martedì - 29 Novembre - 2022

Gengivite: come trattarla e quali sono le sue cause

La gengivite è la prima delle tre fasi della malattia gengivale (le altre due sono parodontite e parodontite avanzata), quindi è essenziale rilevarla e trattarla in tempo.

Quali sono le cause della gengivite?
- Advertisement -

Questa malattia si verifica quando si lavano i denti in modo sbagliato: il filo interdentale e l’uso del collutorio non eliminano la placca (anche responsabile della carie) che inizia progressivamente a rilasciare tossine, irritando il tessuto gengivale . In breve, la gengivite può essere causata dalla miscela di cattive abitudini alimentari, vizi e scarsa igiene orale.

Tuttavia, ci sono cambiamenti naturali nel corpo che possono causare gengivite come diabete, bassa immunità, gravidanza, uso di farmaci o contraccettivi (anche se non sono naturali), vecchiaia, ciclo mestruale e cattiva alimentazione.

La malattia gengivale può anche essere causata da denti mal allineati o mal occlusione.

Alcuni dei sintomi della gengivite sono:
  • Le gengive sono di colore rosso scuro.
  • Gengive gonfie
  • Le gengive emanano cattivo odore .
  • Alitosi (in alcune persone).
  • Le gengive hanno una maggiore sensibilità.
  • Gengive sanguinanti
  • Rigonfiamenti insoliti
  • Le gengive sembrano lucide.
Come trattare la gengivite?

La cosa principale per trattare la gengivite è farsi visitare da un  dentista, che inizialmente confermerà se hai effettivamente una malattia gengivale. Successivamente, il dentista dovrebbe controllare la distanza tra il dente e la gengiva e quindi procedere a sbarazzarsi della placca ed eseguire una pulizia dentale accurata (è importante tenere presente che gli ultimi passaggi possono essere eseguiti solo da uno specialista certificato, altrimenti, la malattia potrebbe peggiorare).

Dopo aver completato questi due processi, lo specialista ti dirà come spazzolare in modo appropriato e ti guiderà sull’uso del filo interdentale.

A casa, la cura dovrebbe essere ancora maggiore, si consiglia di spazzolare dopo ogni pasto , usare il filo interdentale almeno prima di coricarsi, usare il collutorio raccomandato dal dentista.

Evita queste cattive abitudini:

Inoltre, si raccomanda generalmente di evitare:

  • Fumare sigarette
  • Alimenti senza i nutrienti necessari per denti e gengive forti.
  • Stress costante.
  • traumi da errata masticazione
  • Digrignare i denti.
Come prevenirlo?

Una buona igiene orale è essenziale al momento della prevenzione della malattia gengivale, tuttavia, non è sufficiente, anche utilizzando gli strumenti che il dentista raccomanda per rimuovere la placca, pertanto ogni sforzo potrebbe non essere sufficiente. Quindi si consiglia di andare dal  dentista ogni 6 mesi per una pulizia profonda (più spesso se il dentista lo consiglia).

Infine, è importante sapere che la gengivite può essere la causa di diverse malattie, ad esempio,  il diabete che può causare la gengivite infiammatoria a lungo termine.

Si raccomanda di adottare buone abitudini come mangiare meno zuccheri e affidarsi a un buon dentista.

 

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©