Hai le vertigini? Ecco tutte le cause da cui possono derivare


Le vertigini sono un disturbo che porta l’interessato a sentire la sensazione, appena percepibile oppure intensa, che la persona o l’ambiente circostante, si stia muovendo, accompagnato a stordimento e sensazione di instabilità fisica. Le vertigini hanno molte possibili cause, che possono riguardare e dipendere dalla salute di una persona, dai farmaci che si assumono o da condizioni che dipendono da altre cause.

Capogiri ricorrenti o gravi vertigini possono interferire in modo significativo con la vita di una persona. Raramente indica un’emergenza medica, ma è una condizione che richiede comunque di essere approfondita. Le persone possono sperimentare vertigini quando ad esempio ruotano su se stesse  rapidamente, oppure passano dalla posizione seduta a quella in piedi con troppa rapidità, quando sono impegnati in esercizi fisici di alta intensità.

Di solito, le persone saranno in grado di identificare la causa dei loro capogiri. Tuttavia, questo sintomo può verificarsi in modo imprevisto o senza alcun motivo chiaro.

Le cause delle vertigini possono variare da cambiamenti fisici temporanei a condizioni mediche di base più gravi, alcune delle quali illustreremo in dettaglio di seguito.

Orecchie

Le vertigini si possono verificare a causa dello sviluppo di problemi nell’orecchio interno. Le cause della vertigine possono includere:

-Vertigine parossistica posizionale benigna
-Vertigine parossistica posizionale benigna: si sviluppa quando particelle di carbonato di calcio si accumulano nei canali auricolari interni.

Questi canali inviano informazioni sulla posizione del corpo e sui movimenti al cervello, ma la presenza di particelle di calcio provoca una lettura errata delle informazioni da parte del cervello.

La malattia di Meniere

Questa condizione dell’orecchio interno non ha una causa nota, ma alcuni scienziati ritengono che possa verificarsi quando si accumula del fluido nei canali auricolari.




La malattia di Ménière può svilupparsi improvvisamente e senza alcuna causa apparente. Può dare origine a vertigini, ronzii o fischi nelle orecchie e perdita dell’udito .

Labirintite

Le infezioni possono causare infiammazione nell’orecchio interno o labirinto. La labirintite tende a svilupparsi dopo un’infezione virale, come raffreddore o influenza .

I farmaci antivirali e antistaminici possono trattare efficacemente la labirintite. Tuttavia, alcune parti dell’orecchio interno possono subire danni permanenti a causa di questa condizione.

Cinetosi

La chinetosi (o cinetosi) è un disturbo neurologico che alcuni individui provano in seguito a degli spostamenti ritmici o irregolari del corpo durante un moto, ad esempio in altalena, su di una giostra, o durante viaggi con mezzi di trasporto come nave, automobile, aereo, ecc.

Essere incinta o assumere determinati farmaci può aumentare la sensibilità di una persona al movimento e aumentare il rischio di provare la cinetosi. I sintomi della cinetosi di solito scompaiono quando la persona si mette piede su un terreno solido.

Emicrania

Un emicrania è un tipo di mal di testa che può causare un dolore pulsante su un lato della testa. L’American Migraine Foundation stima che il 30-50% delle persone sperimenterà vertigini durante un episodio di emicrania.

A volte, le persone sperimentano vertigini prima dell’inizio di un episodio di emicrania. Altri sintomi neurologici, o auree, possono precedere il dolore di un’emicrania. Le aure possono influenzare la visione, il linguaggio e il controllo motorio di una persona.

Bassa pressione sanguigna

Un brusco calo della pressione sanguigna può causare una breve sensazione di vertigini. Le variazioni della pressione sanguigna possono verificarsi dopo essere stati seduti o in piedi troppo rapidamente.

Altre condizioni che possono causare variazioni della pressione sanguigna includono:

-disidratazione
-perdita di sangue
-grave reazione allergica o anafilassi
-gravidanza




L’assunzione di determinati farmaci, come diuretici, beta-bloccanti o antidepressivi , può anche causare variazioni della pressione sanguigna.

Malattia cardiovascolare

Condizioni che colpiscono il sistema cardiovascolare, come l’accumulo di placca nelle arterie e l’insufficienza cardiaca, possono causare vertigini. Le persone possono sperimentare vertigini  prima o dopo un infarto o un ictus .

