sabato - 31 Ottobre - 2020

5 alimenti che puoi mangiare per combattere l’Alzheimer e 3 da evitare

 

Ci sono molte cose che possono aiutarti a esercitare il cervello e mantenerlo sano, ma pochi sanno che anche la tua dieta svolge un ruolo cruciale nel ridurre il rischio di sviluppare demenza e morbo di Alzheimer. Uno studio recente ha dimostrato che una dieta specifica, chiamata dieta MIND, potrebbe ridurre il rischio di queste malattie.

Dopo approfondite ricerche, abbiamo raccolto i principali elementi nutritivi che dovresti includere nella tua dieta per un cervello forte, e altri che devi evitare.

Cibi per un cervello sano
1. Le bacche sono il frutto numero uno da consumare.

Le bacche sono ricche di flavonoidi, che sono molto utili per il nostro cervello. Durante uno studio di 20 anni con migliaia di persone che consumano vari frutti, i ricercatori hanno scoperto che coloro che mangiavano principalmente bacche avevano i tassi di declino cognitivo più lenti. Quindi aggiungi mirtilli, fragole e mirtilli ai tuoi snack; il tuo cervello ti ringrazierà.

2. Mangia le tue verdure, come dicevano le nostre mamme.

E avevano assolutamente ragione. Le verdure fanno bene alla nostra salute per tanti motivi, inclusa la nostra salute del cervello, grazie ai nutrienti come folati, flavonoidi, vitamina E e carotenoidi. Verdure a foglia verde come spinaci, cavoli, lattuga e cavoli sono le migliori opzioni e hanno dimostrato di ridurre il tasso di invecchiamento del cervello. Quindi, non dimenticare di includere un’insalata con il tuo pasto.

3. Prepara le noci con il tuo nuovo spuntino.

Invece di snack e dolci lavorati, scegli una manciata di mandorle crude o tostate, che sono ricche di vitamina E che aiuta il nostro cervello a funzionare. A causa dei loro composti, grassi sani, fibre e antiossidanti, aiutano la nostra salute generale. Puoi anche provare a mescolare noci, mandorle e bacche e creare una combinazione di potenziamento del cervello.

4. Usa di più l’olio d’oliva, crudo e in cucina.

 

Se conosci alcune cose sulla dieta mediterranea, allora sai che l’olio d’oliva è l’alleato numero uno per un pasto buono e salutare. I medici consigliano di limitare qualsiasi altro olio o burro e incluso l’olio d’oliva – in particolare l’olio extra vergine di oliva – alla vostra dieta, che funge da protezione per il nostro cervello contro la demenza.

5. Aggiungi pesce alla tua tavola almeno una volta alla settimana.

Gli studi hanno dimostrato che le persone di età superiore ai 65 anni che hanno mangiato costantemente pesce, hanno ottenuto risultati migliori nei test di memoria rispetto a coloro che hanno mangiato meno o nessuna porzione di pesce e preferiscono la carne. Il pesce include grassi sani, B-6 e B-12 che sono benefici per il nostro cervello. Secondo la dieta MIND, mangiare pesce  una volta alla settimana è sufficiente.

Gruppi malsani
1. Ridurre la carne, in particolare la carne rossa, e ottenere le proteine ​​da fagioli, lenticchie e soia.

Saresti sorpreso dalla quantità di proteine ​​che il nostro corpo può ottenere da altre fonti oltre alla carne. Gli esperti consigliano di ridurre il più possibile il consumo di carne e di ottenere le proteine ​​di cui il nostro cervello ha bisogno da fagioli, lenticchie e soia, che sono ricchi di proteine ​​e contengono anche molte fibre e vitamina B, necessarie per mantenere una mente sana.

2. Limita il burro, la margarina e il formaggio (è difficile, lo sappiamo!).

Questo è un duro colpo per gli amanti del formaggio, ma secondo la dieta MIND , il formaggio, specialmente quello di tipo grasso, dovrebbe essere ridotto se vogliamo ridurre il rischio di demenza. Lo stesso vale per il burro e la margarina in stick: è meglio sostituirli con olio d’oliva.

3. Lo zucchero e il sale non sono amici del nostro cervello.

Se vogliamo migliorare la nostra salute del cervello, rallentare l’invecchiamento cerebrale e ridurre il rischio di declino cognitivo, dovremmo assolutamente evitare zucchero e sodio il più possibile. Da un lato dolci e pasticcini danneggiano il nostro cervello nel tempo, perché possono portare al diabete che aumenta il rischio di Alzheimer . D’altra parte, il sale aumenta la pressione sanguigna, che potrebbe causare un ictus e altri problemi al cervello.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Non ignorare questi segnali del tuo corpo che ti avvertono che stai per avere un ictus: possono salvare una vita

I neurochirurghi affermano che se sono in grado di operare su un paziente che ha subito un ictus entro 3 ore dall’inizio, ci sono...

Come rimuovere 10 tipi di macchie in un lampo

  A volte sembra che certe cose accadono solo ai nostri capi preferiti. Ma ci sono diversi metodi che ti aiuteranno a sbarazzarti di queste...

Usi alternativi del caffè per la bellezza

  Per molti il caffè è diventato un compagno di viaggio, un ingrediente che non manca mai in dispensa e fuori di casa. Secondo un’indagine...

Il trucco del calzino… Grazie a questo metodo, mai più vetri appannati!

Arriva la stagione fredda e non sapete come disappannare velocemente il vetro dell'auto poichè siete di fretta? Non c'è problema, arriva il trucco del...

Aspirina dimezza rischio di morire per COVID nei pazienti ricoverati: “Nuove speranze, cauto ottimismo”

Covid e la lotta per sconfiggerlo: ricercatori di tutto il mondo sono alla continua ricerca di farmaci che possano bloccare o alleggerire le conseguenze...

Le 15 patologie cardiache a cui l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile

Nelle moderne democrazie si è affermato da tempo il principio della protezione dei cittadini affetti da minorazioni fisiche o psichiche. Un obiettivo solennemente affermato...