Fare l’amore ogni giorno previene queste 10 malattie


Fare l’amore con la persona amata è senza dubbio una delle più belle cose della vita, ed è anche un toccasana per la salute. Oltre a costringerci a fare attività fisica, contrastando l’inattività fisica e la sedentarietà, fare l’amore induce il nostro organismo a rilasciare immonoglobuline, un anticorpo che ci protegge da infezioni e altre malattie. I benefici sono numerosi e riguardano tutto il corpo, la nostra salute mentale, la circolazione sanguigna, l’incontinenza e altro. Vediamo quali sono i principali:

1 Sistema cardiaco

Fare l’amore è generalmente un alleato fondamentale per il buon funzionamento del sistema cardiaco. Aiuta a ridurre il rischio di attacchi di cuore e di altri problemi cardiaci.

2 Mal di testa

Avere relazioni intime può contribuire ad alleviare il mal di testa, grazie al rilascio di ossitocina e all’aumento delle endorfine. Questi ormoni aiutano il nostro corpo e la mente a rilassarsi in modo naturale.

3 Antidepressivi

Aiuta a migliorare la nostra autostima, ed è un antidepressivo dei più efficaci, anche grazie al rilascio degli ormoni sopracitati.

4 Insonnia

Avere relazioni intime induce un effetto di rilassamento e aiuta ad allentare le tensioni e favorire il sonno.

5 Incontinenza urinaria

Avere regolarmente rapporti intimi rafforza il bacino ed è essenziale per contrastare l’incontinenza urinaria.

6 Influenza

Fare l’amore stimola la produzione di anticorpi e dunque aiuta a contrastare i sintomi dell’influenza

7 Tensione muscolare

Fare l’amore aiuta a rilassare la musculatura, ed è un esercizio utile per ridurre le tensioni ed il sovraccarico articolare.

8 Pelle

Fare l’amore regolarmente aiuta a donare alla pelle un aspetto radioso. Ci aiuta a liberare le tossine e questo si riflette direttamente sull’aspetto della nostra pelle.

9 Salute della prostata

Fare l’amore regolarmente è un toccasana per la salute della prostata e riduce il rischio di ammalarsi di tumore

10 Cancro al seno

Avere relazioni è una protezione contro il cancro al seno, come della prostata. La stimolazione del seno induce l’organismo a rilasciare ossitocina, ormone che risulta protettivo per la comparsa di questo tipo di neoplasia.