5 cose da fare per fermare il sanguinamento eccessivo di una ferita: impariamo la tecnica di primo soccorso


Aiutare gli altri attraverso tecniche di primo soccorso può essere utile per salvare la vita.

Se il soggetto viene lasciato incustodito, un’emorragia grave da qualsiasi tipo di lesione può essere pericolosa per la vita. Prima di chiamare un’ambulanza o chiedere aiuto, è necessario agire rapidamente e coprire la ferita per fermare la perdita di sangue.

Questo perché una grave perdita di sangue può causare shock e persino perdita di coscienza.
Assicurati sempre di lavarti le mani o di indossare i guanti prima di toccare la ferita.

Ecco le cinque fasi per controllare il sanguinamento grave conseguenza di una ferita.

1. Controllo del flusso sanguigno

Se l’area è coperta, rimuovere o tagliare il panno per esporre la ferita. Coprire la ferita con una medicazione sterile o cotone pulito. Premi saldamente la ferita per 10 minuti o più, fino a quando l’emorragia si ferma. Indossare guanti monouso, se disponibili. Se ritieni che anche la parte lesa sia fratturata, fai molta attenzione.

2. Appoggiare la vittima.

Tenere sollevata la parte lesa e se l’emorragia non si ferma, appoggiare la vittima su una superficie solida. Allentare gli indumenti stretti o restrittivi.

3. Fissare la medicazione

Benda la ferita con fermezza e non troppo forte. Se l’emorragia continua a non fermarsi e il sangue penetra attraverso la medicazione, coprilo con un altro. Puoi anche continuare a cambiare la medicazione fino a raggiungere l’ospedale.

4. Chiama l’ambulanza

Puoi chiedere a qualcun altro o chiamare tu stesso l’ambulanza.

5. Monitorare la vittima

Se l’emorragia è grave, prestare attenzione ai segni di shock. Osserva la frequenza cardiaca e il livello di coscienza ogni 10 minuti fino all’arrivo dei soccorsi.

Altri consigli: utilizzare guanti monouso o lavarsi le mani prima di appoggiarle sulla ferita.
– Non applicare un laccio emostatico (dispositivo per arrestare il flusso di sangue attraverso una vena o un’arteria, in genere comprimendo un arto con una corda o una benda stretta).
– Se la vittima è incosciente, apri le sue vie aeree, controlla la sua respirazione e sii pronto per iniziare la rianimazione.