martedì - 29 Novembre - 2022

Bevi caffè al mattino, appena sveglio? Non dovresti più farlo. Scopri perchè

La nostra cattiva abitudine di bere il caffè, a digiuno, appena svegli, può avere conseguenze sulla nostra salute.  Scopriamo quali.

Il famoso Eduardo di Filippo, con la sua simpatia recitava: “quando morirò portatemi il caffè, e vedrete che io resusciterò come Lazzaro”; il grande commediografo e attore italiano aveva già intuito che il caffè sarebbe diventata la bevanda più amata dal popolo italiano e che senza di essa non può cominciare la giornata.

- Advertisement -

Molto apprezzato a colazione, dopo pranzo o semplicemente in compagnia di un’amica, perfetto e cremoso ci regala pochi minuti di relax. Come per braccio di Ferro, gli spinaci rappresentavano un punto di forza, così per gli italiani il caffè simboleggia un metodo per rigenerarsi. Siamo sicuri però che ogni occasione sia buona per prendere un caffè? La risposta è no! Il caffè non è tanto salutare e va preso solo in determinati orari.

Il caffè e i suoi benefici ed effetti collaterali

Il caffè è una bevanda miracolosa, meravigliosa, amata, tanto venerata, che alimenta tutte le nostre speranze e forze quotidiane.

L’unica cosa che vogliamo che tu sappia è che si dovrebbe fare uno spuntino prima di bere la tua prima tazza di caffè al mattino. Non stiamo ( sicuramente ) dicendo di rinunciare al caffè in alcun modo, ma vogliamo assicurarci di non esagerare con la caffeina a stomaco vuoto.

Caffè al mattino, occhio alle controindicazioni

Per la maggior parte di noi, bere caffè è una necessità assoluta. Dopotutto, non c’è sveglia migliore di una tazza calda. E non devi nemmeno sentirti in colpa per la tua abitudine quotidiana; bere caffè ha molti benefici per la salute, come proteggere il cervello dalla demenza.

Anche se non c’è niente di sbagliato nel bere caffè tutti i giorni, dovresti stare attento a non berlo a stomaco vuoto.
Perché? Per i danni può provocare sulla tua salute: il caffè infatti,  può essere un grave problema per il tuo sistema digestivo. Appena il caffè verrà ingerito, si avvierà la produzione di acido nello stomaco e, se non hai già mangiato qualcosa, l’acido potrebbe danneggiare il rivestimento dello stomaco e causare indigestione e bruciore di stomaco. Questo vale anche per il caffè decaffeinato.

Ma questo non è l’unico rischio. Bere caffè a stomaco vuoto “può darti nervosismo, depressione e altri effetti di astinenza, compresi i cambiamenti di umore“, ha detto a Express il Dr. Adam Simon, direttore medico di PushDoctor.co.uk . Può anche aumentare i sintomi di ansia, nonché aumentare la frequenza cardiaca, l’irritabilità e l’incapacità di concentrarsi.

Inoltre, sorseggiare una tazza di caffè, come prima cosa al mattino in realtà sabota il tuo ritmo giorno- notte. Ecco cosa intendiamo: il tuo orologio biologico, ovvero il tuo organismo, rilascia un ormone chiamato cortisolo quando ti svegli, facendoti sentire vigile ed energizzato.

Tuttavia, contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, la ricerca ha dimostrato che il consumo di caffè riduce effettivamente i livelli di cortisolo. Cosa significa quindi? Molto spesso, quel risveglio energico mattutino si ritorcerà contro, facendoti sentire più assonnato nel corso della giornata. Esauriremo tutte le nostre energie nelle prime ore del mattino sentendoci storditi fino a sera.

Certo, alcune persone hanno consumato il caffè a stomaco vuoto per anni e non hanno mai avvertito problemi di nessun tipo. Se questo è il tuo caso, allora continua a berne! Ma per tutti gli altri, la dietista  Leslie Langevin,  consiglia di abbinare la dose di caffeina a una ricca colazione, o almeno uno spuntino come una fetta biscottata, una manciata di frutta secca, dei biscotti.

Tè come il caffè

Questo è causato non solo dalla sola ingestione di caffè, ma anche dal thé ad esempio; anche essere digiuni da molto tempo e bere un tè può causare gli stessi danni gastrici del caffè.
Questo vale anche per chi fuma e beve alcolici.

Ci sono ancora molte persone che invece hanno l’abitudine di bere un caffé corretto con grappa e subito dopo una bella sigaretta non può di certo mancare. Un vero attentato per il vostro apparato digerente.
Bere caffè associandolo ad alcol e fumo insieme, determina disidratazione e infiammazione anche grave della mucosa gastrica. Aspirando il fumo inoltre, presente nelle sigarette altera la capacità di produrre bicarbonato (sostanza alcalina che viene prodotta per difendere le cellule della mucosa gastrica dall’azione lesiva dell’acido cloridrico), aumentando così la frequenza della comparsa di episodi di gastrite.

Come fare per evitare i danni da caffè?

Starete pensando di associare il caffè al latte per una soluzione più semplice ed efficace. Il caffè assieme al latte non è molto salutare. Entrambe queste  bevande si inibiscono a vicenda, ovvero la caffeina blocca l’assorbimento del calcio contenuto nel latte e riduce la digestione e l’assorbimento delle proteine, in questo caso le proteine presenti nel latte.

Sapete perchè, al bar, vi offrono dell’acqua dopo il caffè? Per alleviare i danni sullo stomaco da caffeina.
Bere un bicchiere di acqua subito dopo il caffè migliora la situazione, poiché l’acqua diluisce il caffè nello stomaco e si ha un assorbimento più veloce e meno acidità. Preferite caffè d’orzo o ginseng se decidete di bere lo una bevanda per colazione.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©