venerdì - 23 Aprile - 2021

Il consumo di tre tazze di caffè al giorno riduce le possibilità di infarto e ictus, afferma lo studio

 

Il consumo di tre tazze di caffè al giorno riduce le possibilità di infarto e ictus, afferma lo studio

Uno studio recentemente pubblicato sul British Medical Journal ha dimostrato che bere una moderata quantità di caffè ogni giorno può avere più benefici che non berla. Lo studio ha dimostrato che consumare tre o quattro tazze al giorno può salvare vite umane. L’abitudine è correlata a una minore possibilità di sviluppare problemi cardiovascolari , come infarto e ictus.

Prevenire infarto o ictus con il caffè

Questa possibilità ha un numero: coloro che consumano regolarmente la bevanda hanno il 19% di possibilità in meno. In caso di ictus, il rischio può essere inferiore del 30%. È stato anche dimostrato un rapporto positivo tra consumo di caffè, riduzione del rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro e malattie del fegato, oltre all’attacco cardiaco e all’ictus.

 

Nonostante l’associazione positiva, è importante affermare che non è possibile affermare che il caffè sia responsabile della minore incidenza di queste malattie. Altri fattori come lo stile di vita, il fumo e la dieta sono anche essenziali per prevenire questi tipi di malattie. Il professor Paul Roderick, coautore dello studio, avverte che, nonostante l’associazione positiva evidenziata dai diversi studi, non è possibile affermare che bere sia il principale responsabile della più bassa incidenza di malattie. Bisognerebbe che tutti i fattori coincidessero.

Attenzione al caffè

Lo studio raccomanda inoltre che le donne a rischio di fratture ossee e osteoporosi non superino l’uso del caffè. Nonostante i risultati positivi, i ricercatori sottolineano che sono necessarie ulteriori ricerche sull’argomento. Ora, il team è alla ricerca di pubblicazioni precedenti relative al consumo di caffè e ai suoi benefici per la salute.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti