venerdì - 23 Aprile - 2021

“18 estati”: la lettera di una nonna che ha commosso il web e che ci fa riflettere sul tempo che fugge via

Il tempo scorre velocemente: le giornate sono troppo corte per essere vissute al meglio e gli anni troppo pochi per godersi i propri figli.

I genitori sono i primi ad accorgersi di quanto è breve la vita, di quanto sia sempre troppo poco il tempo trascorso con i propri figli … e questa sensazione di qualcosa che sfugge, la vivono tutti i giorni (che passano) con i propri figli. Quante volte mamme e papà si sono chiesti quanto il tempo fosse volato e che, da un momento all’altro senza quasi accorgersene, i figli erano cresciuti improvvisamente?

Proprio su questa profonda riflessione si basa l’emozionante lettera “delle 18 estati”, scritta da una nonna di nome Isabel e che è stata condivisa sul web grazie al blog “Mas allà del Rosa o Azul”. Le parole della nonna sono veramente emozionanti. Vogliamo proporla a voi lettori perché sicuramente saprete cogliere tanta emozione in queste parole.

18 estati. Puoi contarle sulle dita delle mani e dei piedi. Se sei fortunata, perché oggi i figli volano molto presto dal nido.

Quindi, invece di aspettare il minuto per sederti sull’asciugamano in spiaggia e aprire il tuo libro, aspetterai con ansia il momento in cui non dovrai più sederti sull’asciugamano o leggere, perché il telefono squillerà o arriverà un messaggio.

È tua figlia a dirti come sta andando in vacanza, cosa sta facendo e quando verranno con te. O per farti sapere che stanno arrivando i nipoti.

Stai leggendo sdraiata sull’asciugamano, aspettando che squilli il telefono e sembrerà che il tempo non passerà. Aspettare che squilli il telefono o arrivi il messaggio sembrerà un’eternità, e ricorderai le 18 estati quando hai aspettato il minuto per sdraiarti sull’asciugamano o leggere un po’.

18 estati. Ora possono sembrare un’eternità ma ti assicuro che voleranno in un batter d’occhio. Ricorda questi giorni quando sei con loro sulla spiaggia o in vacanza.

Quando ti chiamano di nuovo “mamma”, o quando ti dicono di andare in acqua o giocare, e pensi “Voglio un minuto per sdraiarmi sulla spiaggia”. 18 estati.

Divertiti molto, perché quei momenti sono unici. Perché poi ti chiederai come è possibile che passino così in fretta. Con affetto, una nonna.”

Purtroppo il tempo sarà sempre troppo poco e l’unica cosa che i nonni possono fare è lasciare dei dolci ricordi per i lori figli e nipoti: solo in questo modo vivranno in eterno e non ci sarà mai fine a questo tempo.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti