Soffri di ritenzione idrica?ecco alcuni semplici modi per liberarsene

0
1918
Incubo per ogni donna, la ritenzione idrica è la prima causa della cellulite e dell’aumento di peso ma con delle semplici precauzioni, si può sconfiggerla velocemente.

La ritenzione idrica è il grande e temuto incubo di tutte le donne, infatti, rappresenta la causa primaria che induce alla cellulite.

Sensazione di gambe gonfie, pesanti, aumento di peso senza aver modificato l’alimentazione sono tutti sintomi che avvertono che il nostro corpo sta trattenendo liquidi in eccesso e in modo sbagliato, come invece non dovrebbe.

Tutte le donne ne soffrono e in minore quantità anche gli uomini.

Con il termine “ritenzione idrica”s’intende un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali cioè tra cellula e cellula che causano dei gonfiori fastidiosi che chiamiamo comunemente edemi. Di solito l’acqua in eccesso che non fuoriesce tende ad accumularsi sulle gambe, sull’addome, sui glutei e nelle caviglie.

Però a tutto c’è una soluzione e ora vi daremo 7 consigli utili, efficaci e rapidi per contrastarla sin da subito.

9 rimedi efficaci per combattere la ritenzione
  1. Ridurre il sale da cucina: il sodio da cucina ha il potere di immagazzinare nei tessuti l’acqua che riceve. A tal proposito è opportuno ridurre il sale nelle pietanze ed evitare di mangiare insaccati, formaggi a pasta dura e snack.
  2. Bevi 2 litri di acqua: consumare almeno 2 litri di acqua al giorno, cercando di evitare le bibite gassate o quelle alcoliche è il rimedio più efficace per contrastare la ritenzione. Il corpo è composto dal 90 % di acqua e quando non è sufficientemente idratato, come meccanismo di difesa tende a trattenere l’acqua che riceve.
  3. Fai il pieno di potassio e vitamina C: è opportuno fare un pieno di frutta e verdura in particolare agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, lattuga, radicchio, spinaci, broccoli, peperoni, patate. Essi rafforzano i capillari sanguigni.
  4. Cammina all’aria aperta: fare una lunga passeggiata all’aria aperta è fondamentale per eliminare le tossine in eccesso e per riattivare la circolazione sanguigna.
  5. Eliminate il fumo: non fumare è il miglior rimedio per ridurre la ritenzione.
  6. Evitare di stare troppo in piedi
  7. No a tacchi a spillo: è opportuno non esagerare con l’uso dei tacchi poiché risulterebbe dannoso per la circolazione.
  8. Massaggiare le gambe accuratamente: lunghi massaggi drenanti possono favorire l’eliminazione dell’acqua racchiusa negli spazi interstiziali.
  9. Bere un drenante a base di zenzero e aloe: un infuso molto efficace che permette di eliminare i liquidi è proprio quella costituita da aloe e zenzero.
Come preparare questo infuso

Ingredienti

½ cucchiaio di zenzero fresco grattugiato (2,5 g)

1 cucchiaio di gel di aloe vera ovvero il gel translucido presente nelle foglie della pianta (15 g)

1 bicchiere di acqua (200 ml)

1 cucchiaio di miele per dolcificare (7 g)

© Riproduzione riservata