Se una persona ha malattie cardiovascolari, probabilmente sperimenteranno altri segni e sintomi, tra cui:

-battito cardiaco irregolare
-mancanza di respiro
-disagio o senso di oppressione al petto
-una tosse persistente
-liquido in eccesso nelle braccia, nelle gambe o nei piedi
-fatica
-nausea, vomito o entrambi

Ferro basso

Una dieta ricca di ferro può ridurre i sintomi dell’anemia.
La carenza di ferro può provocare una condizione chiamata anemia , in cui il corpo non ha abbastanza sangue ricco di ossigeno.

L’anemia può causare i seguenti sintomi:

-vertigini
-mancanza di respiro
-dolore al petto
-fatica

Apportare cambiamenti dietetici adeguati e assumere integratori di ferro può aiutare a trattare forme lievi di anemia sideropenica. Le persone che hanno una grave carenza di ferro possono richiedere una trasfusione di sangue.

Ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue)

L’ipoglicemia si verifica quando la glicemia, o zucchero nel sangue, scende al di sotto dei livelli normali. Le cause dell’ipoglicemia includono:

-saltare i pasti
-consumo di alcol
-assunzioni di farmaci come l’ insulina o l’ aspirina
-avere squilibri ormonali

I sintomi dell’ipoglicemia possono comparire improvvisamente e variare in gravità. Alcuni di questi sintomi includono:




-vertigini
-perdita di equilibrio
-fatica
-mal di testa
-fame
-cambiamenti d’umore
-difficoltà di concentrazione
-battito cardiaco irregolare

Malattia dell’orecchio interno autoimmune

La malattia autoimmune dell’orecchio interno (AIED) si riferisce a qualsiasi condizione in cui il sistema immunitario attacca erroneamente l’orecchio interno. Questa malattia può causare la perdita dell’udito in una o entrambe le orecchie.

Altri sintomi di AIED includono:

-vertigini
-acufene o ronzio nelle orecchie
-perdita di equilibrio o coordinazione

L’IAED provoca sintomi non specifici che sono simili a quelli di un’infezione all’orecchio. Affinché i medici possano diagnosticare con precisione l’AIED, devono raccogliere una serie di informazioni, eseguire un esame fisico e tenere traccia di eventuali sintomi aggiuntivi.

Le persone che hanno AIED possono sviluppare un’altra malattia autoimmune che colpisce tutto il corpo.

Lo stress

Lo stress e l’ansia possono causare vertigini.
Lo stress a lungo termine o cronico può contribuire allo sviluppo di significativi problemi di salute, come depressione, ansia, malattie cardiache, diabete o disfunzione immunitaria.

Durante la risposta allo stress, il cervello rilascia ormoni che colpiscono i sistemi respiratorio e cardiovascolare.

Questi ormoni restringono i vasi sanguigni, aumentano la frequenza cardiaca e causano una respirazione rapida e superficiale. Queste risposte possono portare a vertigini o capogiri.

Altri sintomi di stress includono:

-sudorazione
-tremante o tremante
-mal di testa
-dolore al petto
-battito cardiaco accelerato
-difficoltà a dormire
-difficoltà di concentrazione
nausea

Ansia

Alcune persone possono sperimentare attacchi di ansia che scatenano vertigini, mentre altri possono avere un improvviso inizio di vertigini che scatena un attacco di ansia.

Eventi stressanti, come un esame o una situazione emotiva stimolante, possono scatenare attacchi di ansia. Le persone possono avvertire vertigini, disorientamento e nausea durante un attacco d’ansia.

Altri sintomi di ansia includono:




-preoccupazione
-irrequietezza o agitazione
-difficoltà di concentrazione
-problemi di sonno
-cambiamenti d’umore
-irritabilità
-battito cardiaco accelerato
-mal di testa
-sudorazione
-bocca asciutta

Quando è necessario consultare un medico

Le vertigini possono indicare una condizione medica di base più grave quando si verificano associati a sintomi come:

-visione doppia
-vomito
-febbre
-intorpidimento
-difficoltà a muovere o controllare le braccia o le gambe
-mal di testa
-dolore al petto
-perdita di conoscenza

Vivere un episodio di vertigini improvvise o gravi può essere allarmante. Tuttavia, le vertigini di solito si risolvono da sole e non richiedono cure mediche di emergenza.

Le vertigini sono un sintomo non specifico che può indicare una condizione medica di base, come ansia, stress o bassi livelli di zucchero nel sangue.

Le persone dovrebbero parlare con il proprio medico se si verificano vertigini gravi o ricorrenti.