mercoledì - 27 Gennaio - 2021

Una famiglia dà il benvenuto alla loro bambina nata da embrioni congelati 27 anni fa: è un nuovo record


Photo Credit: Twitter

La nascita del bambino venuto alla luce da un embrione rimasto congelato per 27 anni, ha stabilito un nuovo record. Quello precedente era detenuto dalla sorella di Molly, Emma, nata nel 2017, secondo un rapporto della CNN.
La coppia che accoglie il piccolo miracolo, Tina e Ben Gibson, hanno trascorso diversi anni pregando per riuscire ad avere un bambino. Per molto tempo, le loro preghiere sono rimaste senza risposta a causa dell’infertilità. Ma ora, la coppia ha due bambini grazie ai progressi della scienza medica.

Uno dei loro bambini si chiama Molly Gibson, che ora ha solo un mese. È interessante notare che la nascita sarebbe potuta avvenire in qualsiasi momento degli ultimi 27 anni. Adesso è arrivato il momento: la piccola è nata da un embrione che era stato congelato nell’ottobre 1992. Molly pesa solo 6 libbre, 13 once ma ha già fatto la storia. Molly ha stabilito un nuovo record mondiale perché è il tempo più lungo, che un embrione congelato ha trascorso, in attesa di poter venire al mondo.

La CNN riporta una intervista della mamma delle piccole meravigliose creature:
Per così tanto tempo è stato qualcosa che non pensavamo avremmo mai avuto. Ora che ce l’abbiamo, ci immergiamo in ogni momento in questo meraviglioso dono. Con Emma, eravamo così innamorati di avere un bambino. Con Molly, siamo presi nella stessa maniera. È ancora una storia straordinaria! Di nuovo con un altro record mondiale“. (Tina Gibson).

Tina e Ben Gibson sono diventati genitori attraverso un processo chiamato adozione di embrioni. È successo con l’aiuto del National Embryo Donation Center (NEDC), un’organizzazione senza scopo di lucro a Knoxville che immagazzina embrioni congelati.
Questo si riflette sicuramente sulla tecnologia utilizzata tutti quegli anni fa e sulla sua capacità di preservare gli embrioni per un uso futuro in un arco di tempo indefinito”, ha dichiarato alla CNN Carol Sommerfelt, direttrice del NEDC.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Invecchiamento cerebrale: cause, sintomi e come fare per rallentarlo.

Con il passare degli anni il cervello rallenta drasticamente le attività cognitive, processo che risulta del tutto fisiologico. Ci sono comportamenti che possiamo adottare...

Gardenia “potente come il valium” per ridurre lo stress e l’ansia

  Mantieni un bouquet di fiori di gardenia nella tua stanza per ridurre lo stress e l'ansia. Uno studio rileva che è "calmante come il Valium". Quello che la...

Le statine, farmaci utilizzati per abbassare il colesterolo, riducono il rischio di infarti ed ictus

Hai mai sentito parlare di statine? Sono farmaci prescritti per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e, dalle ultime ricerche, risulterebbero efficaci a...

Le cinque regole d’oro per tornare a dormire

Molti gli studi che confermano che per dormire bene è sufficiente seguire delle regole ben precise e trarre i giusti benefici da un sonno...

9 cambiamenti emotivi che subiamo quando muore un genitore

Quando un genitore muore, nulla è più come prima. Una parte della nostra vita è stata portata via per sempre; loro che con tutto...

Il tenero video virale di una bambina “ipnotizzata” da quello che fa sua madre

Non potrai evitare di morire di tenerezza.   È successo a Coimbra, in Portogallo, lo scorso giugno; un neonato viene "ipnotizzato" dalla canzone di sua madre. Per più...