lunedì - 26 Ottobre - 2020

L’orzaiolo: ecco come prevenire l’infezione dolorosa che colpisce gli occhi e che può diffondersi

Chi già conosce l’orzaiolo sa quanto esso è doloroso. Simile ad una puntura d’insetto, interessa uno o entrambi gli occhi e curarlo non è semplice.

L’orzaiolo non è altro che un piccolo foruncolo localizzato sul bordo della palpebra che si sviluppa a partire da una ghiandola sebacea delle ciglia. Tale infezione, causata dal batterio dello stafilococco, è frequente nei diabetici, negli immunodepressi, nei pazienti che usano cortisonici e può essere infettivo.

Sintomi

L’orzaiolo è dolorosissimo e determina un gonfiore rossastro sulle palpebre e in seguito tumefazione, per lasciar in seguito il posto a una sorta di foruncolo pieno di pus alla base delle ciglia.

Essere contagiati è semplicissimo poiché lo stafilococco è uno dei batteri più comune, infatti, ci sono circa una quarantina di tipologie di stafilococco, ed il più comune è lo stafilococco aureo (staphylococcus aureus).

Contrarlo pertanto non è difficile: Lo stafilococco si trasmette con modalità molto diverse tra loro. È molto resistente e può trasmettersi da un individuo all’altro, specie in caso di infezioni cutanee, ma anche grazie ad oggetti contaminati dal batterio, come fazzoletti, federe di cuscino o telefoni.

Il contagio può anche avvenire tramite l’ingestione di alimenti nei quali i batteri si moltiplicano e dove liberano delle tossine.

Basterà toccarsi gli occhi per contrarre questo batterio che darà vita all’orzaiolo.

Trattamento

L’applicazione di pomate antibiotiche accellera l’eliminazione del pus, che avviene nel giro di qualche giorno.

Bisogna evitare di toccare l’orzaiolo per non diffondere l’infezione a sè stessi e agli altri.

Ricordate di lavar sempre le mani prima di toccare gli occhi o se ne avete necessità, strofinateli con un fazzoletto di carta per evitare di contrarre l’infezione: le mani non sono mai pulite!

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Perugia, dopo 20 anni scopre che i figli non sono suoi: l’ex moglie dovrà risarcirlo con 150 mila euro

Dramma per un imprenditore umbro che, dopo 20 anni ha scoperto di aver mantenuto, cresciuto ed amato dei figli che in realtà non erano...

Neonato dichiarato morto: sopravvive 6 ore nella cella frigorifera dell’obitorio

Neonato viene dichiarato morto ma in realtà non lo era. A poche ore di distanza dal decesso dichiarato, i medici si sono accorti che...

Le 15 patologie cardiache a cui l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile

Nelle moderne democrazie si è affermato da tempo il principio della protezione dei cittadini affetti da minorazioni fisiche o psichiche. Un obiettivo solennemente affermato...

L’INPS concede un assegno di invalidità di 515 euro al mese per queste 3 patologie del sangue

Nessuno di noi vorrebbe ammalarsi ma, quando accade, è importante non sentirsi soli ed abbandonati. Per questo motivo il Governo offre un piccolo sostegno...

Hai prurito alle gambe? Non sottovalutare questo sintomo…scopriamo perché

  Avverti prurito alle gambe e non ne conosci le cause? Non dovresti sottovalutare questo sintomo poichè, alcuni sono sintomi banali ma altri possono derivare...

Multe fino a 500 euro per i genitori che non compiranno questa azione entro il 31 ottobre

Genitori, se non volete pagare multe vi consigliamo di agire presto e di tener presente che la data ultima per compiere questa operazione è...