Piante e fiori per alleviare ansia e panico.


Definizione e sintomatologia dell’ansia e del panico.

Ogni essere umano, almeno una volta nella vita, ha imparato a conoscere la sensazione di ansia, caratterizzata da una percezione diffusa, spiacevole, sfuggente di malessere che genera impotenza e capace di far toccare molto da vicino la propria effettiva fragilità. Può essere definita come uno stato di “allerta”in cui il corpo si pone e si prepara ad affrontare una minaccia. Agli stati d’ansia si associano: diarrea, capogiri, aumento della pressione, irrequietezza, mal di stomaco, nausea.

Spesse volte, correlati a stati d’ansia, insorgono anche attacchi di panico, si stima infatti che siano almeno 10 milioni gli italiani che hanno vissuto almeno una volta questa esperienza. Il panico non è ansia all’ennesima potenza e neppure una smodata timidezza. Il panico è la paura di avere paura, di perdere il controllo, di non essere capace di uscire da una situazione, timore di morire; esso è un disturbo d’ansia che coinvolge repentinamente e nello stesso momento la sfera fisica, emotiva e cognitiva.

Panico di restare chiusi in ascensore, di guidare da soli, di andare in aereo, di non guarire da una malattia, paura dei luoghi affollati, di perdere qualcosa o qualcuno; tutti pericoli che la mente avverte e il corpo somatizza con diversi sintomi: tachicardia, oppressione al petto, sudorazione fredda, tremore, rigidità e formicolio, affanno, nausea, vertigini, respiro corto.

Di ansia e panico ne soffrono tutti, indistintamente; perfino delle celerità hanno dichiarato di soffrirne: la cantante Adele, Madonna, Justin Bieber, Robbie Williams, Emma Stone, Barbara Streisand. Nessuno ne è immune.

Rimedi naturali per attacchi soft.

Curare questi malesseri si può e in molti casi, se i sintomi sono riconosciuti molto tempestivamente e la sintomatologia non è acuta, si possono utilizzare rimedi light, soluzioni cioè che arrivano dai fiori di Bach.

La natura ci viene incontro con piante e fiori donandoci efficaci soluzioni:

  • L’olio essenziale di lavanda è un’essenza molto attiva sul sistema nervoso, infatti allevia ansia e panico inalando il suo profumo o direttamente in boccetta oppure su un fazzoletto.
  • La passiflora e la melissa assunti sotto forma di tisana, donano un effetto rilassante e sedativo, alleviando angoscia, ansie e insonnia.
  • Tiglio e camomilla favoriscono il rilassamento e hanno effetto calmante.
  • Valeriana consigliata in capsule, estratto secco e liquido, utile nei casi di ansia lieve e difficoltà ad addormentarsi.
  • Il biancospino, noto per la sua azione rilassante, esercitata a livello del cuore, infatti, rallenta le palpitazioni e dona sensazione di benessere.
  • Rescue Remedy, costituito da 5 piatte officinali da assumere in gocce sottolinguali come trattamento in caso di attacco di panico improvviso.
  • Tè verde ricco di un aminoacido importante, L-teanina, ha effetti calmanti e stimola la memoria.
  • La Malva è un valido rimedio in caso di stress e agitazione, aiuta a dormire meglio e ad alleviare l’iperattività.
  • Il Rosmarino sotto forma d’infuso è usato in caso di calo di umore, di stanchezza cronica, di astenia tipica dell’ansia.
  • Ginseng serve per equilibrare il nervosismo e stimolare le persone depresse, tristi, stressati.

Affidatevi sempre a mani esperte perché è importante il giusto dosaggio per ottenere un valido risultato.

Uno stile di vita sano migliora il disturbo.

Abbinate sempre una profonda respirazione yogica alla fitoterapia, in modo da rilassare mente e corpo.

Privilegiate frutta, verdura, yogurt, pesce e legumi per procurarvi una bella riserva di potassio e magnesio utilissimi per prevenire e curare ansia, depressione e stress. Anche il cioccolato è consigliato, in particolare quello fondente poiché stimola la serotonina e rende felici il palato e la mente.

Favorite il sonno con rituali piacevoli e rilassanti e specialmente “abbracciate”un pensiero positivo e abbiate stima di voi stessi.

Fare attività fisica o qualsiasi attività aerobica è un toccasana per sconfiggere l’ansia e alzare i livelli di serotonina; il nuoto e il jogging sono i più indicati.

Nei casi più gravi di ansia e panico e poco risolvibili, affidatevi a medici competenti che vi aiuteranno con farmaci e/o con approcci di psicoterapia cognitiva.

© Riproduzione riservata