venerdì - 30 Ottobre - 2020

Avere un animale domestico dopo i 50 anni migliora la tua salute

 

Se hai animali domestici, sai che nulla può battere il tuo amore incondizionato. Un nuovo sondaggio ha valutato i pro e i contro di avere un animale domestico , analizzando in particolare come influisce sugli anziani. Questo è quello che è stato scoperto.

Avere un animale domestico dopo i 50 anni migliora la salute

Questo studio è stato condotto negli Stati Uniti presso l’ Institute of Health Policy and Innovation dell’Università del Michigan , che consisteva in un sondaggio nazionale di adulti di età compresa tra 50 e 80 anni che consideravano proprietari di animali domestici. L’obiettivo è quello di scoprire le  “ragioni per cui è meglio avere o meno animali domestici e i benefici e le sfide di avere un animale domestico”, afferma il rapporto.

Secondo il sondaggio, condotto nell’ottobre 2018, il 55% degli adulti più anziani erano “genitori animali domestici”. E più della metà di loro ha riferito di aver avuto più di un animale. Circa il 68 percento aveva cani, il 48 percento aveva gatti e il 16 percento aveva un piccolo animale, come un uccello, un criceto o un pesce. In confronto, circa il 36,5 percento delle famiglie statunitensi. UU. hanno cani e il 30,4 per cento ha gatti, secondo i dati del 2012 sulla proprietà e la demografia degli animali domestici in questo paese.

Inoltre, la parte più giovane degli intervistati, gli adulti dai 50 ai 64 anni, avevano maggiori probabilità di avere un animale domestico rispetto a quelli dai 65 agli 80 anni. E di tutti i genitori di animali domestici, l’80% ha affermato che altre persone li hanno aiutati a prendersi cura dei propri animali.

I pro di avere animali domestici

I genitori di animali domestici nel sondaggio avevano molte cose positive da dire sui loro animali. Quasi tutti, l’88%, afferma che i loro animali li hanno aiutati a “godersi la vita”, secondo il rapporto. E l’86% ha affermato che i loro animali domestici li hanno fatti “sentire amati”.

Ecco alcuni altri risultati chiave del sondaggio:

  • Il 79 percento degli intervistati ha affermato che i loro animali domestici hanno contribuito a ridurre lo stress nella vita.
  • Il 73 percento ha dichiarato che i loro animali domestici hanno fornito loro uno scopo.
  • Il 65 percento era più facile connettersi con altre persone grazie ai loro animali domestici.
  • Il 64 percento in generale (e il 78 percento dei proprietari di cani) ha dichiarato di essere motivato ad essere fisicamente attivo.
  • Il 62 percento ha dichiarato che avere un animale domestico li ha aiutati a seguire una routine.
  • Il 60 percento afferma di averli aiutati a gestire i problemi fisici ed emotivi.
  • Il 53 percento ha riferito di condividere i propri letti con i propri animali domestici.
  • Il 34 percento ha affermato che i propri animali domestici hanno contribuito a distrarli dal dolore.

Più in particolare, quasi tre quarti dei genitori che vivevano soli e / o riferivano di essere in buona o cattiva salute hanno affermato che i loro animali domestici li hanno aiutati a far fronte a qualsiasi sintomo fisico o emotivo. Inoltre, circa il 43% delle persone che vivevano da sole e il 46% delle persone che erano in buona o cattiva salute hanno dichiarato che i loro animali li hanno spinti a smettere di pensare al dolore.

Le sfide dell’essere “genitori di animali domestici”

Sebbene gli adulti più anziani nel sondaggio abbiano riportato molti aspetti positivi dell’essere genitori di animali domestici, la vita con i loro animali non è sempre stata felice.

Ecco alcune sfide che i proprietari di animali domestici hanno espresso:

  • Il 54 percento afferma che i propri animali domestici sono stati un problema se volessero viaggiare o partecipare ad altre attività fuori casa.
  • Il 18 percento afferma che prendersi cura dei propri animali domestici mette a dura prova il budget della propria famiglia.
  • Il 15 percento ha affermato che avrebbe privilegiato la salute del proprio animale domestico rispetto alla propria.
  • Il 6 percento ha dichiarato di aver subito lesioni ai propri animali domestici, come inciampare sul proprio animale e cadere.

