martedì - 29 Novembre - 2022

Uno studio afferma che ballare rallenta l’invecchiamento del cervello

Dicono che l’età non è altro che un numero. Ma non importa quanto ci possiamo sentire giovani o vecchi, non possiamo negare che il nostro cervello continui ad invecchiare. Con l’avanzare dell’età, circa il 40% delle persone con più di 65 anni andrà incontro ad una perdita di memoria. Tuttavia, recenti studi dimostrano che praticare la danza non solo aiuta a mantenere un corpo sano e giovane, ma anche il cervello.

- Advertisement -

Oltre al normale invecchiamento, condizioni come la demenza e l’Alzheimer influenzano il cervello ancora di più con l’età.

Uno studio, pubblicato su Frontiers in Human Neuroscience , ha dimostrato che la danza(rispetto ad altre attività fisiche), è stata straordinariamente efficace per rallentare l’invecchiamento nel cervello.

Ballando per il tuo cervello

Se ti piace uscire e ballare, o se sei un normale assistente di classe di danza , può aiutarti a migliorare la funzionalità del tuo cervello in diversi modi. La danza può essere un potente strumento che consente nuove sfide per il corpo e la mente.

Lo studio in questione ha esaminato gli scanner cerebrali per risonanza magnetica e la loro relazione tra degenerazione cerebrale legata all’età. Lo studio è stato condotto entro 18 mesi e ha confrontato la danza con generi diversi, come il jazz e il latino-americano, con l’esercizio tradizionale.

Ballare coreografie speciali settimanali rende il cervello migliore

Scoprì che in individui con un’età media di 68 anni, la sua struttura cerebrale fece notevoli miglioramenti dopo aver partecipato a routine di danza coreografiche settimanali . La danza inverte l’invecchiamento del cervello degli anziani.

L’aumento percepito nella zona dell’ippocampo del cervello grazie a  esercizi di danza è eccitante, poiché questa regione del cervello è meglio conosciuta per incorrere in declino legato all’età. Soprattutto per coloro che possono soffrire di malattie come l’Alzheimer, questa è una buona notizia.

Alzati e balla

Lo studio ha dimostrato che i benefici della danza si estendono ben oltre il rafforzamento della regione della memoria (ippocampo) del cervello.

La ricerca ha anche dimostrato che le coreografie  aumentano anche la resistenza, l’allenamento della flessibilità e l’equilibrio.

Man mano che i nostri corpi e cervelli invecchiano, l’equilibrio diventa la chiave per mantenere la salute e la sicurezza in molti casi. Soprattutto per gli anziani, mantenere l’equilibrio può essere fondamentale per gravi lesioni.

La danza combina fitness aerobico, capacità sensomotoria e esigenze cognitive, pur avendo un basso rischio di lesioni. Per questo motivo, la danza sembra essere un’attività che promette di essere utile per migliorare l’equilibrio e la struttura del cervello.

La danza equilibra la struttura del cervello negli anziani

La danza sembra essere un intervento promettente per migliorare l’equilibrio e la struttura del cervello negli anziani. Unisce la capacità aerobica, le capacità sensoriali e le esigenze cognitive, mentre allo stesso tempo il rischio di lesioni è basso.

I ricercatori ritengono che i miglioramenti dell’equilibrio possano essere correlati alla difficoltà di coordinare i passi e i modelli delle braccia insieme ai cambiamenti di velocità e ritmo che si verificano nell’apprendimento della coreografia.

Ora sappiamo che la danza può essere un modo eccellente per mantenere e migliorare molte delle funzioni del tuo cervello . Non c’è momento migliore per iniziare a ballare! Il tuo cervello ti ringrazierà più tardi!

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©