venerdì - 15 Gennaio - 2021

Anziana distrugge un milione di euro per non lasciarlo in eredità ai familiari

Tra genitori e figli, si solito, si crea a partire dalla nascita, un legame indissolubile che sarà saldo e puro anche  dopo la morte. Ma i figli non sempre amano prendersi cura di coloro che li ha messi al mondo, pertanto, pur non rispettandoli, hanno le pretese sul loro patrimonio e sulle ricchezze, accumulate in una vita di lavoro. Ci sono genitori che pur di non sentirsi abbandonati e rifiutati, attraggono i figli garantendo loro l’eredità sicura dopo il loro decesso, altri invece, con grande forza di volontà, li escludono dalla loro vita materiale.

Di certo la protagonista di questa vicenda non fa parte della prima categoria.

In Austria, un’anziana ha deciso di distruggere un milione di euro pur di non lasciarlo in eredità ai suoi familiari.
Il suo patrimonio, attestabile in circa 950mila euro, è stato ritrovato in brandelli sul suo letto. Oltre alle banconote, la donna aveva distrutto alcuni libretti di risparmio sui cui aveva versato diverse migliaia di euro.

Della sua enorme fortuna non è rimasto praticamente niente. Nel frattempo lei è deceduta da sola nella casa di riposo dove si era trasferita per passare gli ultimi giorni della sua vita.

La notizia, lanciata inizialmente dal giornale Kurier, ha rapidamente fatto il giro del mondo. A confermare questa assurda storia ai giornali dell’agenzia France Presse è stato il procuratore di Stato, Erich Habitzl, che si è occupato del caso:

Il danneggiamento del denaro posseduto dalla donna non è configurabile come reato, quindi non possiamo aprire un’inchiesta”, ha sottolineato Habitzl, lasciando di stucco i familiari che speravano nell’aiuto della legge.

Per loro fortuna potrebbero però riuscire lo stesso a recuperare parte delle banconote distrutte. La Banca centrale Austriaca (OeNB) si è infatti dimostrata disponibile nel ritirare i brandelli di banconote per metterne di nuove.

Intervistato dal Kurier, Friederich Hammerschmidt, vice della divisone “Cassa” della banca nazionale austriaca ha spiegato: “In caso di denaro ridotto a brandelli, gli eredi hanno diritto alla sostituzione, purchè l’origine di quel denaro può essere certificata.

Se la vicenda si fosse svolta in Italia, con molte probabilità, gli eredi sarebbero dovuti rimanere a bocca asciutta a causa delle diverse disposizioni adottate generalmente dalle banche.

Anziana distrugge un milione di euro per non lasciarlo in eredità ai familiari
Secondo le linee di princio indicate dalla Banca di Italia, infatti, una banconota mutilata può essere cambiata solo se la parte presentata per il cambio rappresenta più del 50% della banconota originale e se la sua distruzione è avvenuta accidentalmente.

Nel caso in cui le banconote sono state danneggiate intenzionalmente, generalmente, non sono sostituite ma vengono trattenute senza rimborso.
La sostituzione avverrebbe solamente nel caso in cui l’esibitore risulti essere in buona fede e/o se il grado di danneggiamento è modesto (ad esempio piccole scritte, numeri od annotazioni)

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Porta le ceneri di sua moglie dal medico che l’ha rimandata a casa 3 ore prima di morire rifiutandosi di visitarla

Il dottore era "molto turbato" quando andarono al pronto soccorso invece di andare in ospedale. "L'ha mandata a casa senza visitarla", dice Castellanos, che attende...

9 cose che fanno le persone più intelligenti

  Le persone spesso pensano che l'intelligenza è una caratteristica destinata a pochi, ma non è sempre così. L'intelligenza può essere sia ereditata che acquisita....

Il tenero video virale di una bambina “ipnotizzata” da quello che fa sua madre

Non potrai evitare di morire di tenerezza.   È successo a Coimbra, in Portogallo, lo scorso giugno; un neonato viene "ipnotizzato" dalla canzone di sua madre. Per più...

Quiz: riesci a riconoscere questi 18 stati solo con la loro forma?

Ci sono un totale di 195 paesi nel mondo. Se conti Taiwan, che molti non riconoscono come un paese ufficiale, aumenta il numero a...

Papà scoppia in lacrime dopo che il figlio, di 24 anni, ha saldato l’intero mutuo per lui: l’amore sconfinato tra padre e figlio

Un padre è scoppiato in lacrime dopo che il figlio di 24 anni ha pagato l'intero mutuo in modo che potesse andare in pensione...

Ricoverato per un tumore, Lorenzo si laurea in ospedale: “Il mio è un messaggio di speranza”

Lorenzo è un ragazzo pieno di voglia di vivere e di realizzare i suoi sogni: ha 24 anni e si è già laureato in...