domenica - 25 Ottobre - 2020

10 segnali di avvertimento, indicati dai medici, per riconoscere in tempo la presenza di trombi

Come si suol dire: prevenire è meglio che curare pertanto abbiamo stilato per voi una lista di segnali di avvertimento che vi indicano se vi è la presenza di trombi.

Il termine “trombo” deriva dal greco ed ha il significato di grumo. Un trombo è pertanto un coagulo di sangue che aderisce e si attacca ai vasi sanguigni. Quando questo grume assume una dimensione significativa, può essere pericoloso poichè va ad ostruire il vaso stesso e blocca il flusso sanguigno.

I trombi possono essere talvolta molto voluminosi e arrivare a bloccare il passaggio dell’ossigeno: è in questo caso che si va incontro a ictus, infarto, gangrena.

Cause

La formazione dei trombi non è del tutto casuale: restare per molto tempo immobili, obesità, operazioni alle gambe, medicinali sono tra e cause più frequenti.

Rischi

Se un trombo si stacca potrebbe portare alla morte: potrebbe raggiungere il cuore e arrestare la sua funzione. Per questo motivo i medici hanno stilato un elenco di 10 segnali di avvertimento per imparare a riconoscere rapidamente i campanelli d’allarme che indicano la presenza di un trombo.

I 10 segnali di avvertimento che tutti dobbiamo imparare a riconoscere

Prestate molta attenzione ai sintomi elencati e rivolgetevi al medico per eventuale conferma della diagnosi.

1. Dolore agli arti inferiori

Quando avverti un dolore improvviso a gambe e piedi, c’è qualcosa che non va e può trattarsi di un trombo che ostruisce una vena. Se si manifesta dolore pertanto, non sottovalutarlo, è un segnale lanciato dal corpo.

2. Rossore e gonfiore

Quando siamo in presenza di un trombo, si manifesta nella zona interessata, rossore e gonfiore. La zona più colpita di solito sono le gambe.

3. Vene prominenti

I trombi creano un sacco di pressione sui vasi sanguigni, causandone il rigonfiamento attraverso la pelle. Se la pressione diventa troppo alta, il vaso può rompersi causando lividi.

4. Piedi biancastri

Di solito, in presenza di trombi, la pelle dei piedi è particolarmente bianca e ciò  potrebbe essere causato dal sangue ristagnante che non riesce a raggiungere le estremità a causa di un coagulo.

5. Calore

Sentire e percepire che una parte del corpo è più calda del resto, può far ipotizzare la presenza di un trombo che ostruisce il passaggio del sangue.

6. Mancanza di respiro e stordimento

Quando si avverte un senso di stordimento o di respiro corto, si può essere in presenza di un trombo che raggiunge i polmoni. Non è facile percepire attraverso questo sintomo la presenza di un trombo.

7. Febbre

La febbre non è altro che un meccanismo di difesa per rendere inospitale l’ambiente interno e avvertire il soggetto che c’è qualcosa che non va. Anche si è in presenza di trombi, si può avere febbre.

8. Dolore al petto

Questo sintomo è solitamente associato agli attacchi di cuore, che però hanno altri sintomi ovvi che differiscono da quelli di un trombo. Se il dolore al petto peggiora ogni volta che inspiri, potrebbe essere causa di un coagulo.

9. Stanchezza

La presenza di un coagulo può generare improvvisa stanchezza.

10. Attacchi di tosse

Se non hai l’influenza e di colpo avverti la sensazione di tossire, ti manca il fiato, provi una sensazione di bruciore al petto, devi fare attenzione. La formazione di un coagulo ti porta a tossire pesantemente e, se questo sintomo è accoppiato a stordimento e difficoltà respiratorie, è ancora più indicativo. Inoltre, se tossisci sangue, devi contattare subito un medico.

In presenza di questi sintomi è opportuno rivolgersi al proprio medico per escludere eventuali complicazioni.

Le nozioni riportate in questo articolo sono da intendersi a solo scopo informativo: non possono dunque essere ritenute, in nessun caso, come diagnosi medica né possono essere considerate come prescrizione di una terapia o trattamento. Tali informazioni, pertanto, non devono sostituire il consulto diretto con un medico o eventuali visite specialistiche.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Ritorna l’autocertificazione per spostarsi: scarica qui il modello

Il Coronavirus sta piombando nuovamente nelle nostre vite, dopo un estate apparentemente tranquilla e la situazione in Italia sembra peggiorare giorno dopo giorno. Le...

Nonna Pierina compie 107 anni e festeggia con l’amica del cuore di 105

In questo periodo di grande incertezza a causa del virus, è bello leggere notizie di questo genere che ti fanno ancora credere nel valore...

Con 2300 ricoverati in terapia intensiva scatterà il lockdown: ad oggi sono 1000

La situazione sembra peggiorare giorno per giorno e oggi si sono registrati ancora una volta 16.000 nuovi positivi. Il dato che fa più timore...

Le 15 patologie cardiache a cui l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile

Nelle moderne democrazie si è affermato da tempo il principio della protezione dei cittadini affetti da minorazioni fisiche o psichiche. Un obiettivo solennemente affermato...

La dieta dei cardiologi: perdere 10 chili con la dieta che si prende cura di cuore e arterie

Dimagrire è fondamentale per diversi aspetti: l'obesità o il sovrappeso predispongono a malattie cardiovascolari, al diabete, all'ictus, alla sindrome metabolica e a molto altro....

Come rafforzare le difese immunitarie prima dell’inverno

Agire in netto anticipo serve per affrontare meglio i malanni stagionali e sono molte le soluzioni per rinforzare il nostro organismo Sembra ieri che eravamo...