È interessante notare che i proprietari di animali domestici che vivevano soli e / o riferivano di essere in buona o cattiva salute, avevano maggiori probabilità di mettere la salute e il benessere dei loro animali al di sopra della propria.

Avere un animale domestico contribuisce all’invecchiamento in buona salute?

Secondo il rapporto, oltre la metà degli intervistati che avevano un animale domestico ha affermato che il motivo principale per cui hanno ottenuto i loro animali era perché volevano la compagnia. E circa 1 su 5 ha affermato che la ragione principale era il fatto che l’animale aveva bisogno di una casa.

Punti validi per non avere un animale domestico

Ma c’erano anche alcuni  degli intervistati che non ne avevano nessuno. La spiegazione più comune del 42 percento degli intervistati era che non volevano essere legati. Inoltre, il 23 percento ha indicato il costo come fattore, mentre il 20 percento ha dichiarato di non avere abbastanza tempo per prendersi cura di un animale. Circa il 16% ha dichiarato di non poter avere animali a causa delle proprie allergie o di quelli di un altro membro della famiglia. E il 19 percento degli intervistati semplicemente non era interessato ad avere un animale domestico .

Quindi, i vantaggi di avere un animale domestico superano le sfide per gli anziani che vogliono condividere le loro case con gli animali? Sicuramente sì, con alcuni avvertimenti.

Le relazioni con gli animali domestici non sono complicate rispetto a quelle degli esseri umani

“Le relazioni con gli animali domestici tendono ad essere meno complicate di quelle degli esseri umani e gli animali domestici sono spesso fonte di grande divertimento”, ha affermato Mary Janevic, progettista di sondaggi e assistente scienziato dell’Università del Michigan in sanità pubblica, in un comunicato stampa. “Danno anche agli adulti più anziani la sensazione di essere bisognosi e amati”.

Ma è ancora fondamentale che gli adulti considerino come le loro vite potrebbero cambiare mentre invecchiano e se possano ancora prendersi cura dei propri animali in modo responsabile.

“Per le persone che vivono con un reddito fisso, le spese relative alla salute degli animali domestici, e in particolare quelle con problemi di salute cronici, possono essere un problema”, ha detto Janevic nel comunicato stampa. “Gli anziani possono anche sviluppare problemi di salute o disabilità che rendono difficile prendersi cura degli animali domestici”.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

TEST, qual è la tua vera età secondo la tua mente?

Tutti noi abbiamo un età anagrafica che indica, con un valore numerico, quanti da quanti anni di vita siamo al mondo; esiste poi "età...

Fettuccine al tartufo

  Presentazione Le fettuccine al tartufo sono un primo piatto davvero molto pregiato che riesce a conquistare il palato di tutti quanti. Il tartufo è un “prezioso”...

Neonato dichiarato morto: sopravvive 6 ore nella cella frigorifera dell’obitorio

Neonato viene dichiarato morto ma in realtà non lo era. A poche ore di distanza dal decesso dichiarato, i medici si sono accorti che...

Analisi del sangue: quando i valori anomali e alterati dell’Emocromo possono indicare un tumore

Effettuare gli esami del sangue di routine, a intervalli regolari durante l'anno, ci aiuta a capire se stiamo bene oppure se abbiamo bisogno di...

Aspirina dimezza rischio di morire per COVID nei pazienti ricoverati: “Nuove speranze, cauto ottimismo”

Covid e la lotta per sconfiggerlo: ricercatori di tutto il mondo sono alla continua ricerca di farmaci che possano bloccare o alleggerire le conseguenze...

Le 15 patologie cardiache a cui l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile

Nelle moderne democrazie si è affermato da tempo il principio della protezione dei cittadini affetti da minorazioni fisiche o psichiche. Un obiettivo solennemente affermato...