venerdì - 23 Aprile - 2021

Nei rossi sulla pelle: cause, prevenzione e consigli per capire quando è il caso di rivolgersi al medico.

I piccoli nei rossi presenti sulla pelle, chiamati comunemente angiomi rubini, possono segnalarci qualcosa sul nostro stato di salute: ecco come fare la giusta diagnosi

Gli angiomi rubini, conosciuti come piccoli nei rossi, di solito compaiono sulla pelle molto chiara e spesse volte anche matura, di chi ha superato almeno i 50 anni. Normalmente sono leggermente sporgenti e non sono pericolosi ma possono comunque indicarci che c’è qualcosa che il nostro organismo vuole trasmetterci in modo celato.

Ciò che dovrebbe destare preoccupazione è veder comparire sulla propria pelle angiomi in quantità eccessiva e all’improvviso.

Esaminiamo insieme quali potrebbero essere le cause dei nei rossi e quando è il caso di rivolgersi al medico per maggiori approfondimenti.

Angiomi rossi e i relativi disturbi annessi: ecco cosa rappresentano

Gran parte degli esperti in dermatologia, associano alla loro comparsa dei problemi o degli squilibri legati al fegato.

Ecco le cause:

Dieta errata – Un’alimentazione ricca di grassi accumula molte sostanze di scarto nell’organismo pertanto può danneggiare il fegato e i reni; la nascita improvvisa di questo tipo di angiomi fa presagire che si ha una dieta non del tutto equilibrata.

Eccessiva esposizione solare – La pelle molto chiara esposta per molto tempo al sole accelera il processo d’invecchiamento e aumenta la comparsa dei nei rossi.

Menopausa – Sono gli squilibri ormonali tipici del periodo della menopausa a determinare la comparsa di questi nei ma non rappresentano nessun problema.

Predisposizione genetica – Se i vostri genitori possedevano sul corpo questi nei, quasi sicuramente verranno ereditati ai figli.

Scarsa idratazione – Un accumulo di tossine determina uno stato d’intossicazione dell’organismo pertanto se non si assumono abbastanza liquidi, non si riescono ad espellere le tossine.

Quando allarmarsi

Di solito questi piccoli angiomi sono del tutto innocui; bisognerebbe preoccuparsi nel momento in cui:

  • Compaiono sul petto e hanno diametro maggiore di 6 mm;
  • Se diventano improvvisamente di rosso molto intenso;

In questi casi lo specialista dermatologo avrà l’obbligo di fare una diagnosi più accurata attraverso screening di valutazione.

Come prevenire ed eliminare gli angiomi rossi

Per evitare di riempirsi di questi piccoli antiestetici puntini rossi, si può pensare di fare prevenzione e addirittura di eliminarli.

Ecco come:

  • Bere almeno 2 litri d’acqua;
  • Preferire un’alimentazione ricca di frutta e verdura;
  • Bere almeno un bicchiere di acqua e limone appena svegli;
  • Consumate vitamina C in abbondanza;
  • Proteggete la pelle al sole;

Per eliminarli, si può tentare con un metodo molto antico ovvero un rimedio naturale: applicare per diversi giorni una garza con succo di cipolla sulla zona interessata fino a renderli invisibili.

© Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti