martedì - 5 Luglio - 2022

Dimagrire: questione di dieta e autostima

Amarsi per dimagrire prima

Dopo aver trascorso un lungo inverno avvolti in abiti morbidi e poco attillati, è arrivato il momento di scoprirci e mettere in mostra al sole la nostra silhouette, di mettere a nudo le nostre insicurezze.

- Advertisement -

Se non siamo ancora pronte e ci sembra che il tempo non sia sufficiente per perdere peso, non dobbiamo cedere le armi, anzi, correre ai ripari prima che la colonnina di mercurio ci costringa a svestirci.

Mettersi in dieta non è facile come sembra e raggiungere il traguardo per alcuni, può rivelarsi un percorso ad ostacoli perché come dicono i nutrizionisti, una buona dieta da sola non basta.

E’ la motivazione, il vero input per raggiungere il peso forma. Questo significa che prima di pensare a un vero programma di dimagrimento, dovete chiedervi se lo volete davvero, se siete cosi convinte che non mollerete la presa. Perdere chili di troppo significa sentirsi fiduciose in se stessi, in amore, con il proprio uomo, a lavoro, con gli amici.

Perdere alcune taglie non deve essere motivo di fatica e stress né fisico e né psicologico. In sostanza fare la dieta significa recuperare un rapporto intimo e personale con il proprio corpo e il proprio spirito, serve per far emergere la bellezza interiore.

Per evitare perciò scivoloni durante il percorso, la prima cosa da consigliare è aumentare la propria autostima.

Analizzare il proprio corpo

Detto questo, e convinte di ciò, si passa a osservare il proprio corpo senza nessuna vergogna. E’ importante individuare se la vostra è “ciccia” o gonfiore. Provate a stringere leggermente tra pollice e indice la pelle ad esempio vicino ai fianchi: se la piega che si forma è sottile e scivola tra le dita, l’adipe non è in eccesso, potrebbe essere semplice gonfiore.

Se la piega è compatta, corposa a forma un rotolino, si tratta di ciccia da smaltire.

Per eliminare il grasso facilmente bisogna associare una buona attività fisica con una dieta mirata e senza sottovalutare la vostra reale costituzione fisica arrivando cosi a ridurre i punti critici e valorizzando i lati positivi.

Consigli per un risultato concreto

Importante è inoltre seguire anche alcune regole: fare, ad esempio, una colazione proteica cosi da mettere a freno l’appetito dell’intera giornata.

Eliminare il sale e lo zucchero, fattori altrettanto importanti perché creano ritenzione.

Preferire pasti a base di proteine e verdure concedendovi la pasta ogni quattro giorni; inoltre incominciare i pasti con una porzione di verdura, aiuta a mangiare meno. Preferite poi il pesce rispetto alla carne che agisce sul patrimonio genetico facendo svuotare le cellule del loro grasso interno.

Non fidatevi di diete fatte di barrette, alimenti extra da acquistare, non servono a nulla; fidatevi del vostro nutrizionista e di voi stesse.

Ricordate inoltre che per dimagrire non deve significare perdere elasticità e vedersi il corpo rilassato. Bisogna introdurre un mirato ed efficace allenamento fisico rassodante in fase di perdita di peso perché bisogna essere magre ma non flaccide e flosce. Anche 20 minuti di corsa al giorno sarebbero sufficienti.

Se inoltre il punto critico risulta essere l’addome, ricordate di utilizzare un prodotto ricco di principi attivi drenanti e riducenti che aiuti a sciogliere il grasso concentrato sulla pancia. Massaggiandolo su tutta la zona, poi coprendo il ventre con un panno di lana per 10 minuti permette al calore  di favorire l’assorbimento.

Ultimo dei tanti consigli da dare è bere molta acqua perché dona senso di sazietà ed elimina l’acqua inglobata negli strati interni del tessuto adiposo, come cita una famosa pubblicità: l’acqua elimina l’acqua.

Riducete il più possibile inoltre lo stress e l’ansia che rallentano la digestione, inducono alla stitichezza e favoriscono la ritenzione di liquidi.

Con piccoli accorgimenti e affidandovi a persone competenti e al vostro intuito riuscirete a perdere peso e riacquistare il sorriso che ancora adesso, è nascosto sotto qualche foulard primaverile.

© Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©