giovedì - 8 Dicembre - 2022

Attacco di panico: come comportarsi quando colpisce

Attacco di panico

Hai attacchi di panico e non sai cosa fare? Una persona può sperimentare un attacco di panico quando meno se lo aspetta. Questo può causare una grande quantità di paura e ansia per la persona.

- Advertisement -

Uno dei motivi principali per cui le persone sperimentano un attacco di panico è perché si concentrano sui loro pensieri e sentimenti spaventosi che possono causare molta ansia. A volte l’ansia può sopraffarti al punto che hai un attacco di panico. Non puoi morire di un attacco di panico, tuttavia un attacco di panico può interferire con la tua vita quotidiana e può renderti depresso e infelice.

Il modo migliore per superare un attacco di panico è imparare il più possibile su come prevenirlo e sapere cosa fare se ne hai uno. Educare te stesso su come gestire le tue paure e ansie è il modo migliore per evitare che un attacco di panico sia un fattore nella tua vita.

Per iniziare, ecco sette semplici passaggi che una persona può seguire quando un attacco di panico colpisce inaspettatamente.

Prenditi una pausa

Attacco di panico

Alcune persone possono diventare molto ansiose quando tutto accade tutto in una volta. Questo a volte può portare a un attacco di panico perché l’ansia di una persona va fuori controllo. Quando ciò accade, una persona dovrebbe fare un respiro profondo e cercare di trovare qualcosa da fare per distogliere la mente dal problema. Il soggetto potrebbe fare una passeggiata, ascoltare un po ‘di musica, leggere il giornale o fare un’attività che darà loro una nuova prospettiva sulle cose. Fare qualcosa distoglierà la tua mente dal problema che sta causando la tua ansia. Fare una pausa può aiutare a prevenire che la tua ansia ti travolga.

Immagina un segnale di stop rosso

Attacco di panico

La persona dovrebbe realizzare un segnale di stop nella sua mente quando incontra una paura che provoca un pensiero. Quando arriva il pensiero negativo, il soggetto dovrebbe pensare a un segnale di stop rosso che serve come promemoria per smettere di concentrarsi su quel pensiero e pensare a qualcos’altro. Una persona può quindi provare a pensare a qualcosa di positivo per sostituire il pensiero negativo. Questo aiuterà la persona a non soffermarsi su pensieri spaventosi e preoccupanti che potrebbero causare un attacco di panico. Ricorda che è la paura dietro i pensieri che ti rende ansioso. Se riesci a ignorare la paura dietro i tuoi pensieri negativi, aumenterai le tue possibilità di non avere un attacco di panico.

Leggi le dichiarazioni positive

Un’altra tecnica che è molto utile è quella di avere un piccolo taccuino di affermazioni positive che ti fa sentire bene. Ogni volta che ti imbatti in un’affermazione che ti fa stare bene, scrivila in un piccolo quaderno che puoi portare con te in tasca. Ogni volta che ti senti depresso, apri il tuo piccolo quaderno e leggi quelle dichiarazioni. È anche importante portare con sé il notebook quando si esce di casa. Se inizi a sperimentare un attacco di panico quando sei al lavoro o a un evento sociale, puoi estrarre il tuo piccolo quaderno e iniziare a leggerlo per aiutarti a calmarti. È anche importante fare copie del notebook per ogni evenienza.

Concentrati sul presente e non sul futuro

Ricorda che nessuno può prevedere il futuro con certezza al cento per cento. Anche se la cosa di cui hai paura accade, ci sono circostanze e fattori che non puoi prevedere che possono essere utilizzati a tuo vantaggio. Ad esempio, supponiamo che sul tuo posto di lavoro manchi la scadenza per un progetto su cui hai lavorato negli ultimi mesi. Tutto ciò che temevi si sta avverando. Improvvisamente, il tuo capo viene nel tuo ufficio e ti dice che la scadenza è prorogata e che ha dimenticato di dirtelo il giorno prima. Questa incognita cambia tutto. Ricorda che potremmo avere il novantanove per cento corretto nel prevedere il futuro, ma tutto ciò che serve è che quell’uno per cento faccia un mondo di differenza. Non sprecare le tue energie nel cercare di prevedere cosa potrebbe accadere lungo la strada.

Sfida i tuoi pensieri negativi

Sfida il tuo pensiero negativo con affermazioni positive e pensiero realistico. Quando incontri pensieri che ti fanno sentire pauroso o depresso, sfida quei pensieri ponendoti domande che manterranno l’obiettività e il buon senso. Ad esempio, hai paura che se non ottieni quella promozione di lavoro, rimarrai bloccato al tuo lavoro per sempre. Questo ti deprime, tuttavia il tuo pensiero in questa situazione è irrealistico. Il fatto è che ci sono tutti i tipi di posti di lavoro disponibili e solo perché non ottieni questa promozione di lavoro non significa che non ne otterrai mai uno. Inoltre, le persone cambiano lavoro tutto il tempo e hai sempre la possibilità di andare altrove se non sei soddisfatto della tua posizione attuale. Sostituire i tuoi pensieri negativi con qualcosa di positivo può ridurre le tue possibilità di avere un attacco di panico.

Impara dalle tue esperienze

In ogni situazione legata all’ansia che sperimenti, inizia a imparare cosa funziona, cosa non funziona e cosa devi migliorare nella gestione delle tue paure e ansie. Ad esempio, hai molta ansia e decidi di fare una passeggiata per aiutarti a sentirti meglio. La prossima volta che ti senti ansioso puoi ricordare a te stesso che l’hai superato l’ultima volta facendo una passeggiata. Questo ti darà la sicurezza di gestire la tua ansia la prossima volta. Imparare a gestire le ansie e le paure è molto importante per prevenire gli attacchi di panico nella vita quotidiana.

È importante parlare con un professionista qualificato per imparare come sopravvivere a un attacco di panico. Una persona può parlare con un consulente di salute mentale o può parlare con il proprio sacerdote o ministro su come affrontare un attacco di panico quando colpisce. Parlando con un professionista, una persona si aiuterà a lungo termine perché diventerà più in grado di affrontare eventuali attacchi di panico che potrebbero verificarsi in futuro. È anche importante che tu scriva ciò che i professionisti ti dicono in modo da non dimenticare ciò che hanno detto lungo la strada. Una volta ottenute le informazioni di cui hai bisogno, il passo successivo è applicare ciò che hai imparato. Ricorda che non fa mai male chiedere aiuto quando si tratta di affrontare le tue ansie e paure.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©