domenica - 25 Ottobre - 2020

Mangiare carne rossa NON causerebbe alcun danno, afferma un nuovo studio scientifico

Mentre l’Organizzazione mondiale della sanità associava la sua assunzione all’insorgenza del cancro del colon-retto, i ricercatori canadesi hanno analizzato gli studi esistenti e hanno concluso che la riduzione della carne rossa dalla dieta non porta alcun beneficio

Nell’ultimo lavoro accademico, firmato da 14 ricercatori delle università Dalhousie e McMaster in Canada, sono state analizzate dozzine di articoli scientifici pubblicati riguardo la carne rossa.

Si accumulano studi scientifici che raccomandano di mangiare meno carne rossa o trasformata. Tutti concordano sul fatto che un ridotto apporto di carne è benefico per la salute.

Anche l’ Organizzazione Mondiale della Sanità lo ha definito un alimento ” potenzialmente cancerogeno “, che ha generato una controversia in tutto il mondo e che ha accusato il corpo di emettere falsi allarmi e causare disinformazione con la correlazione tra cancro del colon-retto e consumo di carne che era equivalente a quella di cancro al polmone e uso del tabacco.

Ora, uno studio controverso rimette sul tavolo le polemiche sul consumo di carne.

La rivista ” Annals of Internal Medicine ” ha pubblicato una meta-revisione di centinaia di studi (con milioni di partecipanti) condotti fino ad oggi che conclude che si tratta di un errore dichiarato dall’OMS .

Nel lavoro accademico, firmato da 14 ricercatori delle università Dalhousie e McMaster in Canada, sono state analizzate le stesse prove che altri scienziati avevano precedentemente valutato. I rischi riportati dallo studio sono, in generale, gli stessi di quelli riportati in precedenza, ma l’interpretazione di ciò che significano è radicalmente diversa.

Ma quali sono le controverse conclusioni raggiunte da questo nuovo studio?

1. Che non ci siano prove sufficienti della relazione causa-effetto tra il consumo di questi alimenti e l’aumento della mortalità. Lo chiamano “statisticamente irrilevante”.

2. Che, sebbene sia dimostrato questo rapporto, la riduzione del consumo di carne non ha un impatto rilevante sulla nostra salute.

3. Che non sia rigoroso stabilire restrizioni dietetiche tenendo conto di quanto sopra.

La maggior parte dei consumatori di carni rosse e trasformate aveva già ridotto il loro livello di consumo e non ci sono prove scientifiche sufficienti per insistere sul fatto che una riduzione maggiore avrebbe conseguenze positive sulla loro salute ” , afferma lo studio che ha esaminato un ampio serie di articoli internazionali sulle abitudini alimentari.

Il gruppo di esperti suggerisce che gli adulti dovrebbero continuare a consumare carni rosse non trasformate.

Per gli adulti di età pari o superiore a 18 anni, suggeriamo di continuare l’attuale consumo di carni rosse e trasformate “, hanno affermato 11 dei 14 membri del panel, che hanno votato a favore del proseguimento del consumo attuale di carni rosse non trasformate, mentre 3 hanno votato a favore della riduzione del consumo di carne rossa.

Sintesi delle prove di danni e benefici del consumo di carne rossa cruda

“Per la nostra revisione di studi randomizzati su danni e benefici (12 studi unici che hanno reclutato 54.000 partecipanti), abbiamo trovato prove certe  che le diete povere di  carni rosse non trasformate possono avere un effetto scarso o nullo sul rischio di significativi risultati cardiometabolici, mortalità e incidenza del cancro “, ha affermato la ricerca.

Bisogna ricordare che si parla di carne rossa e non di carni trasformate, che in questo caso restano sotto accusa.

Il gruppo di esperti scientifici ha considerato la mortalità per tutte le cause, i principali esiti cardiometabolici (mortalità cardiovascolare, ictus, infarto del miocardio e diabete), incidenza e mortalità per cancro (gastrointestinale, prostata e cancro ginecologico), qualità della vita.

Voci critiche

Miguel Ángel Martínez, professore di epidemiologia e sanità pubblica presso l’Università di Navarra, critica la metodologia dello studio pubblicato su “Annals of Internal Medicine” affermando che è regolarmente utilizzato per studiare l’efficacia dei farmaci, ma che non è ugualmente valido in Il campo della nutrizione

La Harvard University School of Public Health ha sottolineato questo studio affermando che: “Contraddice la grande quantità di prove che indicano che un aumento del consumo di carne rossa è associato ad un aumentato rischio di diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari, alcuni tipi di cancro e morte prematura”.

In conclusione possiamo affermare che le uniche carni da evitare sono quelle lavorate industrialmente cioè salcicce, wurstel, pancetta, salumi, hamburger…e di introdurre nella propria dieta, almeno 2 volte a settimana carne rossa di origine controllata associandola a verdure e legumi.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Se possiedi questa banconota da 50 euro, sei ricco!

Prima cosa: prendi le tue banconote da 50 euro e controllale attentamente perchè potrebbero valere una vera fortuna. Ci sono banconote infatti, che hanno un...

Separati dal Coronavirus dopo 53 anni di matrimonio, marito e moglie muoiono mano nella mano

Storia davvero molto commovente quella raccontata su diverse riviste internazionali che hanno come protagonista Betty e Curtis, marito e moglie, separati per sempre dal...

Perugia, dopo 20 anni scopre che i figli non sono suoi: l’ex moglie dovrà risarcirlo con 150 mila euro

Dramma per un imprenditore umbro che, dopo 20 anni ha scoperto di aver mantenuto, cresciuto ed amato dei figli che in realtà non erano...

Neonato dichiarato morto: sopravvive 6 ore nella cella frigorifera dell’obitorio

Neonato viene dichiarato morto ma in realtà non lo era. A poche ore di distanza dal decesso dichiarato, i medici si sono accorti che...

10 benefici per la salute e la bellezza se mangi una porzione di ceci ogni giorno

  I ceci sono uno dei legumi più apprezzati, risalenti all'epoca pre- neolitica. Sono una ricca fonte di fibre, contengono grassi sani, carboidrati e molte...

Ecco cosa succede al tuo corpo se mangi 4 anacardi ogni giorno

Gli anacardi sono ampiamente conosciuti per il loro gusto dolce e burroso e la forma inconfondibile. E anche se alla maggior parte di noi...