sabato - 24 Ottobre - 2020

Elenco delle malattie croniche che danno possibilità di ottenere la pensione di invalidità

Molti sono affetti da malattie croniche ma pochi sanno di poter ottenere la pensione d’invalidità. Ecco un elenco di tutte le malattie croniche che vi danno possibilità di guadagnare qualche soldo

La legge italiana si preoccupa di aiutare economicamente tutti coloro che a causa delle loro patologie, non hanno la possibilità di lavorare, o se lo fanno, hanno grandissime difficoltà.

Tra tutti questi vi è l’invalidità civile, ovvero riconosciuta direttamente dalla legge e accertata da una commissione di medici.

Attraverso questo articolo, vi proporremo un elenco di tutte le invalidità che vi danno diritto alla pensione.

Le percentuali

In base alla percentuale di invalidità riconosciuta dai medici, si possono ottenere relative agevolazioni. Più sarà alta la percentuale, più si potrà avere diritto alla pensione e le relative esenzioni.

  1. invalidità pari o superiore al 34%(soglia minima): prestazioni di carattere socio-assistenziale quali, ad esempio, prestazioni protesiche e ortopediche;
  2. invalidità pari o superiore al 46%: iscrizione al collocamento mirato;
  3. invalidità pari o superiore al 50%: congedo straordinario per cure (se previsto dal Ccnl);
  4. invalidità pari o superiore al 67%: esenzione parziale pagamento ticket per visite specialistiche, esami e diagnostica strumentale.
  5. invalidità pari o superiore al  74%: assegno mensile di assistenza;
  6. invalidità pari al 100%: pensione d’inabilità
Malattie croniche: quali sono?

Ecco di seguito l’elenco delle malattie croniche per la pensione d’invalidità.

Malattie croniche dell’apparato cardiocircolatorio
  • aritmie gravissime: invalidità dall’81 al 100%;
  • coronaropatia gravissima sino all’allettamento o ipocinetica da scompenso cardiaco cronico terminale: invalidità dall’81 al 100%;
  • miocardiopatie con insufficienza cardiaca gravissima sino all’allettamento o ipocinetica da scompenso cardiaco cronico terminale: invalidità dall’81 al 100%;
  • trapianto cardiaco complicato: invalidità dal 61 al 100%;
  • valvulopatie di grado severo scompensate: invalidità dall’81 al 100%;
  • difetto interatriale (dia) – stadio IV – dia di grado severo. Gravi esiti di chiusura di dia. Inoperabile: invalidità dal 71 al 100%;
  • difetto interventricolare (div) stadio V: invalidità dall’81 al 100%;
  • pervietà del dotto arterioso stadio V: invalidità dall’81 al 100%;
  • pericardite cronica o esiti di pericardite cronica – stadio V: invalidità dall’81 al 100%;
  • cardiopatia ipertensiva scompensata: invalidità dall’81 al 100%;
  • trapianto di cuore e polmoni complicato, la percentuale ottenuta va considerata in concorrenza con la valutazione di base del trapianto cuore – polmoni: invalidità dal 71 al 100%;
  • arteriopatia ostruttiva cronica periferica con ischemia cronica e dolore a riposo con lesioni trofiche estese o gangrena: invalidità dall’81 al 100%.
Malattie croniche dell’apparato respiratorio
  • broncopneumopatie asmatiche severe: invalidità dall’81 al 100%;
  • broncopneumopatie ostruttive severe: invalidità dall’81 al 100%;
  • broncopneumopatie restrittive severe: invalidità dall’81 al 100%;
  • interstiziopatie severe: invalidità dall’81 al 100%;
  • trapianto di polmone complicato: invalidità dal 71 al 100%.
Malattie croniche dell’apparato digerente
  • stenosi esofagea con ostruzione serrata che richiede una gastro/entero-stomia: invalidità al 100%;
  • cirrosi epatica classe C di childpugh (punteggio superiore a 9): invalidità dall’81 al 100%;
  • trapianto di fegato complicato: invalidità dal 61 al 100%;
  • trapianto di intestino complicato: invalidità dal 61 al 100%;
  • malattie infiammatorie croniche intestinali (III e IV classe): invalidità dal 61 al 100%.

