Chi sta sveglio spesso di notte rischia di morire prima: a dirlo una ricerca scientifica


Dormire poco o non dormire durante la notte può essere molto pericoloso per la salute e a darci conferma c’è una ricerca pubblicata sulla rivista Chronobiology International.

Sei un turnista oppure di notte preferisci vedere la TV, dei film, navigare su Facebook per molte ore e dormire di mattina?
Non ci sono buone notizie poiché dormire poco o non dormire assolutamente durante la notte diventa un fattore di rischio che mette a repentaglio la propria salute. A sostenerlo c’è una ricerca che giunge dall’università di Surrey, città dell’Inghilterra e della North Western University di Chicago. Gli scienziati hanno tenuto in osservazione 500.000 persone di età compresa tra i 30 e i 70 anni che avevano uno stile di vita errato: durante la notte restavano svegli per molte ore e dormivano durante l’intera mattinata. Dalle statistiche è emerso che per loro vi era un rischio di morte superiore al 10% rispetto agli altri, che conducevano una vita regolare. Secondo le ricerche, inoltre, oltre a rischio di morte prematura, non dormire la notte o dormire poche ore porterebbe a malattie molto gravi come diabete, patologie neurologiche e disordini respiratori oltre a depressioneobesità e problemi cardiaci.

Gli scienziati ci spiegano il motivo: il rischio di ammalarsi seriamente sarebbe dovuto ad uno squilibrio del ritmo sonno- veglia, ovvero un vero e proprio disallineamento tra il tempo del riposo e quello lavorativo, a cui aggiungiamo le relazioni sociali e affini. In tal circostanza il cervello non è mai in modalità “stand by”. L’impossibilità e la difficoltà di dormire la notte può essere anche di natura biologica, ovvero una vera e propria predisposizione genetica: anche in tal caso, bisogna trovare il modo giusto per permettere al corpo di ritornare a ristabilirsi; è possibile fare rieducazione del proprio sonno attraverso dei consigli di medici specializzati, curando l’alimentazione e cercando di limitare l’uso di smartphone e PC prima di dormire, poiché aumenta le attività cerebrali.

Sonno sinonimo di eterna bellezza

Curare il sonno è fondamentale  anche  per tutelare la propria bellezza, infatti, la cattiva qualità del sonno o la mancanza totale, porta all’ invecchiamento precoce di pelle e dei capelli con possibile caduta e conseguente alopecia da stress.
Anche il proprio metabolismo  ne risente degli squilibri di sonno,  infatti, a lungo andare il corpo tenderà a bruciare piu’ calorie di notte piuttosto che durante il giorno, quando siamo svegli e assumiamo cibo.
Bisogna seguire delle buone regole per un sonno perfetto, salvaguardare la propria salute e la propria bellezza.

© Riproduzione riservata