Zenzero e aloe, la ricetta per preparare l’infuso efficace per i disturbi gastrici e non solo.


Il connubio tra zenzero e aloe funge da antinfiammatorio e aiuta a perdere peso.

Curare se stessi con i rimedi naturali significa innanzitutto riscoprire un mondo antico, tradizionale, semplice e genuino per vivere; vuol dire perciò godere dei benefici e delle virtù che madre Natura mette a nostra disposizione e che possono curare i nostri mali se li trasformiamo in decotti, infusi e tisane.

L’infuso di zenzero e aloe vera rappresenta uno degli esempi davvero efficaci per aiutarci ad alleviare l’acidità gastrica, ma non solo, infatti, è utilizzato per ridurre e curare molti altri disturbi.

Lo zenzero, conosciuta anche con il nome inglese di ginger, è un arbusto sotterraneo formato da una radice detta rizoma, ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone e si coltiva in India e Malesia.

L’aloe è una pianta succulenta della famiglia delle Aloacee, predilige climi caldi e secchi e contiene il principio attivo detto Aloina.

E’tra le bevande più potenti e curative che esistono nell’ambito della medicina naturale. La loro unione ha degli effetti cui non potrete più rinunciare.

E’ utile per alleggerire i dolori dell’osteoatrite, del mal di testa e i dolori legati al ciclo mestruale. Efficace questo infuso anche per far perdere peso poiché dona effetto saziante, depurare da tossine e stimolare la motilità intestinale fungendo da lassativo naturale.

E’stata dimostrata anche la sua efficacia di ridurre ed equilibrare i grassi nel sangue, abbassando i livelli del colesterolo LDL e aiuta il corpo a depurare da tossine in eccesso. Lo zenzero è stato paragonato per la sua efficacia, ad un farmaco chiamato torvastatina, usato da molti per ridurre il colesterolo.

Molte donne in menopausa inoltre confermano di aver trovato sollievo in menopausa grazie all’aloe e lo zenzero poiché aiutano a regolare il peso, accelerano il metabolismo, controllano le vampate, regolano la temperatura di mani e piedi freddi.

La principale funzione di questo infuso è quello di ridurre l’acidità gastrica. Molto spesso la mucosa che riveste il nostro intestino tende ad infiammarsi grazie ai nostri stessi acidi durante la digestione o per altri motivi come la proliferazione di potenti batteri presenti nel tratto intestinale. Il connubio zenzero-aloe cura e rafforza le parenti intestinali alleggerendo l’acidità. Lo zenzero inoltre è in grado di inibire la crescita di ceppi originati dal batterio Elicobacter Pilori che generano ulcere e gastriti, facendo diminuire nausea, vomito e dolori.

Come preparare questo infuso, ingredienti:
  • ½ cucchiaio di zenzero fresco grattugiato (2,5 g)
  • 1 cucchiaio di gel di aloe vera ovvero il gel translucido presente nelle foglie della pianta (15 g)
  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)
  • 1 cucchiaio di miele per dolcificare (7 g)
Procedimento

Se usate già dello zenzero nella vostra alimentazione ricordate di eliminarlo nel periodo in cui decidete di assumere questo infuso perché la dose massima raccomandata di zenzero al giorno non può superare i 3 g.

Mettete a bollire in un pentolino l’acqua e successivamente aggiungete lo zenzero grattugiato e l’aloe.

Lasciate cuocere per 10 minuti e lasciate riposare il tutto per 15 minuti circa.

Filtrate il liquido, aggiungete il miele per addolcire e bevetelo a digiuno la mattina.

Controindicazioni

Non si deve assumere zenzero se si soffre di ipertensione arteriosa, calcoli biliari o morbo di crohn.

Sen fin ora non eravate a conoscenza dei tanti benefici di questo binomio zenzero aloe eccezionale, siamo sicuri che una volta provato e constatato con i vostri occhi che sono reali i vantaggi che offrono, farete fatica a rinunciare a questi 2 elementi unici e preziosi.

© Riproduzione riservata