Con 3 uova al giorno campi cent’anni e senza alzare il colesterolo, ecco il menu che ha fatto spegnere 117 candeline a nonna Emma

0
2108

Chi mangia bene campa cent’anni, anzi di più. La signora Emma Morrone è la protagonista che ha affermato che è proprio così. Ha spento nella sua vita 117 candeline e ha voluto divulgare il suo segreto per vivere così a lungo. Attualmente non è più tra noi ma il suo segreto, rimarrà l’esempio di un’alimentazione adeguata per vivere molto a lungo.

Il suo segreto è nella sua alimentazione.

Molti medici hanno analizzato il regime alimentare sostenuto dalla nonna che ha vissuto così a lungo e che è la donna che spento più candeline in tutta europa.

Un menù costituito da 3 uova al giorno, un pò di pastina in brodo, un pò di carne e una banana.

A chiarirci i dubbi c’è il dottor Luca Speciani, medico e alimentarista.

Mangiare 3 uova al giorno, 1095 uova all’anno, non fanno male?

«Dobbiamo smetterla di demonizzare le uova. Quest’alimento ha valore biologico 100, non si capisce perché se ne debba fare a meno. L’uovo è la miglior fonte di proteine disponibile. Rispetto ad altre, come i salumi e gli insaccati (per i conservanti) o certi formaggi (per il sale), fa meno danni. Basta comprarle biologiche».

Troppe uova non aumentano il colesterolo?

«Ci hanno abituato a pensare che le uova aumentino il colesterolo Ma numerosi studi, tra cui uno molto importante della Mahidol University di Bangkok (Tailandia), ha rivelato che chi consumava 3 uova al giorno per 3 mesi di fila non aveva avuto alcun effetto sui valori di colesterolo totale. Anzi, addirittura si è alzato quello buono (HDL) e si è abbassato quello cattivo (LDL). E altre ricerche ancora mostrano che mangiando fino a un massimo di 3 uova al giorno si può ridurre l’obesità».

Perchè certi alimenti alzano il colesterolo e le uova no?

«Perché a tavola privilegiamo altri alimenti, che favoriscono la produzione endogena (interna) di questa sostanza, come per esempio i dolci, i carboidrati raffinati e i prodotti industriali che contengono grassi idrogenati. Il colesterolo è indice di iperalimentazione (oltre che di stress e patologie più serie come l’ipotiroidismo): se quando mangio faccio le scelte sbagliate ed esagero, i valori di questo grasso saranno alti, assieme a quelli dei trigliceridi».

Quali altri alimenti possiamo includere per vivere bene e a lungo?

Variare i cibi resta importante e fondamentale per il nostro benessere. Quindi, ok alla pasta, ma via libera anche al riso o ad altri cereali integrali. Così come sono perfette le uova. Ma invece di mangiare solo quelle, alterniamole con il pesce oppure con i formaggi freschi».