Bollo auto 2020: sconto del 15%. Scopriamo chi può richiederlo


 

Da Gennaio 2020, tutti coloro che pagheranno il bollo tramite conto corrente, potranno beneficiare di uno sconto del 15%. 

Per i cittadini che vogliono risparmiare dei soldi sul costo del bollo, da Gennaio 2020 si può. Addebitando il pagamento sul proprio conto corrente, si potrà beneficiare di uno sconto del 15%, in maniera automatica, già dal 31 Gennaio 2020.

Chi può richiedere lo sconto?

Ma attenzione: sconto maggiore sul bollo auto sì, ma non per tutti. La novità interessa per ora solo i cittadini della Lombardia grazie all’emendamento al Bilancio approvato dal Consiglio Regionale.

Ci sono altri vantaggi oltre allo sconto. Scopriamo quali.

Bollo auto 2020 e altri vantaggi

Oltre a risparmiare il 15% sul costo totale, ci saranno altri importanti vantaggi. Tra le altre cose prevede:

-solo 1 euro il costo di commissione;
-pagare il bollo in modo puntuale senza incorrere in sanzioni

Alessandro Corbetta e Marco Colombo, consiglieri regionali della lega, affermano: “Complessivamente si tratta di un risparmio di oltre 5 milioni di euro per i cittadini lombardi che potrà aumentare con la crescita di chi sceglierà la domiciliazione bancaria, necessaria per ottenere lo sgravio

Bollo auto, sconti per i cittadini della Lombardia

Alla suddetta iniziativa potranno aderire:

  • i cittadini residenti in Lombardia o iscritti all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.), proprietari di uno o più veicoli o locatari (solo se il contratto di locazione decorre dal 1° gennaio 2017)
  • li cittadini che intendono pagare per conto del proprietario/locatario di un veicolo (per esempio: coniuge, convivente, figlio, nipote, ecc.)
  • le persone giuridiche, anche pubbliche, titolari di non più di 50 veicoli, secondo le modalità indicate in questa scheda. I soggetti che superano tale limite potranno attivare il pagamento cumulativo, per il quale la riduzione resta del 10%.

In caso di veicolo cointestato, la richiesta di domiciliazione deve essere inoltrata dal soggetto indicato per primo sulla carta di circolazione.

E’ possibile domiciliare anche il pagamento del bollo per un veicolo di nuova immatricolazione (con scadenza alla fine del mese successivo a quello d’immatricolazione). La domiciliazione si attiverà fin dal primo anno se il mandato perviene a Regione Lombardia entro i termini di seguito indicati.

La domiciliazione bancaria non è prevista per il pagamento della tassa di circolazione, dovuta per i veicoli ultratrentennali, e per i rimorchi con massa inferiore a 3,5 tonnellate.

Come accedere al servizio

Il mandato di autorizzazione all’addebito (mandato SEPA Direct Core) deve pervenire a Regione Lombardia ONLINE o in forma CARTACEA entro le scadenze di seguito indicate:

  • ONLINE dall’Area Personale dei Tributi. Per accedere  occorre avere un sistema di “autenticazione forte” che garantisca un alto grado di sicurezza nell’identificazione dell’utente.
    Di seguito i sistemi di autenticazione ammessi e le modalità per procurarseli.

    • SPID, sistema che permette di accedere da pc, tablet e smartphone a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (username e password). Le modalità per richiedere le credenziali SPID sono consultabili su questo sito,
    • Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS): occorre il PIN associato alla carta e un lettore di smartcard. Il PIN può essere richiesto agli sportelli di spazioRegione o agli sportelli delle Aziende Socio Sanitarie Territoriali indicati nel file allegato a questa scheda o alle strutture sanitarie private accreditate che forniscono  il servizio (verifica sul loro sito)
    • OTP (One Time Password) è necessario avere: l’ID (numero identificativo presente sul retro della propria  CNS-Tessera Sanitaria) mentre la password deve essere richiesta agli sportelli delle Aziende Socio Sanitarie Territoriali (consulta i siti delle ASST di competenza per conoscere sedi e orari). Dopo aver digitato le credenziali così ottenute, il sistema invia un SMS, al numero telefonico certificato al momento del rilascio delle credenziali, con un “codice usa e getta” detto OTP che dovrai inserire nell’Area Personale Tributi.