lunedì - 15 Agosto - 2022

Stop alle emicranie con la limonata di sale dell’Himalaya

Poche cose possono rovinare la tua mattina come un’emicrania intensa.

- Advertisement -

La nausea, la sensibilità alla luce e il dolore pulsante possono rendere difficile la vita quotidiana e la tranquillità.
Può sembrare che le emicranie si manifestino senza preavviso o causa. In realtà, tuttavia, le emicranie sono spesso il risultato di una carenza di nutrienti.

La ricerca ne dà conferma. In una revisione della ricerca, i medici hanno scoperto che i pazienti che soffrivano di emicrania frequente avevano molte più probabilità di avere bassi livelli di questi nutrienti:

  • Vitamina D
  • Vitamina B2
  • folato
  • Q10 (un coenzima)

Altre carenze nutrizionali che possono contribuire all’emicrania includono magnesio, potassio e sodio.

La disidratazione è anche una delle principali cause di emicrania. La disidratazione è un problema aggravante, che causa un’ulteriore perdita eccessiva di acqua nel corpo.

Per fortuna, la ricetta della limonata con sale dell’Himalaya è pronta per voi!

Ecco cosa ti serve:
  • Un quarto di cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
  • Due cucchiai di succo di limone
  • 250 ml di acqua
  • Un cucchiaino di miele (questo è un dolcificante opzionale)

Preparazione

Inizia aggiungendo il succo di limone e il sale nell’ acqua. Mescola bene questa miscela fino a quando non diventa uniforme.

Successivamente, aggiungi il miele per addolcirlo.

Una volta che hai finito di preparare la bevanda, consumala immediatamente. Bevi dell’acqua subito dopo.

Ti consigliamo di ripetere questo processo ogni 10 minuti. Entro mezz’ora (quindi tre cicli), l’emicrania dovrebbe sparire!

Naturalmente, questa ricetta è fatta pensando ad una persona di peso medio. Se l’emicrania è particolarmente grave, continua a bere la Limonata di sale dell’Himalaya fino a quando non ti sentirai meglio.

Perché la limonata al sale marino aiuta l’emicrania?
Sale dell’Himalaya

Alla luce del fatto che la disidratazione è un fattore che contribuisce all’emicrania, potrebbe sembrare controintuitivo, l’idea che il sale miscelato con l’acqua potrebbe fare altro che disidratarti ulteriormente.

Il sale dell’Himalaya, tuttavia, contiene una serie di sostanze nutritive che manterranno l’equilibrio elettrolitico del tuo corpo e aiuteranno il tuo corpo a fare un uso migliore dell’acqua che assumi.

Tali elettroliti includono sodio, calcio, magnesio e potassio.

Come accennato in precedenza, quegli elettroliti sono tra quelli in cui le carenze causano emicrania.

Questo è un concetto che David Wolfe esplora in dettaglio durante le lezioni di dieta e disintossicazione che si trovano in The Inner Circle.

Certo, si tratta di equilibrio. Troppo  sale dell’Himalaya aumenterà comunque i livelli di sodio oltre ciò che è necessario.

Tieni d’occhio questi sintomi di disidratazione ed emicrania:

  • Aumento della sete
  • Bocca asciutta
  • Stanchezza
  • Diminuzione della produzione di urina
  • L’urina ha un volume basso e più giallastra del normale
  • Mal di testa
  • Pelle secca
  • Vertigini
  • Mancanza di sudorazione e Occhi infossati
  • Pelle avvizzita e secca
  • Bassa pressione sanguigna
  • Aumento della frequenza cardiaca
Succo di limone

Naturalmente, il succo di limone nella Limonata di sale dell’Himalaya non è solo utile per migliorare il sapore.

I limoni aiutano anche a ridurre l’infiammazione e il gonfiore.

Questo è ottima soluzione non solo per le persone che soffrono di condizioni come l’ artrite. È ottimo anche per chi soffre di emicrania.

Le emicranie sono infatti l’unico tipo di mal di testa che appare collegato all’infiammazione.

L’acqua di limone aiuterà anche a ridurre lo stress, un altro importante contributo all’emicrania. Ciò avrà anche l’effetto di migliorare il tuo umore, rendendo più facile affrontare la giornata.

In realtà, è un’alternativa molto migliore al caffè se soffri di emicrania. Mentre il caffè potrebbe darti una sferzata di energia e aiutarti a superare il dolore, potrebbe anche farti sentire agitato e interferire con il sonno se consumato più di quattro tazze al giorno.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©