Vuoi smascherare un bugiardo? Ecco 10 segnali per capirlo osservando il linguaggio del suo corpo


Le persone sono abituate a mentire sempre, continuamente, per un motivo talvolta banale o per qualcosa di molto più serio.

Secondo le statistiche, circa il 90% delle azioni  che facciamo dimostrano se stiamo mentendo oppure no; questo è definito linguaggio del corpo. Analizzando le movenze  del corpo e il tono della voce della persona si può capire se la persona che sta parlando con noi ci sta mentendo.

Avete mai notato la risposta data ad una domanda di chi vi sta mentendo, e voi sapete che è una menzogna?

Mentre risponde, la sua voce è cambia, parla più lentamente e si  tocca la bocca e un orecchio… MENTIVA!

Osservando e sapendo riconoscere il linguaggio del corpo, potrete intuire se il soggetto vi sta dicendo una bugia oppure no. Proviamo a capire di cosa si tratta.

1.Gli occhi dei bugiardi

Sappiamo quanto sono importanti gli occhi nella comunicazione non verbale. Chiunque, anche non esperto di linguaggio del corpo, sa quanto gli occhi sono importanti nelle relazioni con gli altri.

Il bugiardo di solito non ama mantenere lo sguardo a contatto con il vostro, sa che è pericoloso: “Gli occhi sono lo specchio dell’anima”, pensa chi mente. Quindi guarderà di qua e di là, per terra o in alto. Ma attenzione, non è sempre così, a volte i bugiardi che conoscono i segreti del linguaggio del corpo fanno il contrario. Cioè vi guarderanno fisso negli occhi, come per controllare se la loro menzogna sta funzionando o per sembrare più credibili.

2 Il linguaggio del corpo durante la menzogna

La COMUNICAZIONE NON VERBALE dei mentitori è spesso strana, cioè evidenzia delle differenze rispetto al loro linguaggio del corpo mentre NON mentono.




I mentitori a volte sono agitati, battono le palpebre degli occhi rapidamente e più spesso, sorridono meno (per sembrare più credibili), hanno piccoli cambiamenti nel tono di voce.

Potrebbero incrociare le braccia, che nella comunicazione non verbale significa chiusura o difesa.

Alcuni mentitori possono agitare compulsivamente una parte del loro corpo, per esempio battere un piede a terra di continuo. A volte i bugiardi iniziano a toccarsi il viso e la bocca, le orecchie o il naso o a giocare con le chiavi o altri oggetti che si tengono in mano… ricorda: il linguaggio del corpo non mente!

linguaggio corpo mentire

3 i bugiardi amano i dettagli

I mentitori tendono a fornire informazioni aggiuntive spesso inutili senza che qualcuno gliele abbia chieste. Chi mente pensa che arricchire la sua storia la farà diventare più credibile. In realtà in questo modo spesso la storia tende ad essere meno credibile e più complicata. Più elaborato è il racconto più è probabile che si tratti di un’invenzione! Come diceva Martin Lutero Una bugia è come una palla di neve: quanto più rotola tanto più s’ingrossa.

4. I contrasti dei mentitori

Il linguaggio del corpo nei bugiardi spesso è contraddittorio. Per esempio se vi sta dicendo “ho dormito fuori per ragioni di lavoro” può darsi che faccia un leggero “no” con la testa, scuotendola appena a destra e a sinistra. In questo caso la comunicazione non verbale del mentitore dimostra che il suo corpo non conferma quello che dice con le parole.

5. I bugiardi sono sempre in “difesa”

Un bugiardo tende a stare sulla difensiva. Spesso fa tutto il possibile per portare l’attenzione dell’ascoltatore lontano da sé. Si arrabbia se si mette in discussione la sua innocenza. Al contrario, le persone che dicono la verità reagiranno offendendosi, non arrabbiandosi. Un altro comportamento classico del mentitore è quello di provare a cambiare l’argomento o spostare la conversazione corrente in una direzione diversa.




