14 sintomi da aspettarsi con la menopausa


La menopausa è il periodo più temuto nella vita di ogni donna e l’ansia appare già quando si avvertono i primi sintomi

Con il termine menopausa s’intende l’ultimo flusso mestruale della vita biologica della donna; la diagnosi peraltro va indagata e cercata con anticipo, in quanto sono necessari 12 mesi di assenza di flusso per poter stabilire con certezza l’inizio della menopausa.

L’età media in cui insorge la menopausa è di circa 49 anni ma può variare tra 45 e 53 anni. Si parla di menopausa precoce quando l’attività ovulatoria termina ancor prima dei 40 anni.

In questa delicatissima fase, la donna avverte degli importanti cambiamenti e disturbi che compaiono proprio a causa dalle alterazioni degli ormoni femminili per eccellenza: gli estrogeni. Per fortuna non tutte le donne vivono questa parte della vita in modo sofferente e angosciante; essa è una fase fisiologica della vita e con l’aiuto di validi rimedi naturali, farmacologici e stile di vita sano, si potrà godere di una vita serena e ugualmente soddisfacente.

Le prime avvisaglie della menopausa

Riconoscerle significa prepararsi ad affrontare con tenacia il resto della vita come ogni donna ha sempre fatto e continuerà a fare.

  • Ciclo irregolare- Alcuni anni prima della menopausa il ciclo mestruale inizia ad essere “ballerino”. I periodi mestruali possono essere più lunghi o più corti, flussi più o meno abbondanti e può capitare che per alcuni mesi ci sia assenza di mestruazioni.
  • Vampate di calore- Si avverte, di solito, una strana sensazione di calore acceso su tutto il corpo per alcuni minuti che parte dal volto e divampa fino ai piedi. Si associa sudorazione e poi brividi.
  • Disturbi dell’umore- Durante la fase precedente alla menopausa di solito si avverte uno stato di infelicità immotivata; si inizia a provare ansia, nervosismo, irritabilità, stanchezza, mal umore, voglia di isolarsi e non uscire.
  • Riduzione del desiderio sessuale- Spesso sono i partner che si accorgono che nella propria donna qualcosa sta cambiando. Si ha una riduzione del desiderio e difficoltà dell’eccitamento. Ad essa si uniscono disturbi più fastidiosi come secchezza, dolore vaginale.
  • Aumentano le rughe- Quando gli estrogeni iniziano a diminuire, la cute diviene molto più sottile e le rughe, in particolare quelle del viso, diventano profonde ed evidenti.
  • Iniziano a sanguinare le gengive- In questa fase, anche le gengive avvertono variazioni a causa  delle articolazioni che tendono a deformarsi. Le gengive inizieranno a sanguinare e si avvertirà dolore.
  • Aumentano i casi di cistite- Anche l’apparato urinario risente della carenza di estrogeni e progesterone: aumentano i casi di cistiti ricorrenti, uretriti, incontinenza urinaria e prolasso.
  • Insonnia- Si avverte il senso di stanchezza ma anche difficoltà ad addormentarsi e a dormire serenamente. Agitazione notturna e incubi.
  • Peli sul volto– L’aumento degli androgeni e la carenza degli estrogeni fa aumentare la crescita della peluria sul volto, sul mento.
  • Gonfiore- Aumenta, purtroppo la ritenzione idrica e l’insufficienza venosa vi farà perdere le vostre caviglie sottili e le gambe di Barbie che amavate.
  • Aumento della fame- Si sente il bisogno di mangiare sempre, continuamente, di placare le proprie voglie.
  • Analisi del sangue alterati- Può capitare, che durante un controllo di routine, alcuni valori risultino alterati, in particolare il colesterolo LDL che aumenta molto e la glicemia.
  • Perdita di capelli- I responsabili di una chioma folta e lucente sono gli estrogeni. Con la loro carenza da pre-menopausa, ci sarà caduta di capelli e diventeranno sottili e crespi.
  • Vuoti di memoria- Anche il cervello avverte che il corpo sta iniziando una nuova fase della vita diversa e spesso i cali di memoria sono dovuti a minerali fondamentali di cui si diventa carenti e che facilitano l’apprendimento e la memoria.

La parola d’ordine è: affrontare la menopausa sempre con il sorriso; la menopausa non è una malattia e la vita è un susseguirsi di fasi meravigliose.

Non sarà la menopausa a fermare le donne, sono nate guerriere e sapranno sostenere per sempre il cielo con un dito.

© Riproduzione riservata