Quando i nostri amici vengono celebrati: in Nepal c’è una festa dove si ringraziano i cani per la loro amicizia e fedeltà


I festeggiamenti hanno luogo in occasione del Diwali, una delle grandi celebrazioni del calendario indù, è un festival autunnale di cinque giorni generalmente noto come il festival delle luci. Stiamo parlando del Kukur Tihar che ogni anno in Nepal celebra i migliori amici dell’uomo facendo loro omaggio per l’amicizia e la fedeltà dimostrata ogni giorno della loro vita verso gli esseri umani.

Ogni giorno ha il suo obiettivo, e osservanze specifiche variano da una denominazione dell’induismo all’altra. Indipendentemente dalle differenze regionali e confessionali, Diwali è un periodo di donazione, narrazione e riconoscimento delle relazioni che gli esseri umani hanno con tutte le cose.

Dopo aver letto e visto l’orrore dello Yulin Dog Meat Festival, un evento dedicato alla carne di cane che si svolge ogni anno durante il solstizio d’estate, che si è tenuto poche settimane fa nella città di Yulin, in Cina, vi mostriamo invece come in Nepal gli animali sono ritenuti sacri e vengono onorati in occasione del Tihar Festival.

Ogni giornata del Diwali ha una figura specifica che viene celebrata

Primo giorno, Kwah Puja, ha il culto delle cornacchie e dei corvi che simboleggiano la tristezza e il dolore per gli induisti e ha l’obiettivo di tenere lontane da casa le emozioni negative.

Secondo giorno, Kukur Tihar, è proprio quello dedicato ai cani, considerati i messaggeri del Dio della Morte, che vengono viziati con ghirlande, coccole e cibo in grandi quantità, oltre che colorati con specifiche polveri.

Terzo giorno, Gai Tihar, festeggia le mucche, simbolo della prosperità e della salute, che vengono anch’esse avvolte con ghirlande di fiori e nutrite con l’erba migliore.

Quarto giorno, Goru Tihar, che vede protagonisti i buoi ed è considerato, secondo il calendario Nepal Sambat, il primo giorno dell’anno.

Quinto giorno, Bhai Tika, celebra i fratelli maschi e vede le sorelle offrire loro una ghirlanda di fiori per ringraziarli della protezione offerta attraverso la puja.

Ghirlande, Tika (un segno posto sulla fronte dei cani) e del cibo delizioso sono le offerte tradizionalmente più diffuse. Le ghirlande sono un segno di rispetto verso gli animali.

 

Questa festa è dunque un momento importante per la comunità del Nepal che, durante questi 5 giorni, non celebra solo la luce e le divinità, ma anche tutti gli animali che ogni giorno della loro vita sostengono gli esseri umani, proprio come fanno i cani (siano essi randagi, di proprietà o addestrati come forze di polizia o di salvataggio), definiti storicamente i migliori amici dell’uomo.

Il fatto sorprendente è che la sua fama è arrivata ovunque in tutto il mondo.

LE IMMAGINI DI QUESTA FESTA SONO DAVVERO SPLENDIDE.

Come segno di sacralità i cani vengono contrassegnati con della polvere rossa.