Se pensate che qualcuno vi sta mentendo, provate a modificare il tema della conversazione bruscamente. Un bugiardo vi seguirà volentieri, mentre una persona innocente potrebbe essere confusa o imbarazzata per l’improvviso cambiamento e cercherà di tornare all’argomento precedente.

tecniche vendita persuasione obiezione

6. La menzogna fa sudare!

Alcune persone sudano di più quando dicono una bugia. Gli esperti utilizzano la misura della traspirazione e della sudorazione nei test con il poligrafo (la macchina della verità) per riconoscere un bugiardo. In realtà non è una indicazione certa, perché per ingannare un poligrafo, secondo gli esperti, basta anche solo spruzzarsi sulle mani uno spry antitraspirante!

Comunque è risaputo che alcune persone tendono a sudare di più perché sono timide o nervose. Quindi attenzione a non prendere troppo alla lettera queste indicazioni isolandole dalla situazione specifica e da una conoscenza più approfondita della persona “sotto accusa”.

Comunque, sudare di più, arrossire, tremare, avere difficoltà a deglutire sono spesso segnali del linguaggio del corpo nella menzogna.

7. Le micro espressioni dei bugiardi

Prestare attenzione alle micro espressioni è uno dei modi per individuare un bugiardo. Una micro espressione è una brevissima espressione del linguaggio del corpo, spesso dura circa un 25mo di secondo. La micro espressione è sempre rivelatrice di un’emozione nascosta. Può essere una metà di un sorriso che dura solo per un attimo o uno sguardo ansioso di un secondo.

In altre parole, quando un uomo si comporta come se fosse felice, ma in realtà è molto arrabbiato per qualcosa, la sua vera emozione sarà rivelata in un lampo subconsciente di rabbia sul suo viso. Non importa quale sia l’emozione, può essere la rabbia, la paura, la gelosia, o la felicità. Quello che è interessante è che l’emozione sembra cercare un momento di sfogo sul volto della persona in un istante, questa è la microespressione.



8 Il bugiardo non vuole ripetere

Un altro dei modi più semplici per catturare i bugiardi è quello di chiedere loro di ripetere la storia che vi hanno appena raccontato. I mentitori non amano dover ripetere le loro menzogne, quindi saranno impacciati nel farlo e magari avranno qualche altro “inciampo” nel loro linguaggio del corpo.

9. I mentitori non amano il contatto diretto

Le persone sono più propense a fare uso di e-mail e di sms per dire una bugia. Se qualcuno vi mente “sente” che il suo linguaggio del corpo nella menzogna potrebbe essere capito. Ecco perché se avete dei sospetti sul fatto che ciò che vi ha scritto sia falso chiedete un incontro per chiarire il tutto. I mentitori cercano di evitare gli incontri diretti.

10. Chi mente parla lentamente

I bugiardi, di solito, costruiscono la menzogna “in diretta”, al volo. Ecco perché la loro velocità nel parlare è più lenta del normale. Addirittura si fermano più volte mentre parlano, per poter pensare a cosa dire e a come essere più credibili.

Per concludere un’ultima considerazione basilare: la motivazione. Una buona indicazione è determinare se quella persona ha un motivo per mentire. Le persone, di solito, mentono molto di più quando hanno un buon motivo per farlo. Così, chiedetevi che cosa hanno da guadagnare se mentono.

Se hanno un obiettivo importante da raggiungere con la menzogna le probabilità che stiano mentendo sono maggiori.

E adesso una raccomandazione importantissima. Attenzione a non farvi prendere dalla mania dell’investigatore. Il linguaggio del corpo, la comunicazione non verbale, le micro espressioni, sono argomenti affascinanti, ma non sono un gioco. Potreste rovinare amori o amicizie vere per aver sopravvalutato un segno del linguaggio del corpo che, da solo, non indica la menzogna.

Se poi invece ti interessa imparare a mentire in modo efficace, ecco come utilizzare il linguaggio del corpo per dire bugie da mentitori esperti.