Malattie croniche dell’apparato urinario
  • insufficienza renale terminale in emodialisi trisettimanale complicata da cardiopatia ischemico ipertensiva e/o cardiomiopatia e/o ipotensione grave e/o neuropatia e/o osteodistrofia e/o anemia grave e/o sindrome emorragica: invalidità al 100%;
  • trapianto renale con complicanze: invalidità dal 51 al 100%.
Malattie croniche dell’apparato endocrino
  • diabete mellito con complicanze moderate: invalidità dal 61 al 100%;
  • acromegalia con complicanze: invalidità dal 21 al 100%;
  • sindrome di cushing con complicanze: invalidità dal 21 al 100%;
  • insufficienza corticosurrenale con plurimi ricoveri per crisi surrenaliche recidivanti: invalidità al 100%.
Malattie croniche dell’apparato neurologico
  • sclerosi multipla EDSS pari o superiore a 6: invalidità del 100%;
  • demenza vascolare con cdr 2-5: invalidità del 100%;
  • morbo di Alzheimer con cdr 2-5: invalidità del 100%;
  • morbo di Parkinson –stadio 4 – 5 di hy (severa disabilità; ancora in grado di camminare o stare in piedi senza assistenza – obbligato alla sedia a rotelle o costretto a letto, a meno che aiutato) o stadio 3 con gravi effetti collaterali da farmaci antiparkinsoniani: invalidità dal 91% al 100%;
  • epilessia con crisi plurisettimanali generalizzate o parziali complesse: invalidità dal 91% al 100%;
  • emiplegia: invalidità dall’81 al 100%;
  • paraparesi con deficit di forza grave: invalidità dall’81 al 100%;
  • paraplegia: invalidità del 100%;
  • tetraparesi con deficit di forza medio: invalidità dal 91 al 100%;
  • tetraparesi con deficit di forza grave: invalidità del 100%;
  • atassia cerebellare con disabilità grave o totale: invalidità del 100%;
  • afasia di livello 1 o 0 alla asrs: invalidità dall’81 al 100%;
  • mielomeningocele in associazione con deficit radicolari lombosacrali e sfinteriali: invalidità dall’81 al 100%;
  • mielomeningocele associato ad arnold-chiari di tipo II e/o idrocefalo: invalidità del 100%;
  • miopatie con grave astenia prossimale grado 5 mdrs: invalidità dal 91 al 100%;
  • distrofia di duchenne: invalidità del 100%.
Invalidità: le malattie psichiche
  • disturbo amnesico persistente indotto da sostanze (tipo korsakoff): invalidità del 100%;
  • schizofrenia di tipo disorganizzato, catatonico, paranoide, non specificata (deficit grave): invalidità del 100%;
  • schizofrenia residuale (deficit grave): invalidità del 100%;
  • disturbo schizoaffettivo (deficit grave): invalidità del 100%;
  • depressione maggiore, episodio ricorrente (deficit grave): invalidità del 100%;
  • disturbo bipolare I (deficit grave): invalidità del 100%;
  • anoressia nervosa (deficit grave): invalidità dal 75 al 100%;
  • ritardo mentale grave e profondo: invalidità del 100

© Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Dormi con i capelli raccolti? Smetti di farlo, è molto pericoloso

Tutte le ragazze si preoccupano molto di come appaiono i loro capelli e questo si basa fondamentalmente sul fatto che è una parte molto...

Ti trema l’occhio? Scopri i suoi significati spirituali nascosti di buoni e cattivi presagi

Mentre ci sono problemi di salute che giustificano contrazioni involontarie delle palpebre, ci sono anche spiegazioni spirituali che vengono discusse raramente, legate a questo...

L’INPS concede un assegno di invalidità di 515 euro al mese per queste 3 patologie del sangue

Nessuno di noi vorrebbe ammalarsi ma, quando accade, è importante non sentirsi soli ed abbandonati. Per questo motivo il Governo offre un piccolo sostegno...

La nuotatrice Federica Pellegrini viola la quarantena ed esce con sua madre: ora rischia grosso

Tante le critiche lanciate contro Federica Pellegrini, che questa mattina ha postato su instagram le foto mentre accompagna sua madre a fare il tampone....

Novità codice della strada: doppia multa, una al conducente e una al passeggero se quest’ultimo non mette la cintura o il casco

Introduzione di un importante novità sul codice della strada, introdotta all’esame dal parlamento: ci sarà una doppia multa da pagare se a non indossare...

Bando per borse di studio Inps: domande entro il 25 ottobre

Buone notizie per chi avrà la possibilità di ricevere la borsa di studio nell'anno 2019. L'INPS ha dato il via al bando e le...