Scienziati: perché non dovresti mai cucinare con un foglio di alluminio!


Hai anche un rotolo di foglio di alluminio nel tuo armadio da cucina? Se è così, allora non sei solo.

Uso la pellicola per molte cose, sia per cucinare che per conservare il cibo.

Lo uso per coprire i piatti quando cuocio qualcosa nel forno in modo che non si attacchi, e lo uso per grigliare il pesce anziché la carta da forno.

Ma dopo aver letto un articolo su The Huffington Post , mi rendo conto che è qualcosa con cui dovremmo stare più attenti.

Usare troppi fogli di alluminio durante la cottura non è una buona idea. Il metallo può lasciare tracce nel cibo.

Il corpo umano può tollerare una certa quantità di alluminio, ma quando è troppo può essere pericoloso.

L’OMS (l’organizzazione mondiale della sanità) afferma che 40 milligrammi per kg di peso corporeo sono una quantità sicura da avere nel corpo. Quindi, ad esempio, una persona che pesa 60 kg può “consumare” un massimo di 2.400 mg senza doversi preoccupare.

Sembra molto, ma il fatto è che l’alluminio non può essere trovato solo nella pellicola. Si trova anche in alcune padelle, mais, alcuni formaggi, sale e tè contiene anche alluminio. Inoltre, si trova anche in farmaci e deodoranti e viene utilizzato per filtrare l’ acqua .

I ricercatori stanno studiando i rischi per quando c’è troppo metallo “dentro”. Ad esempio, è stata trovata un’alta concentrazione di alluminio nel cervello dei pazienti con Alzheimer.

I ricercatori hanno determinato che la malattia di Alzheimer è una malattia recente ed è causata da condizioni di vita e industrializzazione. L’alluminio è considerato una delle principali cause di questa grave malattia.

Gli studi hanno anche dimostrato che un’elevata assunzione di alluminio è dannosa anche per le persone che soffrono di malattie ossee e renali.

Riduce anche la crescita delle cellule cerebrali.

Poiché entriamo in contatto con l’alluminio in molti modi diversi, non fa male ispezionare pentole e padelle.

Le padelle in alluminio hanno spesso uno strato protettivo che impedisce la fuoriuscita di metalli pericolosi, ma tale strato può scomparire se li strofini troppo duramente.

Un modo per “assicurare” pentole o padelle è far bollire ripetutamente l’acqua al suo interno.

Questo gli dà uno strato opaco, che è un segno di ossidazione e impedisce all’alluminio di separarsi dalla padella.

Il foglio di alluminio, d’altra parte, è una storia completamente diversa.

Evitare la lamina durante la cottura

Poiché la pellicola è usa e getta, non ha uno strato protettivo.

Gli alimenti che vengono a contatto con la pellicola durante la cottura possono quindi assorbire l’alluminio. Ghada Bassioni, professore e capo del dipartimento di chimica della Ain Shams University , studia  alluminio e cucina e ha scoperto che la quantità di alluminio assorbito è molto alta.

Pertanto, prova a scegliere altri materiali durante la cottura e la cottura. Puoi proteggere i tuoi cibi freddi con un foglio, ma non troppo a lungo. Dopo un po ‘, il foglio di alluminio si separerà gradualmente.

Condividi l’articolo con i tuoi amici su Facebook in modo che anche loro prestino maggiore attenzione ai fogli di alluminio in futuro!