Rimedi naturali supportati dalla scienza per il trattamento di 8 dei più comuni dolori fisici


 

È probabile che tu abbia usato un rimedio casalingo anzichè un farmaco: tisane per un raffreddore, oli essenziali per attenuare un mal di testa, integratori a base vegetale per un sonno notturno migliore. Forse è stata tua nonna o ne hai letto online. Il punto è che l’hai provato – e forse ora stai pensando: “Dovrei provare di nuovo?”

Non è chiaro esattamente quanto sia efficace un rimedio casalingo. È un vero cambiamento fisiologico nel corpo o più di un effetto placebo? Per fortuna, negli ultimi decenni, gli scienziati hanno posto le stesse domande in un laboratorio e stanno scoprendo che alcuni dei nostri rimedi a base vegetale non sono solo racconti di vecchie nonne.

Ecco i rimedi domestici supportati dalla scienza:

Curcuma per dolore e infiammazione

Chi non ha sentito parlare di curcuma ormai? La curcuma è stata utilizzata, principalmente nell’Asia meridionale come parte della medicina ayurvedica, per quasi 4000 anni. Quando si tratta di scopi medicinali comprovati, la spezia dorata può essere la migliore per trattare il dolore, in particolare il dolore associato all’infiammazione .

Diversi studi hanno scoperto che la curcumina è responsabile del fattore “beneficio assoluto” della curcuma. In uno studio, le persone con dolore da artrite hanno notato che i loro livelli di dolore erano più ridotti dopo l’assunzione di 500 milligrammi (mg) di curcumina rispetto a 50 mg di diclofenac sodico, un farmaco antinfiammatorio.

Altri studi Trusted Source sostiene anche questa affermazione per alleviare il dolore, rilevando che l’estratto di curcuma era efficace quanto l’ibuprofene nei pazienti con osteoartrosi del ginocchio.



Bevi una tazza al giorno

Consumare 1/2 a 1 e 1/2 cucchiaino di curcuma al giorno dovrebbe iniziare a fornire benefici evidenti dopo 4-8 settimane.

Peperoncini per dolore e indolenzimento

Questo componente attivo del peperoncino ha una lunga storia di utilizzo nella medicina popolare ed è diventato lentamente più accettato al di fuori dell’omeopatia. La capsaicina è un ingrediente topico popolare per la gestione del dolore. Funziona facendo riscaldare un’area della pelle, prima di diventare insensibile.

Puoi comprare un cerotto di capsaicina da prescrizione chiamato Qutenza, che si basa su un livello molto elevato di capsaicina.

Zenzero per dolore e nausea

È obbligatorio provare lo zenzero quando si ha il raffreddore, il mal di gola o si verificano nausea e vomito al mattino.

La prossima volta che ti senti un po ‘nauseato e hai mal di testa, prova lo zenzero . Lo zenzero funziona in modo diverso rispetto ad altri antidolorifici che colpiscono l’infiammazione. Blocca la formazione di alcuni tipi di composti infiammatori e scompone l’infiammazione esistente attraverso un antiossidante che interagisce con l’acidità nel fluido tra le articolazioni. I suoi effetti anti-infiammatori derivano senza i rischi dei farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS).



Ricetta del tè allo zenzero

  1. Grattugia mezzo pollice di zenzero crudo.
  2. Bollire 2 tazze d’acqua e versare sopra lo zenzero.
  3. Lascia riposare per 5-10 minuti.
  4. Aggiungi il succo di un limone e aggiungi il miele o il nettare di agave a piacere.
Olio di eucalipto per alleviare il dolore

L’olio di eucalipto ha un componente chiamato 1,8-cineolo, che può aiutare ad alleviare il dolore. Il componente ha un effetto simile alla morfinaquando testato su topi Trusted Source.

E per i fan degli oli essenziali, sei fortunato. L’olio di eucalipto si è dimostrato efficace per alleviare i dolori del corpo anche dopo l’inalazione . Per gli amanti del VapoRub di Vick, che lo hanno inalato come rimedio casalingo per la congestione, l’olio di eucalipto è il tuo ingrediente magico.

Tuttavia, l’inalazione di olio di eucalipto non è per tutti. Questo olio può scatenare l’asma e può essere dannoso per gli animali domestici. Può anche causare difficoltà respiratorie nei neonati.

Lavanda per emicrania e ansia

Attacchi di emicrania, mal di testa, ansia e sentimenti generali da stress? Inalare la lavanda può aiutare in questo . Gli studi dimostrano che la lavanda aiuta ad alleviare:

-emicrania
-abbassare l’ansia o irrequietezza
-problemi di memoria quando stressati e in sospensione Trusted Source

ATTENZIONE



Mentre la lavanda è una pianta potente, può avere effetti collaterali. L’applicazione diretta di olio essenziale senza diluizione può irritare la pelle o potenzialmente influenzare i livelli ormonali. Diffondere e diluire sempre gli olii essenziali prima dell’uso.

Menta per dolori muscolari e digestione

La menta, per quanto possa sembrare comune, non è semplice. A seconda del tipo, può fornire diversi usi e vantaggi.

Per il dolore, ti consigliamo di cercare greengreen, che ha metil salicilato, un composto che potrebbe funzionare in modo simile alla capsaicina. Applicarlo può sembrare una bella “bruciatura” prima che si verifichi l’effetto paralizzante. Questo effetto aiuta con dolori articolari e muscolari.

L’altro tipo di menta comunemente usato nella medicina popolare è la menta piperita. Un ingrediente in molte cure diverse, la menta piperita è risultata particolarmente efficace nell’aiutare a trattare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile (IBS).

Fieno greco per l’allattamento

I semi di fieno greco sono spesso usati in cucina nel Mediterraneo e in Asia, ma questa spezia, che è simile ai chiodi di garofano, ha diversi usi medicinali.

Se trasformato in un tè, il fieno greco può aiutarti produzione di latte per l’allattamento.

Fieno greco in cucina

Il fieno greco è spesso macinato e usato nei curry, negli sfregamenti secchi e nei tè. Puoi aggiungerlo al tuo yogurt per un piccolo sapore salato o cospargerlo con le insalate.

Alimenti ricchi di magnesio 

Sensazione di dolori muscolari? Fatica? