domenica - 25 Ottobre - 2020

Immunonutrizione: perché ciò che mangiamo influisce sulle nostre difese

Ciò che mangiamo influisce sul sistema immunitario? Scopriamolo

Ciò che mangiamo influisce sul sistema immunitario?  E cosa c’è di vero nei presunti benefici di zinco, vitamina C e polifenoli?
Da quando il medico greco Ippocrate (460-370 aC) affermò che “il tuo cibo è la tua medicina e la tua medicina è il tuo cibo “, è noto che il cibo gioca un ruolo importante nella prevenzione e nel trattamento delle malattie. Tuttavia, è stato solo negli ultimi decenni del 20 ° secolo che la comunità scientifica ha approfondito la relazione tra il cibo che mangiamo e la nostra salute.

In questo contesto nasce l’immunonutrizione, disciplina in piena espansione che studia l’effetto del cibo – e delle molecole che contengono – sul sistema immunitario. Senza tralasciare altri aspetti legati al microbiota, alle allergie o all’obesità.

Perché, in effetti, ciò che mangiamo costruisce il nostro sistema immunitario. Già nel grembo materno, attraverso il cibo che la madre mangia, il feto riceve nutrienti e altri composti che iniziano a definire le sue difese. Dopo la nascita, il latte materno fornirà componenti essenziali per il pieno sviluppo del neonato, migliorando anche la funzione immunitaria durante tutte le fasi della vita.

Tant’è che ci sono prove che quei bambini che hanno assunto latte materno hanno una minore incidenza di malattie infiammatorie intestinali, allergie e asma durante l’infanzia . L’allattamento al seno è anche associato a una minore probabilità di sviluppare il diabete e l’obesità durante la vita adulta .

Ben nutrito, ben difeso

Così spiegato, potrebbe sembrare che l’efficacia della nostra immunità dipenda dai primi anni. Ma sebbene questi siano anni fondamentali per un corretto sviluppo, le cellule immunitarie devono essere ben nutrite per tutta la vita. Cioè, richiedono un approvvigionamento permanente di energia, macronutrienti e micronutrienti adeguati.

In questo senso, ci sono motivi per affermare che il nostro stato nutrizionale influenza il sistema immunitario. Un individuo ben nutrito è meglio preparato ad affrontare qualsiasi agente estraneo o patogeno che possa invaderlo. Al contrario di chi soffre di malnutrizione, sia per un difetto che per un eccesso di cibo.

Comunque sia, le prove scientifiche indicano che i micronutrienti hanno un impatto significativo sulla funzione del sistema immunitario. Tanto che gli esperti iniziano a parlare di immunonutrienti .

Tra questi spiccano lo zinco e le vitamine C e D , con proprietà immunostimolanti. Nello specifico, questi tre elementi cooperano per mantenere i componenti dell’immunità innata e adattativa. Quando sono bassi, il sistema immunitario è depresso, aumentando il rischio di infezioni, soprattutto delle vie respiratorie superiori, come il comune raffreddore e l’influenza.

Altri elementi come il ferro e il rame sono essenziali per mantenere l’integrità delle relazioni tra il sistema nutritivo e quello immunitario. Agiscono anche come mediatori in diverse reazioni metaboliche.

L’importanza degli antiossidanti

D’altra parte, non va trascurato che, quando il sistema immunitario viene attivato, vengono prodotte sostanze chimiche che generano stress (ossidativo) nelle cellule. Per contrastare questo effetto, il corpo stesso produce diverse sostanze antiossidanti. Tuttavia, a volte è necessario un contributo aggiuntivo attraverso la dieta. I principali antiossidanti forniti dalla dieta sono le vitamine (C, E) e i composti fenolici, presenti soprattutto negli alimenti di origine vegetale .

La cosa non finisce qui. Il lungo elenco di immunonutrienti comprende anche l’acido oleico (il componente principale dell’olio d’oliva) e gli acidi grassi omega-3 , noti per la loro attività antinfiammatoria. La somministrazione di questi acidi grassi è associata al miglioramento dello stato infiammatorio cronico nelle malattie che si presentano con infiammazioni concomitanti. Questo è il caso dell’obesità, delle malattie cardiovascolari e del diabete di tipo 2.

Immunonutrizione e allergie

Un altro aspetto oggetto di studio dell’immunonutrizione sono le allergie. Sebbene i sintomi assomiglino a quelli delle intolleranze alimentari, sono due condizioni totalmente diverse.

Un’allergia alimentare si verifica quando il sistema immunitario riconosce erroneamente un alimento come un agente patogeno, provocando una risposta sproporzionata che può essere fatale. D’altra parte, un’intolleranza alimentare – come l’intolleranza al lattosio o la celiachia – agisce provocando danni al sistema digerente. In questo caso, il cibo produce infiammazione, seguita da erosione della mucosa intestinale. E a lungo termine, può portare a malattie più gravi come i processi tumorali.

Sia l’intolleranza alimentare che l’allergia sono state collegate ad alterazioni della flora intestinale, chiamate clinicamente disbiosi. Nell’intestino coesistono circa 100 trilioni di batteri di almeno 500 specie diverse. Questi microrganismi sono estremamente benefici per la salute quando sono in equilibrio. Insieme costituiscono la flora microbica, che svolge numerose funzioni nell’organismo. Vale a dire: produce energia e vitamine, aiuta l’assorbimento dei nutrienti, protegge dall’invasione di organismi patogeni e ha un effetto immunomodulatore.

La cosa interessante è che questo microbiota intestinale è modulato da numerosi e molto complessi fattori nutritivi. Tra questi, prebiotici e fibre alimentari. Agiscono stimolando selettivamente la crescita di batteri benefici e favoriscono la produzione di acidi grassi a catena corta, che aiutano ad eliminare i patogeni e modulare le attività metaboliche.

COVID -19, dieta e sistema immunitario

Seguendo le indicazioni di organismi ufficiali come la Società Spagnola di Endocrinologia e Nutrizione e il Consiglio Generale dei Collegi Ufficiali dei Dietisti-Nutrizionisti , non esistono superalimenti preventivi o curativi nel campo della malattia COVID- 19.

Tuttavia, è consigliabile mantenere un peso ottimale e seguire una dieta il più varia possibile che permetta di acquisire naturalmente tutti i macronutrienti e i micronutrienti . Per questo è fondamentale basare la dieta su:

  • Almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno , molto ricche di vitamine, minerali e antiossidanti.
  • Cereali integrali e semi , meglio che raffinati, poiché ricchi di vitamine del gruppo B e contengono una grande quantità di fibre, noci (omega-3).
  • Legumi come fonti di proteine ​​vegetali.
  • Nella giusta misura, latticini, uova, pesce e carne come fonti di proteine ​​animali.

Tutto ciò indica che il consumo di una dieta varia ed equilibrata è uno strumento essenziale per mantenere il corretto funzionamento del sistema immunitario. Se non dimentichiamo che “siamo quello che mangiamo”, anche prima della nascita, sembra indiscutibile che l’ immunonutrizione possa aiutare a prevenire lo sviluppo di molte malattie.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Bimba finisce 8 volte in ospedale ma per i dottori era sana: nessun medico si è accorto del suo tumore

“Per sette mesi mia figlia è stata senza alcun trattamento, è semplicemente orribile. Abbiamo scoperto la malattia solo perché ero consapevole che non stava...

Parla il figlio di Corona: «Papà non ha il Covid, mi picchia e mi dà psicofarmaci»

Una videochiamata alla mamma Nina Moric in cui Carlos Corona, 18enne figlio di Fabrizio Corona, parla del padre, parla in lacrime mettendo in evidenza...

Le 15 patologie cardiache a cui l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile

Nelle moderne democrazie si è affermato da tempo il principio della protezione dei cittadini affetti da minorazioni fisiche o psichiche. Un obiettivo solennemente affermato...

Come eliminare umidità e muffa in modo assolutamente naturale

Muffa ed umidità in casa? Che orrore! Certo, ci sono molti prodotti che eliminano la muffa, ma alcuni di essi sono altamente tossici da usare...

Questi gli 8 segnali che il tuo corpo ti manda per farti capire che ha bisogno di magnesio

Ci sono così tante vitamine e minerali che spesso è difficile capire con esattezza ciò di cui il tuo corpo ha bisogno o qual...

La dieta prima del Natale: sgonfiarsi e perdere peso ora per concedersi peccati di gola durante le festività natalizie

Il Natale è davvero alle porte: bisogna arrivare preparati alla festa più bella dell'anno che ci regalerà il nuovo anno 2020. Durante le festività...