domenica - 3 Ottobre - 2021

La dieta di Noemi, che le ha fatto perdere 15 kg rapidamente!

La cantante Noemi ha perso peso, anche molto, a giudicare da come è cambiata negli ultimi mesi.

Circa 15 kg buttati via senza troppo sacrificio e ora la cantante si sente “rinata”.

Il segreto della nuova Noemi dimagrita?

Se prima del matrimonio aveva seguito una dieta dissociata, oggi Noemi ha aggiunto a un’alimentazione sana e moderata un allenamento ad alta intensità, il piano Tabata.

Merito di un lungo lavoro svolto con la dottoressa Monica Germani, la sua nuova nutrizionista.
La dottoressa Germani basa il suo approccio sulla moderazione a tavola senza demonizzare il cibo e su una personalizzazione della dieta grazie al test del DNA.

Per una donna come Noemi, con un fabbisogno di 1800/2000 calorie giornaliere, una dieta da 1300-1400 calorie permette di perdere dai 2 ai 3 chili al mese.

Ma se si aggiunge l’allenamento Tabata, si perdono almeno due chili in più al mese.

Il nome di questo allenamento potrà dire poco a chi non è esperto di fitness, ma tutti noi abbiamo sentito parlare dell’allenamento HIIT, di cui il Tabata rappresenta appunto una tipologia.

Gli allenamenti HIIT permettono di perdere peso dedicando all’attività fisica pochi minuti. Ecco come.

Associare una dieta ipocalorica da 1200 calorie ad un intensa attività fisica.

ESEMPIO PER UNA DIETA COME QUELLA DELLA CANTANTE NOEMI.

Colazione.

-125 grammi di yogurt magro bianco con un cucchiaio di muesli con frutta secca o con una fetta biscottata integrale e un cucchiaino di marmellata senza zuccheri aggiunti.
-Un bicchiere di succo di melograno o di spremuta di agrumi.
-Una tazza di tè verde con una puntina di miele o un caffè con un cucchiaino di zucchero di canna.

-Snack. Frutto di stagione (100-150 grammi)* non zuccherino + 2-3 mandorle. In alternativa un centrifugato o frullato di verdura (come cetrioli) e frutta (come mezza pera) a cui aggiungere menta fresca o zenzero.

-Pranzo. Un piatto moderato (per esempio 50 grammi) di pasta integrale o riso integrale con verdure a scelta e un cucchiaino di olio di oliva a cui possiamo abbinare un po’ di proteine, per esempio un mestolo di legumi o un po’ di ricotta magra a fine pasto o dei molluschi, come vongole o cozze. In alternativa una zuppa di soli legumi (per esempio, con un filo di olio, pomodoro o altre verdure), e due fettine di pane integrale bruschettato.

-Fine pasto con una noce o due o un quadratino di cioccolato fondente.

-Merenda. Uno yogurt magro con un kiwi a pezzi o altro frutto poco zuccherino.

-Cena. Un piatto proteico: due uova al tegamino, o del pesce fresco (120-150 gr) come polpo, orata, spigola, oppure un piccolo carpaccio di bresaola o una fettina da cento grammi circa di pollo/tacchino/arista. Accompagniamo il piatto con un piccolo panino integrale, una fetta grande di pane di segale o fette di orzo, una piccola patata al cartoccio.
-Contorno abbondante di verdure e un cucchiaino o due di olio per condire il tutto. Un cubetto di cioccolato fondente o 2 mandorle.

Condividi se ti è piaciuto