lunedì - 26 Ottobre - 2020

2 le patologie molto comuni che danno subito diritto all’assegno di invalidità civile INPS

In questo articolo analizzeremo le 2 patologie che danno subito diritto all’assegno di invalidità civile INPS. Questo ente infatti, tutela i cittadini che, per motivi di salute, sono impossibilitati a lavorare o a svolgere mansioni altamente retribuite; hanno pertanto il diritto di ricevere agevolazioni fiscali, esenzioni e benefici economici.

Abbiamo analizzato più volte, in diversi articoli, quali sono le malattie che danno diritto all’invalidità civile.

Sicuramente va considerata anche la gravità della malattia stessa: solo le patologie che riducono le capacità lavorative, possono dar diritto a sostegno economico. Vediamo adesso invece quali sono le 2 patologie che danno subito diritto all’assegno di invalidità civile INPS e come ottenere il beneficio economico.

Le 2 patologie che danno immediatamente diritto all’assegno di invalidità civile INPS

Ci riferiamo nello specifico a due malattie che realmente compromettono in varia misura la vita quotidiana fino a determinare uno stato di infermità.

La prima di esse coincide con l’ernia del disco che spesso necessita di intervento chirurgico alle vertebre lombari. A seguito dell’operazione di stabilizzazione si può ottenere il riconoscimento di una percentuale di invalidità che oscilla tra il 31% e il 40%. Una percentuale pertanto cui non spetta il conferimento del rateo pensionistico e tuttavia è possibile richiedere una visita di accertamento alla Commissione medica dell’INPS. Ciò per attestare l’effettiva riduzione di alcune abilità quotidiane e capacità lavorative.

La seconda patologia per cui il contribuente potrebbe avanzare richiesta di assegno di invalidità è la depressione. La depressione è una malattia, uno squilibro dell’umore caratterizzato da sentimenti di tristezza di diversa gravità, inadeguatezza, mancanza di speranza, sensazione di malessere profondo, sensi di colpa e dubbi. Essa rappresenta pertanto una malattia che genera inabilità e se pur è una patologia dell’anima, comunque genera malessere.

In particolare, è prevista una percentuale di invalidità diversa a seconda della gravità della patologia, come di seguito indicato:

  • sindrome depressiva endoreattiva lieve : invalidità del 10%;
  • sindrome depressiva endoreattiva media: invalidità del 25%;
  • sindrome depressiva endoreattiva grave: invalidità dal 31 al 40%;
  • sindrome depressiva endogena lieve: invalidità del 30%;
  • sindrome depressiva endogena media: invalidità dal 41 al 50%;
  • sindrome depressiva endogena grave: invalidità dal 71 all’80%;
  • nevrosi fobico ossessiva e/o ipocondriaca di media entità: invalidità dal 21% al 30%;
  • nevrosi fobico ossessiva lieve: invalidità del 15%;
  • nevrosi fobico ossessiva grave: invalidità dal 41% al 50%;
  • nevrosi ansiosa: invalidità del 15%;
  • psicosi ossessiva: invalidità dal 71% all’80%.
L’assegno d’invalidità dà diritto a:

-l’esistenza di un’invalidità superiore al 67%,

-del requisito contributivo di 5 anni, di cui 3 versati negli ultimi 5 anni.

L’assegno ordinario d’invalidità si calcola sulla base dei contributi accreditati.

In assenza di tali presupposti è sempre possibile ottenere la pensione d’invalidità civile, in presenza di un’invalidità del 74% e un reddito non superiore a 4.853.

In tali casi si ha diritto ad un assegno di 282 euro mensili.

In Italia l’INPS riconosce anche la pensione di vecchiaia anticipata per quelle invalidità superiori all’80%. In particolare possono andare in pensione gli uomini che hanno compiuto i 60 anni e 7 mesi e le donne che hanno compiuto 55 anni e 7 mesi.

Sono esclusi da tale beneficio i lavoratori pubblici e quelli autonomi. Alla non autosufficienza per un’invalidità del 100% è associato l’assegno di accompagnamento di 615 euro al mese.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Usa il trucco del pannello di carta stagnola per riscaldare la casa

Con l'arrivo della stagione invernale, si sente il maggiore bisogno di riscaldare la casa, affinchè si crei quel tepore confortevole nell'ambiente. Che si tratti...

A te che ti senti abbandonato e disperato, leggi, Dio non ti abbandona mai

Anche le giornate migliori hanno momenti di malinconia: c'è chi ricorda una persona che non c'è più, c'è chi affronta i problemi economici legati...

L’INPS concede un assegno di invalidità di 515 euro al mese per queste 3 patologie del sangue

Nessuno di noi vorrebbe ammalarsi ma, quando accade, è importante non sentirsi soli ed abbandonati. Per questo motivo il Governo offre un piccolo sostegno...

Conte e il nuovo DPCM di domani: ristoranti e bar stop alle 18, chiusura per palestre, piscine, teatri e cinema

Entro domani arriva il nuovo DPCM che ha il sapore di un lockdown apparentemente mascherato: bar, pub e ristoranti aperti al pubblico fino alle 18,...

Tumore al cervello: tipologie, sintomi e cura del cancro che ha ucciso Nadia Toffa e Fabrizio Frizzi, guerrieri entrambi dello stesso male

Nadia Toffa e Fabrizio Frizzi, due volti noti della tv tanto amati che sono accomunati dallo stesso destino: entrambi deceduti, ancora molto giovani per...

Come ottenere la pensione senza aver mai versato contributi: quello che vi dicono e quello che non vi dicono

Ottenere una pensione senza contributi versati non è un regalo o un favore che vi può fare lo stato, ma un diritto che vi...