venerdì - 23 Aprile - 2021

Ragazza di 16 anni vende i suoi capelli per acquistare una bombola di ossigeno per suo nonno malato di Covid

Una ragazza di 16 anni ha venduto i suoi capelli per comprare una bombola di ossigeno per suo nonno

Sebbene i suoi capelli fossero ciò che amava di più, la vita di suo nonno che stava combattendo con COVID-19 era più importante.

La ragazza, di origine messicana di 16 anni di nome Ana Paola Romero ha deciso di aiutare economicamente la sua famiglia dopo che a lei e ad altri sei membri della famiglia è stato diagnosticato il COVID-19.

Sebbene Ana Paola abbia avuto lievi sintomi della malattia, suo zio e suo nonno Jesús sono quelli che hanno avuto più problemi gravi e complicanze.
Di fronte a ciò, la sua famiglia era disperata perché aveva urgente bisogno di una bombola di ossigeno, dal momento che i medici avevano detto loro di stare attenti al livello di saturazione dell’ossigeno dell’anziano e che non doveva scendere sotto i 90. La situazione ben presto si è aggravata e la sua saturazione è arrivata a 40.

Fu in quel momento che Ana Paola decise di fare tutto quanto in suo potere per aiutarlo e tagliò i suoi lunghi capelli, che misuravano 73 centimetri dalla radice alle punte.  Dopo aver pubblicato un annuncio in cui vendeva i suoi capelli sui social, ottenne ben presto la risposta di offerenti, disposti a prendere la sua chioma per 2.500 pesos messicani ($ 125 USD), utili per realizzare parrucche. E’ riuscita a raccogliere  5.700 pesos messicani ($ 285 USD) che ha utilizzato per comprare una bombola di ossigeno per il nonno in fin di vita.

Nonostante Ana Paola adorava molto i suoi capelli e per due anni li abbia lasciati crescere utilizzando prodotti incentrati su questo, era convinta che la salute di suo nonno Jesús fosse la cosa più importante e non ha esitato a dare il proprio contributo alla sua famiglia.

Dopo la sua pubblicazione sui social network, molte persone hanno appreso della sua storia e hanno inviato messaggi di sostegno e una pronta guarigione per lei e per tutta la sua famiglia. Ana Paola ha anche detto che spera che suo nonno guarisca rapidamente e ha ricordato che adora molto ballare e che alle feste e alle riunioni di famiglia, ha sempre voluto ballare con lui, suo maestro di danza quindi, attende con ansia la sua guarigione per tornare a “vivere la vita” con lui.

Senza dubbio, una bellissima storia di sostegno e amore tra nipote e nonno.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti