martedì - 27 Ottobre - 2020

L’influenza stagionale sta arrivando, più aggressiva ma con meno casi. Ecco come difenderci secondo il Dott.Fabrizio Pregliasco

Secondo gli esperti virologi, l’influenza è alle porte e dobbiamo iniziare a prepararci a quella che sarà una stagione influenzale caratterizzata da visus molto aggressivi.

Con la fine dell’estate e con l’inizio delle temperature più fresche, dobbiamo prepararci all’influenza stagionale che presto busserà alle nostre porte. Da ciò che riferiscono i virologi, quest’anno colpirà in netto anticipo e sarà caratterizzata da virus più aggressivi, con una capacità superiore di innescare complicanze negli anziani e nei soggetti deboli; la buona notizia riguarda il numero dei casi, che saranno nettamente inferiori alla media. È la previsione del professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano che ha voluto anticipare cosa ci aspetta.

Influenza in arrivo: difendiamoci in tempo

Con la riapertura delle scuole e delle aziende, la possibilità di diffondere il virus influenzale, che già circola da alcuni giorni, aumenterà di molto. E’ proprio per questo che partirà, già dalla metà di ottobre, la campagna vaccinale  aperta a tutta la popolazione.

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) nella Determina N° 698/2019, già pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, ha già reso noto il vaccino che aiuterà molti di voi a non contrarre questa terribile influenza.

Per sapere cosa dovremmo aspettarci dall’imminente stagione influenzale, è stato chiesto il parere del professor Fabrizio Pregliasco, virologo presso il Dipartimento Scienze biomediche per la salute dell’Università degli Studi di Milano.

Secondo il dott. Pregliaccio quindi, l’influenza quest’anno colpirà un numero minori di pazienti rispetto ai 9 milioni dello scorso anno. Statisticamente, durante la stagione 2019-2020 i pazienti colpiti da virus non saranno più di 6 milioni.

Saranno di meno i casi ma purtroppo, i virus saranno molto più aggressivi. Stiamo parlando dei virus  A H1N1 e A H3N2 che potranno creare maggiori complicanze negli anziani, bambini e immunodepressi. A questi si aggiungono i virus simil- influenzali che determinano sintomi di influenza meno imponenti di quella vera e propria.

Complicanze

Le complicanze sono quelle che hanno da sempre accompagnato ogni stagione influenzale: sofferenza cardiaca e respiratoria, asma, broncopneumopatia. A risentirne di più potrà essere il cuore.

Grazie al vaccino quadrivalente, che contiene i due virus A sui quali in genere si è abbastanza certi e i due sottotipi di virus B, si è sicuri che la situazione sarà tenuta sotto controllo.

Il rischio pandemia è atteso: in parole povere si sospetta che l’influenza stagionale possa diffondersi rapidamente attraverso vastissimi territori o continenti tramite contatto tra gli individui. Si afferma pertanto che, la variabilità comporta un rischio sempre presente. Quando un anno la pandemia non c’è, rende l’anno successivo più a rischio.

Consigli del Dottore

Il dottor Pregliasco ha inoltre consigliato di fare molta attenzione e di dare sufficiente importanza all’automedicazione responsabile, specialmente quando si parla dell’assunzione di farmaci sintomatici, suggerendo di rivolgersi al proprio medico o specialista se si notano complicanze.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Coronavirus, Bassetti propone lockdown per over 65 “La chiusura totale sarebbe la fine”

Dopo la firma del Presidente Conte che ha approvato il nuovo Dpcm valido fino al 24 Novembre, la paura di non riuscire a contenere...

Usa il trucco del pannello di carta stagnola per riscaldare la casa

Con l'arrivo della stagione invernale, si sente il maggiore bisogno di riscaldare la casa, affinchè si crei quel tepore confortevole nell'ambiente. Che si tratti...

Ritorna l’autocertificazione per spostarsi: scarica qui il modello

Il Coronavirus sta piombando nuovamente nelle nostre vite, dopo un estate apparentemente tranquilla e la situazione in Italia sembra peggiorare giorno dopo giorno. Le...

Con 2300 ricoverati in terapia intensiva scatterà il lockdown: ad oggi sono 1000

La situazione sembra peggiorare giorno per giorno e oggi si sono registrati ancora una volta 16.000 nuovi positivi. Il dato che fa più timore...

Tumore al cervello: tipologie, sintomi e cura del cancro che ha ucciso Nadia Toffa e Fabrizio Frizzi, guerrieri entrambi dello stesso male

Nadia Toffa e Fabrizio Frizzi, due volti noti della tv tanto amati che sono accomunati dallo stesso destino: entrambi deceduti, ancora molto giovani per...

11 rimedi efficaci ed immediati per bloccare il dolore ai denti del giudizio: parola dei dentisti

  I denti del giudizio possono darci un grande dolore e chi già ha provato la sensazione, sa cosa vuol dire. Ancora di più perché...