domenica - 3 Ottobre - 2021

8 abitudini comuni che peggiorano l’ansia

L’ansia colpisce più di 40 milioni di persone dai 18 anni in su. Vediamo come possiamo aiutare noi stessi quotidianamente, oltre che con l’uso dei farmaci o della terapia.

Queste otto abitudini peggiorano l’ansia, pertanto vi indichiamo alcuni suggerimenti su come affrontarle:

1. Pensare in modo eccessivo

Quando pensiamo troppo a qualcosa, tendiamo ad analizzare inutilmente una situazione più e più volte, fino a quando non riusciamo ad avere un’immagine discretamente chiara. Di solito, veniamo fuori da questi pensieri, solo con gli aspetti negativi, che ci stressano. Dovremmo pensare piuttosto a delle possibili soluzioni.
Un modo per evitare di pensare troppo è riservare un po’ di tempo ogni giorno esclusivamente alle preoccupazioni. Potrebbe sembrare controproducente, in realtà se sai che c’è una fine fissa al tempo, in cui ti è permesso di pensare troppo, l’ansia non risulterà insopportabile, ma soprattutto non prenderà il sopravvento sulla tua vita.

2. Ossessione

Simile al pensiero eccessivo, l’ossessione aumenta il problema. Im alcune situazioni siamo così ossessionati, che spesso ci ritroviamo a non godere di ogni attimo che viviamo. Possiamo apparire così, distaccati e disorientati.
Ѐ necessario smettere di ossessionarti, sforzandoti di distaccarti emotivamente da qualsiasi pensiero, che non fa altro che allontanarti dalla realtà. Concentrati solo sulle cose che puoi cambiare e scarta tutto ciò che non può essere realizzato.

3. Aspettative

Alle persone ansiose piace pianificare tutto perché dà loro un senso di comfort. Attribuiamo grandi aspettative a situazioni o persone e poi, quando le nostre aspettative non vengono soddisfatte, andiamo fuori di testa.
Smettila di cercare di predire il futuro. Se abbassi le tue aspettative e ti rassegni ad accettare le cose per come sono, le possibilità che tu rimanga deluso sono scarse o nessuna.

4. Evitare lo stress

Evitare le cose che ti provocano ansia può sembrare un aiuto a te stesso; in realtà ciò avviene solo a breve termine, perché nel tempo le tue abitudini, peggiorano l’ansia. In effetti, devi affrontare le situazioni che hanno scatenato ciò; anche le più piccole cose che ti provocano molto fastidio. Perché reagisci in questo modo? Come puoi affrontare direttamente una difficoltà e ottenere una conclusione? Se non lo fai, sarai tormentato dagli interrogativi.
Mettiti là fuori. Affronta le tue paure. È probabile che ti stia stressando per niente. La cosa che hai temuto per mesi o anni, potrebbe essere stata addirittura solo nella tua testa.

5. Affidarsi troppo ai farmaci

I farmaci possono essere una grande cosa. Ad alcune persone, rende la vita vivibile. Ma il problema dei farmaci è che mascherano i sintomi, piuttosto che aiutare ad affrontare il problema e le cause.
Idealmente, ci sono altri modi per affrontare l’ansia, come la meditazione, lo yoga, dormire a sufficienza e abbassare il livello di stress generale. Ma è anche una buona idea entrare dentro di te per identificare il problema che causa l’ansia e affrontarlo. Se non puoi farlo da solo o se è troppo doloroso, non c’è da vergognarsi nel cercare l’aiuto di un professionista.

6. Cercare di controllare tutto

Le persone con ansia cercano di controllare le cose perché dà loro un senso di conforto, qualcosa che altrimenti non proverebbero perché, in verità, il loro mondo interno si sta sgretolando. Fanno tutto il possibile per difendersi da sentimenti di impotenza. Ma questo può rendere la loro vita tesa e non piacevole.
Non puoi controllare tutto nella vita. Concentrati sulle cose che puoi effettivamente organizzare, come i tuoi schemi di pensiero o il modo in cui tratti gli altri. Altrimenti, sarà la vita a controllare te.

7. Esagerare con cibo, droghe o alcol

Ancora una volta, questi danno solo un sollievo a breve termine. Nel momento in cui ci svegliamo con la sbornia o finiamo quel pasto eccessivamente abbondante, i nostri problemi tornano subito dopo. Perché? Perché non li stiamo affrontando. Invece di guardare fuori per combattere i tuoi demoni, guardati dentro!
Invece di ricorrere a sostanze esterne per mascherare l’ansia, nutri la tua anima con sentimenti che ti gratificano. Azioni che ti portano felicità e un senso di appagamento. Sarai sorpreso di quanto velocemente inizi a provare un senso di pace e appartenenza.

8. Negazione

Negare l’ansia non farà che peggiorare il problema. Senza trattarlo attivamente, i nostri sentimenti negativi peggioreranno e ci renderanno infelici e stressati.
Va bene ammettere di avere ansia! La maggior parte delle persone lo fa. Uno dei primi passi per guarire è proprio questo, lavorare sul problema. Si tratta semplicemente di accettarlo e andare avanti di conseguenza.

Condividi se ti è piaciuto