sabato - 24 Ottobre - 2020

Cancro, un semplice prelievo di sangue rileverà i segni dei tumori prima che si manifestino: rivoluzione nella diagnosi

Grandi scoperte scientifiche continuano a farsi strada per la lotta ai tumori. Grazie ad un semplice prelievo del sangue è possibile rilevare i segnali dei tumori (alterazioni genetiche) presenti nel DNA libero circolante ancor prima che la malattia si manifesti attraverso i sintomi. E’ stato un team di ricercatori italiani che hanno dimostrato come questo test possa essere la soluzione definitiva per captare i tumori prima che si sviluppino.

Forse siamo arrivati al traguardo che tanto aspettavamo: ottenere la soluzione per la lotta precoce del cancro. Attraverso un semplice esame del sangue, come riferiscono i ricercatori, si potranno  intercettare i primi “segnali” di un tumore, ancor prima che la malattia si sviluppi e manifesti apertamente.

Questo permetterebbe di capire con netto anticipo che si svilupperà la neoplasia in soggetti che si dimostrano perfettamente sani e che non hanno sintomi .

L’innovativo test, che getta le basi per una nuova era della diagnosi precoce in oncologia, è stato messo a punto da un team di ricerca internazionale guidato da scienziati italiani di Bioscience Genomics (spin-off dell’Università degli Studi di Tor Vergata di Roma), che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi dell’Istituto di Patologia presso l’Ospedale Universitario di Basilea, dell’Università di Trieste, dell’Istituto di Bioscenze di San Marino e di altri centri di ricerca italiani e internazionali.

Giuseppe Novelli, docente presso il Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione, ha guidato la sua equipe tutta italiana di giovani ricercatori, arrivando a comprendere che un test del sangue potrà,  a partire da un algoritmo, dare dei risultati certi circa il possibile sviluppo della malattia. Attraverso il sequenziamento del DNA libero circolante (cfDNA) ottenuto da un campione di sangue, il test è in grado di trovare le alterazioni genetiche che sono alla base dello sviluppo dei tumori.

 

In altri termini, può prevedere la malattia oncologica prima che essa si manifesti palesemente, con importanti vantaggi per i pazienti che possono sottoporsi a trattamenti e controlli tempestivi in grado di contrastarne l’evoluzione.

Sarà davvero efficace il test? A rispondere sono gli stessi ricercatori che spiegano in che modo sono giunti alla conclusione: hanno prelevato un campione di sangue per analizzarne il DNA da 114 partecipanti (inizialmente tutti sani) e confrontato con quello di pazienti con cancro. Dopo aver acclarato lo stato mutazionale dei campioni di alcuni dei soggetti sani, gli scienziati li hanno seguiti per un periodo  uno a dieci anni per verificare l’eventuale comparsa di una neoplasia benigna o un tumore.

Il test è risultato molto efficace: la malattia si è sviluppata in quei soggetti che, dal campione del sangue, sembravano essere predisposti alla malattia già 10 anni prima. “Si tratta di un primo importante passo nella strada verso una rapida applicazione clinica della genomica in oncologia. Ora sappiamo di avere a disposizione una solida tecnologia che permetterà il passaggio dal laboratorio alla pratica”, ha dichiarato il professor Novelli all’ANSA. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Cell Death & Disease del circuito Nature.

Ti potrebbe anche interessare:

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Dormi con i capelli raccolti? Smetti di farlo, è molto pericoloso

Tutte le ragazze si preoccupano molto di come appaiono i loro capelli e questo si basa fondamentalmente sul fatto che è una parte molto...

Bimba finisce 8 volte in ospedale ma per i dottori era sana: nessun medico si è accorto del suo tumore

“Per sette mesi mia figlia è stata senza alcun trattamento, è semplicemente orribile. Abbiamo scoperto la malattia solo perché ero consapevole che non stava...

Con questi 5 trucchi puoi dimagrire mentre dormi: non è uno scherzo, la scienza lo dimostra

Vorresti perdere qualche chilo senza tanta fatica? Se segui questi 5 suggerimenti basati su studi scientifici recenti, puoi ottenere risultati senza andare in palestra. Sappiamo...

Il Covid è cambiato, colpisce di più la fascia 30-60 anni: Diego, 31 anni è gravissimo

Dagli ultimi dati forniti, sembrerebbe che il Coronavirus ora colpisca maggiormente i giovani, di età compresa tra 30 e 60 anni. Una forma acuta e...

Il figlio di Will Smith ha aperto un ristorante ambulante per donare cibo gratuitamente ai senza tetto

Jaden Smith, che ha recentemente compiuto 21 anni, ha festeggiato il suo compleanno inaugurando un ristorante ambulante chiamato "I love you" che servirà i...

Hai sempre freddo? potresti avere questi problemi di salute

Hai sempre freddo? Anche quando le temperature non sono molto rigide e sei ben coperta? Possono essere tante le cause che determinano una continua...