Dopo aver letto questi consigli, pulire il bagno diventerà un’attività piacevole


 

Penso di poter affermare che le pulizie in casa non sono l’attività preferita di nessuno. Passare l’aspirapolvere, lavare per terra con lo straccio, stirare e pulire. Onestamente, è meglio sedersi sul divano a guardare la propria serie tv preferita sorseggiando un buon bicchiere di vino.

Oltre alle normali faccende domestiche, tipo passare l’aspirapolvere e poi pulire ovunque, ci sono anche altri lavoretti che vanno fatti saltuariamente. Un esempio calzante è la pulizia delle piastrelle del bagno. Se non le pulisci per un po’, perdono la loro luminosità, compaiono macchie di calcare e le fughe tra le piastrelle ingialliscono. Per fortuna ho diversi consigli da darti per pulirle facilmente!

Vorresti sapere cosa usare per rendere il tuo bagno ancora più luminoso?

1. Ammorbidente 

Versa un po’ di ammorbidente in un secchio di acqua tiepida e poi passa il tutto sopra le piastrelle del bagno. Non dimenticarti di sciacquarle dopo con acqua tiepida e pulita.

2. Funghi

In casa, il bagno è uno dei luoghi più favorevoli per la diffusione di funghi. È caldo, umido e di regola abbastanza buio. Luogo ideale quindi per la formazione della maggior parte dei funghi. Per eliminare questo problema, potresti usare aceto e cloro, ma le macchie scure tornerebbero presto visibili.

La soluzione giusta se si vuole che l’intonaco delle fughe del bagno rimanga magnificamente bianco è la cera delle candele. Compra una lunga candela e strofinala sopra le fughe delle piastrelle. Fallo più di una volta fino a che su di esse non rimanga uno strato spesso di cera.

3. Il suggerimento dell’esperto

Vista la tua grande esperienza, saprai tutto di ciò che sai fare meglio. Ma chi è che ne può sapere ancora di più? Proprio così, un esperto o un professionista. E questa esperta, per pulire le piastrelle, utilizzerà la sua propria ricetta miracolosa.

Per metterla in pratica, occorre un flacone spray, un secchio, una spugna abrasiva, uno spazzolino da denti, aceto per le pulizie, un sapone morbido, bicarbonato di sodio e, a volte, anche del cloro. Mescola le sostanze e poi mettiti al lavoro. Prima che tu te ne renda conto, le piastrelle sono già tornate perfettamente pulite.

4. Brillantante

Pulire le piastrelle del bagno non è la tua faccenda domestica preferita? Dopo averle pulite, sciacqua le piastrelle con acqua tiepida aggiungendo un po’ di brillantante per lavastoviglie.

Cosa usi per pulire le piastrelle? Faccelo sapere commentando questo articolo e non dimenticarti di condividerlo su Facebook