Sensibilità ai denti? scopriamo qual’è il miglior dentifricio


 

Soffri di sensibilità ai denti? In questo articolo potrai trovare una guida completa che ti illustrerà le cause della sensibilità dentinale e scoprirai qual’è il miglior dentifricio che ha superato tutti i test e ritenuto dai dentisti il più efficace.

Le persone che soffrono di denti sensibili possono sperimentare situazioni spiacevoli, evitando di consumare cibi e bevande troppo caldi o troppo freddi e talvolta non essere in grado di lavarsi i denti. Queste semplici attività fanno sì che i pazienti con denti sensibili vivano nella costante paura che il prossimo cibo provochi un forte dolore istantaneo comune al problema.

Sebbene il dolore causato da cibi caldi o freddi possa essere un segno di carie , nella maggior parte dei casi, la causa è la sensibilità dei denti.

Perchè abbiamo la sensibilità ai denti?

In effetti, la sensibilità dei denti è tra le cause più comuni di problemi dentali.

La maggior parte delle persone che hanno questa condizione ha tra i 30 e i 50 anni.

Il termine “sensibilità dei denti” si riferisce a un disagio o sensazione di mal di denti in uno o più denti.

Il peggio è che il dolore causato dalla sensibilità dei denti è generalmente acuto, improvviso e intenso.



La sensibilità si verifica quando la dentina, un tessuto dentale poroso che si trova sotto lo smalto, viene esposta lungo la linea gengivale a causa della retrazione gengivale .

La dentina ha canali microscopici, chiamati tubuli, che sono percorsi verso il nervo.

Pertanto, quando vengono esposti i tubuli dentinali, a causa della perdita di tessuto gengivale o smalto, i nervi vengono stimolati più facilmente causando la sensibilità dei denti.

Le aree esposte rispondono a cibi caldi e freddi e, a volte, molto dolci e piccanti, causando dolore acuto, improvviso e intenso.

Fattori che determinano la sensibilità ai denti

Alcuni fattori che possono contribuire alla sensibilità dei denti, come:

Spazzolatura eccessiva.  Tutto ciò che è troppo non va bene. Lavarsi i denti troppo forte o usare una spazzola a setole rigide può logorare lo smalto dei denti, esporre la dentina e lasciare i denti sensibili.

Digrignamento dei denti . Questa abitudine può causare l’usura dello smalto e lasciare la dentina esposta.

Pulizia o trattamenti dentali. È comune che i denti siano sensibili dopo procedure dentali come la pulizia e lo sbiancamento. In questo caso, la sensibilità è generalmente temporanea. Cioè, scompare subito dopo che la procedura è terminata.



Malattia gengivale. Il tessuto gengivale infiammato si allontana dal dente, lasciando scoperte le aree vulnerabili. Questa è la causa più comune.
Se stai mostrando segni o sintomi di sensibilità dentale, visita immediatamente il tuo dentista per una corretta valutazione.

Qual’è il miglior dentifricio per i denti sensibili?

Abbiamo selezionato i marchi migliori e più famosi per discutere della loro efficacia:

-Sensodyne originale
-Rilievo rapido di Sensodyne
-Sensodyne pro-smalto
-Riparazione e protezione Sensodyne
-Originale sensibile Colgate
-Rilievo sensibile Colgate
-Senso-sollievo orale-b pro-salute

Analisi del prodotto a cura di un istituto associato di dentisti.

1 – SENSODYNE ORIGINAL

La prima cosa a cui pensare quando si tratta di denti sensibili è il dentifricio Sensodyne, uno dei più tradizionali sul mercato.

Il sensodyne originale ha il cloruro di stronzio nella sua formula, che ha il potere di desensibilizzare il dente promuovendo una lieve calcificazione nella regione della radice esposta, aiutando con la sensibilità nelle terminazioni nervose.

Tuttavia, Sensodyne originale non contiene fluoro e, come sappiamo, il fluoro è uno dei principali agenti che favoriscono la calcificazione nella regione radicolare esposta.

Pertanto, alcuni dentisti pensano che senza il fluoro nella formula, il dentifricio non abbia la stessa azione positiva per alleviare la sensibilità dei denti.

2 – SENSODYNE QUICK RELIEF

Il rapido sollievo sensodyne, d’altra parte, sarebbe un’evoluzione del sensodyne originale.



Anche questo ha lo stronzio nella formula, quindi agisce anche nella desensibilizzazione dei denti.

Il sensodyne a rapido sollievo contiene fluoruro di sodio, che è il fluoruro attivo, che lo rende migliore dello stesso prodotto senza fluoro.

Questo sì, garantirà una calcificazione più sicura del dente sensibile.

