venerdì - 23 Ottobre - 2020

L’ansia non è altro che il riflesso dell’intelligenza: ad affermarlo è uno psicologo di fama

L’ansia è un riflesso dell’intelligenza: questo il parere di un famoso psicologo che ha studiato attentamente i suoi pazienti arrivando  a delle conclusioni sorprendenti.

L’ansia può essere definita – senza timore  di smentite – una delle principali malattie della società moderna. Sono sempre di più le persone nel mondo che soffrono di ansia e vivono con disagio tale condizione.

Spesso si fa ricorso a farmaci e ansiolitici che aiutano ad alleviare gli attacchi di panico, il senso di oppressione e di soffocamento che si provano quando si è soggetti ad una crisi d’ansia.

Molti di noi sperimentano stati d’ansia o grandi periodi di stress durante la propria vita: basti pensare al numero di volte in cui diciamo cose come “questa situazione mi crea molta ansia”.

Ma come possiamo definire effettivamente l’ansia e lo stress?

L’ansia è uno stato emotivo associato a una condizione di allerta e paura generalmente eccessiva rispetto alla reale situazione.

Per molte persone l’ansia è un compagno di vita quotidiano, non molto piacevole però da sostenere.

Non tutto vien per nuocere però: secondo diversi studi scientifici, le persone che soffrono di ansia, sono individui speciali ovvero, hanno un intelligenza superiore alla media.

L’ansia è molto probabilmente il disturbo psicologico più diffuso a livello globale. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ne sono colpite più di 260 milioni di persone.

Chi è ansioso è intelligente e combatte contro l’insicurezza

 

Sensazione di nervosismo, irrequietezza o tensione, percepire un senso di pericolo imminente, panico, aumento della frequenza cardiaca, iperventilazione, sudorazione, tremore, sensazione di debolezza o stanchezza, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno, problemi gastrointestinali, dolore toracico: questi sono alcuni degli intensi sintomi fisici che le persone che lottano con l’ansia affrontano ogni giorno.

L’ansia non è altro che la paura imminente e istantanea di qualcosa che sembra irrisolvibile e che sembra possa mettere a repentaglio la nostra vita. A volte, questa sensazione sembra incontrollabile, come se ci sta sfuggendo di mano e sfociare in un attacco di ansia.

L’ansia è una sensazione che genera molta paura e terrore e spesso diventa un problema talmente grande che, il soggetto pensa non possa mai più liberarsene. L’individuo ansioso pertanto, grazie alla sua intelligenza, percepisce che vuole ribellarsi da ciò che lo costringe a star male.

Lo studio

Ad affermare che le persone ansiose sono più intelligenti degli altri, è  un ricercatore della Boston University, David Barlow, del Center For Anxiety And Related Disorders. Secondo lui l’ansia sarebbe legata strettamente all’attività intellettuale.

Secondo Barlow chi soffre di ansia avrebbe una maggiore consapevolezza di ciò che significa essere vivi. In altre parole, si è ansiosi perché si è intelligenti.

Secondo Barlow l’ansia funzionerebbe da “macchina” per risolvere i problemi, in quanto metterebbe in moto meccanismi evolutivi legati alla difesa e alla sopravvivenza.

Per questo motivo sembrano essere più predisposti a far fronte ai conflitti e anche di chiedere aiuto, se necessario. Inoltre gli ansiosi mostrerebbero una maggiore capacità di raggiungere gli obiettivi partendo da approcci diversi e non convenzionali.

L’ansia riflesso di intelligenza

Secondo il dottor Barlow, l’ansia è parte integrante di ciascuno di noi, nasce con noi, ci appartiene.

Pertanto questa malattia non va curata con la medicina tradizionale, tra tramite terapia.

In altri termini, non è possibile eliminare tutti i problemi che generano ansia, ma bisogna piuttosto aiutare le persone ad affrontare al meglio le crisi d’ansia.

Combattere definitivamente l’ansia non si può: si deve convivere con essa nel migliore dei modi.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Se possiedi questa banconota da 50 euro, sei ricco!

Prima cosa: prendi le tue banconote da 50 euro e controllale attentamente perchè potrebbero valere una vera fortuna. Ci sono banconote infatti, che hanno un...

Dormi con i capelli raccolti? Smetti di farlo, è molto pericoloso

Tutte le ragazze si preoccupano molto di come appaiono i loro capelli e questo si basa fondamentalmente sul fatto che è una parte molto...

L’INPS concede un assegno di invalidità di 515 euro al mese per queste 3 patologie del sangue

Nessuno di noi vorrebbe ammalarsi ma, quando accade, è importante non sentirsi soli ed abbandonati. Per questo motivo il Governo offre un piccolo sostegno...

Hai un gatto? 7 trucchi che dovresti conoscere se accudisci i tuoi felini

Il tuo felino è il re di casa, cammina tra i mobili, si affila le unghie con tutto ciò che trova e ama lasciare...

I pettegolezzi fanno bene alla salute!

Tutto parte da molto lontano, ovvero dalla pratica di “spulciamento” dei primati: è proprio spulciandosi reciprocamente che sono riusciti a mantenere unito il gruppo, facendo del grooming un...

8 cause nascoste di depressione e come evitarle

La depressione è la principale causa di disabilità, per uomini e donne dai 15 ai 44 anni. Solo dopo essere caduti nella depressione, può...