Ecco come dormire per evitare il mal di schiena


Il mal di schiena è un male che colpisce tutti e ha ripercussioni negative sulla vita lavorativa e sociale. il dolore muscolo-scheletrico affligge il 97% degli italiani e circa 6 su 10 ne soffrono ogni settimana: ad affermarlo è il Global Pain, indagine promossa su oltre 19mila persone in 32 Paesi.

Chi soffre di mal di schiena, avrà sicuramente trascorso delle notti insonni, per via del dolore e dell’incapacità di trovare una posizione che possa permetterci di sentire sollievo. Non dormire adeguatamente, tra l’altro, rallenta e rende più difficile il processo di recupero: è durante la notte che i tessuti si rigenerano.

Quello che si chiedono in molti è perciò se esiste una posizione favorevole per dormire bene nonostante il dolore. La risposta non è affermativa, e in realtà non esiste una posizione specifica. Il corpo cercherà naturalmente una posizione più favorevole mentre si dorme, ma ci sono alcune posture consigliate più di altre.

Le possibili posizioni per dormire

Pancia in su. Non è la posizione ideale, ma non è neanche la meno vantaggiosa. Se non riesci proprio ad evitare questa postura, metti un cuscino sotto le ginocchia, sarebbe un validissimo aiuto.

Pancia in giù. Non è una posizione inadeguata, anche se per molti è l’unica che permette di sentire sollievo. Per ridurre il dolore, metti un cuscino sotto la parte bassa dell’addome. Se possibile, cerca di dormire con un cuscino piccolo sotto la testa. Molti prediligono questa posizione perché la schiena non affonda nel materasso e rimanendo rigida, non fa contrarre i muscoli.

Sul fianco. Delle tre, è la posizione migliore, ma bisogna mettere un cuscino tra le gambe. Se vuoi abituare il corpo a dormire in questa posizione, prova ad usare un cuscino particolarmente lungo, tale da poter arrivare fin sotto la testa. Le gambe leggermente divaricate permetteranno alla schiena di non inarcarsi.