6 prodotti che faticherete a comprare di nuovo dopo aver scoperto come sono stati fatti


Ci sono cibi che mangiamo regolarmente ma che non comprerete più dal momento in cui saprete come vengono realizzati. Ecco un elenco completo realizzato per voi.

Quando assaporiamo del buon cibo, saporito, gustoso, di solito non ci chiediamo di cosa è fatto o in che modo è stato realizzato perché ci interessa poco saperlo in qual momento.

In realtà, sarebbe opportuno chiedersi di volta in volta come sono stati realizzati i vari cibi che portiamo quotidianamente in tavola, anche perché faticherete a comprare certi alimenti la prossima volta, dopo aver scoperto i loro ingredienti “misteriosi”.

Molti dei cibi che ingeriamo sono costituiti da aromi artificiali e prodotti che fanno davvero molto male al nostro organismo.

L’industria alimentare tende ad aumentare il sapore dei cibi anche con sostanze che non sono sane e questo purtroppo è anche l’unico motivo per cui alcuni cibi costano poco e sono buoni.

I 6 alimenti che non comprerete più dopo aver compreso cosa contengono

Anche se quasi tutti i cibi non sono genuini al 100%, ora ci concentriamo su 6 alimenti in particolare che sono di largo consumo ma che davvero faticherete a comprare la prossima volta.


Gelato alla vaniglia 

Acquistare del gelato industriale non è sempre una buona idea, infatti, molto spesso il sapore è dato da sostanze artificiali. Nel caso del gelato alla vaniglia, il retrogusto intenso vanigliato è dato da una sostanza chiamata castoreum, che deriva dalla secrezione delle ghiandole anali del castoro e che assomiglia appunto al sapore della vaniglia.

Dolciumi di color rosso 

Gran parte dei dolciumi di questo colore, sono prodotti cui vengono aggiunti coloranti artificiali di color rosso, perché appunto, devono ricordare il colore della fragola, dell’arancia rossa o di altri frutti. Il colorante alimentare usato per molto tempo e ancora in uso, viene estratto dalla cocciniglia, un insetto che di solito attacca le piante. Oltre ad essere molto dannoso per la salute, non rispetta il mondo animale.

Bevande energetiche

Bevande che donano energia e vitali e ripristinano i cali di vitamine e zuccheri. Purtroppo sono realizzati con taurina energetica che fa molto male all’organismo poiché oltre a generare emicrania, può anche creare embolie; presente anche l’aspartame che per molto tempo è stato sotto accusa perché studi scientifici dimostrano che favorisca la leucemia.


Birra

Ci sono molte marche di birra che utilizzano come ingrediente nascosto la colla di pesce che come pochi sanno, deriva dalla vescica natatoria dei pesci.

Mashmallow 

Molti sono i vegani che non mangiano assolutamente i mashmallow e il perché è molto chiaro: sono costituiti, oltre che da additivi artificiali, anche da gelatina animale di maiale che serve per dare consistenza.

Wurstel 

Buoni e saporiti, contengono purtroppo molto scarto animale, infatti, sono costituiti da cotenna di maiale ovvero la pelle esterna dell’animale, glucosio, polifosfati dannosissimi per la salute di reni, nitriti ovvero additivi cancerogeni e ossa animali tenere talvolta macellate.

Il consiglio è sempre lo stesso, ovvero di evitare il più possibile il cibo industriale e dare preferenza al cibo genuino preparato con le vostre mani.

© Riproduzione riservata