Il sensodyne a rapido sollievo ha un abrasivo molto forte: la silice.

Quindi spazzolarlo deve essere molto leggero, perché, per quanto incredibile possa sembrare, questo abrasivo può danneggiare lo smalto dei denti.

Lo stronzio si accumula gradualmente nel punto sensibile, quindi il sollievo non è così rapido.

Ed è anche necessario utilizzare sempre il dentifricio per l’effetto della formula per lavorare su denti sensibili.

3 – SENSODYNE PRO-SMALTO

Il sensodyne pro-smalto promette di proteggere i denti dall’erosione acida, causata principalmente da cibi e bevande acidi.

Secondo l’esperto, questa azione è puramente dovuta al dosaggio extra di fluoro che protegge lo smalto dei denti.

Inoltre, ha il nitrato di potassio nella formula che è un potente desensibilizzante.

I dentifrici in nitrato di potassio agiscono sulle terminazioni nervose all’interno dei denti, alleviando il dolore della sensibilità.

Quindi, questa formula sembra essere più potente delle altre del marchio Sensodyne.

4 – SENSODYNE REPAIR & PROTECT

Sensodyne Repair & protect ha la tecnologia Novamin che crea un forte strato di riparazione sulla dentina esposta e all’interno dei tubuli per bloccare gli stimoli che causano dolore.

Secondo gli studi, la novamina crea uno strato vetroso sulla zona sensibile del dente.

A differenza di altri tipi di protezione, ha una maggiore resistenza all’alimentazione acida.

Ciò significa che anche le persone che hanno denti ipersensibili e sono in cura possono mangiare cibi acidi se usano questo dentifricio.

5 – COLGATE SENSITIVE

L’originale Colgate sensitive è piuttosto interessante, in quanto contiene anche nitrato di potassio nella formula e ha anche sodio fosfato mono-fluoro.

Tuttavia, questo tipo di fluoruro non è reattivo come il fluoruro di sodio..

6 – RILIEVO SENSIBILE COLGATE



Il pro-sollievo sensibile Colgate è una grande evoluzione del marchio, perché ha una miscela di arginina e bicarbonato di calcio.

Questa tecnologia che mescola arginina e bicarbonato di calcio favorisce una migliore impregnazione del prodotto sulla parete del dente e diventa quindi un dentifricio eccellente contro l’ipersensibilità dei denti.

Secondo gli esperti, questo è un buon dentifricio e altamente raccomandato.

Il fluoro non è il più attivo, come dovrebbe essere, ma la nuova tecnologia aiuta molto a rimuovere rapidamente la sensibilità dei denti.

7 – ORAL-B PRO-SAÚDE SENSI-RELIEF

Il dentifricio Oral-B Pro-Health Sensi-Relief promette di prevenire e trattare la sensibilità dei denti in modo duraturo se usato in modo continuo.

Questa crema orale B ha anche fluoro e stagno.

Cioè, ha il fluoruro più attivo oltre alla latta che forma lo strato protettivo dello smalto ed evita la sensibilità.

Pertanto, è anche un dentifricio altamente raccomandato.

Ma, proprio come i sensodyne, anche i dentifrici B hanno un abrasivo a base di silice, che è considerato molto forte per le persone con denti sensibili.

Incredibile consiglio su come utilizzare il dentifricio per la sensibilità ai denti

Il consiglio che vi daremo oggi sarà un sollievo immediato e migliorerà il trattamento contro la sensibilità dei denti in modo molto semplice.

Seguilo ogni volta che ti lavi i denti.

Compra il dentifricio che preferisci per sensibilità ai denti.
Prima di lavarti i denti, metti un po ‘di dentifricio puro sulla punta delle dita e strofina sui denti sensibili.
Non spazzolare subito. Attendere almeno 3 minuti affinché la pasta agisca, quindi bagnare lo spazzolino e il pennello come al solito.
Durante il risciacquo e lo sputo, cerca di lasciare residui di dentifricio in bocca, se ciò non ti disturba. Questo è tutto.

Facendo questo procedimento con ogni spazzolatura, presto la sensibilità dei denti scomparirà.

Considerazioni finali sui denti sensibili

L’ipersensibilità nei denti è una condizione che si sviluppa nel tempo a causa di problemi comuni, come la retrazione gengivale causata dalla spazzolatura con grande forza e dall’usura dello smalto dei denti.

In effetti, ci sono molti trattamenti disponibili.

Il tuo dentista può aiutarti a trovare quelli che funzionano meglio per te.

Non cercare di diagnosticare il problema da solo, in quanto potrebbe essere un segno di qualcosa di più serio.