sabato - 21 Maggio - 2022

Prende il reddito di cittadinanza e come volontario va al parco e lo ripulisce da rifiuti

Chi percepisce il Reddito di Cittadinanza non è un nullafacente, attende solo di ricevere il lavoro tanto desiderato per garantire una vita soddisfacente a tutta la sua famiglia.

Molti si impossessano del sussidio solo per evitare di lavorare, altri lo fanno per necessità, cercando di aiutare la società in cui vivono rendendosi utili.

Orazio Menga ha 55 anni ed è un percettore del reddito di cittadinanza: rimasto senza lavoro, non è però rimasto con le mani in tasca e da tempo si impegna come volontario della Protezione Civile e come sostenitore del Wwf. Perciò chi lo conosce non si è stupito quando Orazio ha preso la sua bicicletta, è andato in Parco Augelluzzi, l’area verde del suo paese, e l’ha ripulita raccogliendo bustoni interi di rifiuti, plastica e cartacce.

Orazio vive a San Michele Salentino, in provincia di Brindisi: l’uomo da inizio settembre svolge attività di tirocinio presso l’associazione TrulloSociale proprio in quanto percettore del reddito di cittadinanza. E ha contribuito alla realizzazione di vari progetti in corso, racconta oggi il Quotidiano di Puglia. I rifiuti recuperati, Orazio li ha poi raccolti e fatti ritirare dagli operatori della ditta Monteco, che si occupa della raccolta rifiuti per conto del comune brindisino: ma non è la prima volta che il 55enne si prende cura di un’area verde della città.

Il sindaco della città è molto soddisfatto di lui: «Mi auguro che l’esempio di Orazio possa servire ad altri ad impegnarsi per migliorare San Michele. Il degrado porta altro degrado, mentre una zona pulita e decorosa sollecita a rispettarla. Orazio è un cittadino, come tanti del resto, che ci tengono a un’immagine curata e piacevole del nostro Paese alla quale tutti dovrebbero contribuire».

Come riferito nel certificato da compilare per ottenere il Reddito di Cittadinanza, coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza sono obbligati a svolgere lavori di pubblica utilità per il proprio comune di residenza per non perdere il diritto al beneficio e accettare in fase di richiesta la possibilità di lavorare. Per questo l’amministrazione comunale ha attivato progetti specifici che includono varie attività: dall’assistenza agli anziani alla manutenzione del verde pubblico, alla pulizia di beni comunali. Orazio è solo uno di questi buoni esempi.

Condividi se ti è piaciuto