venerdì - 22 Gennaio - 2021

La stella di Natale è tossica per cani e gatti, ma pochi lo sanno!

Si sente spesso parlare di prodotti tossici per i nostri animali, e questa è proprio una delle cause più comuni della corsa presso il proprio veterinario. Alcune delle tossine più conosciute tra i proprietari di animali domestici sono cioccolato, pesticidi e rodenticidi, ma bisogna tenere conto che i nostri animali vivono in ambienti in cui possono interagire con tossine a noi spesso sconosciute.

Le piante domestiche causano il 5-10% delle intossicazioni dei nostri animali.

In questo articolo parleremo di una pianta tossica per animali domestici che molti di noi hanno in casa come addobbo natalizio: il fiore di Natale, la stella di Natale.

 

La poinsettia o stella di Natale

Il nome scientifico della stella di Natale è Euphorbia pulcherrima ed è un arbusto perenne che può essere di diversi colori, sebbene la sua presentazione più comune sia il rosso. Le parti rosse della pianta sono brattee,  un particolare tipo di foglia che protegge i fiori e attira gli insetti impollinatori.

La tossicità della stella di Natale è dovuta al liquido lattiginoso irritante che circola attraverso gli steli e le membrane e può manifestarsi se l’animale ingerisce una qualsiasi parte della pianta o se viene a contatto con la pelle o gli occhi .

La stella di Natale è tossica per cani e gatti, ma pochi lo sanno!

L’avvelenamento con questa pianta di solito non è grave, non è letale, ma non per questo che dovremmo ignorarlo. È meglio evitare di avere stelle di Natale alla portata dei nostri animali domestici, soprattutto dei più piccoli.

Sintomi di avvelenamento da stella di Natale

Se il nostro animale domestico ingerisce la pianta, ciò che osserveremo più frequentemente sono:

-vomito
-diarrea
-ipersalivazione (gatti)

Se con essa ha avuto solo un contatto esterno, ciò che osserveremo sarà:

-secrezione oculare

-congiuntivite

-arrossamento e piaghe sulla pelle

Trattamento

In caso di sospetto o certezza di avvelenamento da stella di Natale, è importante contattare immediatamente un veterinario: con un trattamento adeguato e precoce, gli animali ottengono una buona guarigione senza complicazioni .

Particolare attenzione deve essere posta nel caso di animali giovani e se hanno ingerito grandi quantità di pianta, noterete condizioni nervose che possono provocare tremori, deliri e persino coma.

Ecco perché il modo migliore per prevenire gli avvelenamenti è conoscere gli agenti tossici più frequenti per i nostri amici a quattro zampe e non esitate a chiederci se avete altre domande!

Potrebbe anche interessarti: Stella di Natale, ecco il metodo migliore per farle durare fino all’anno prossimo

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Cefalea malattia sociale: arriva l’assegno d’invalidità

  Finalmente approvato dalla Camera il testo che permette di riconoscere tra le malattie invalidanti anche la cefalea o emicrania. Naturalmente non stiamo parlando del...

Le mille volontarie che puliscono gratuitamente casa alle donne malate di cancro

Aiutare le persone malate di cancro è sempre un gesto che fa bene al cuore di chi lo riceve e di chi lo fa....

Ciclisti in gruppo o in fila indiana? Ecco cosa dice il codice della strada

Il decreto legislativo n.285 parla chiaro e coloro che si mettono su strada devono leggerlo attentamente A tutti sarà capitato sicuramente di incontrare per...

Deliziosi tartufi con cioccolato, nocciole e cocco grattugiato

Presentazione Preparare i tartufi al cioccolato è un’idea perfetta per stupire i vostri ospiti dopo un pranzo o una cena oppure per servirli accompagnati con...

Una cagnolina incinta salva la vita di quattro pazienti da un incendio in ospedale: storia commovente che ha fatto il giro del web

Una cagna incinta viene salutata come un eroe dopo aver salvato la vita a quattro pazienti da un incendio in un ospizio in Russia....

I gatti sono in grado di distinguere le persone buone da quelle cattive

I gatti percepiscono l'energia dall'ambiente che li circonda. Ancora i gatti sono in grado di distinguere le persone buone da quelle cattive. Hai mai notato...