La migliore tecnica per smascherare un bugiardo (dimostrato dalla scienza)


 

Qual è il modo migliore per smascherare un bugiardo? Ovviamente, ognuno di noi usa tattiche molto diverse; Vrij, un professore dell’Università di Portsmouth, ha dimostrato che il modo migliore per individuare un bugiardo è di fargli ripetere la sua versione dei fatti, dal momento che potrebbe ridire cose diverse. La soluzione migliore questa volta è fargli raccontare la vicenda al contrario.

Come smascherare un bugiardo?

Questa idea si basa sulla teoria secondo cui quando una persona mente è molto più difficile, da un punto di vista cognitivo, raccontare la storia al contrario. Il numero di errori e incoerenze aumenta considerevolmente durante la storia, ed è lì che si possono rilevare bugie o falsi eventi narrati dal bugiardo.

Lo studio in questione è stato sviluppato chiedendo a 290 agenti di polizia di esaminare 255 studenti attraverso un’intervista in cui gli studenti dovevano rispondere con dati reali o falsi alle rispettive domande.

Gli agenti di polizia avevano una maggiore capacità di rilevare bugie quando la tecnica del colloquio richiedeva che la storia fosse raccontata all’indietro rispetto alle classiche tecniche di interrogatorio.

 

Le persone che mentono tendono a raccontare la loro storia in un rigoroso ordine cronologico, proprio perché sanno che devono essere coerenti e non contraddittori, quindi quando viene chiesto di variare l’ordine della storia, il carico cognitivo peggiora e provoca grave stress.

Certo, questa tecnica non deve essere considerata perfetta, ci sono sempre fattori come stress, limiti intellettuali o stato emotivo, che possono far sembrare falsa anche una storia vera. Raccontare storie all’indietro è solo un’altra procedura per rilevare la possibilità che una persona mente, ma non garantisce nulla.

Anche vedere se abbassa lo sguardo durante il racconto è il segnale che egli sta mentendo.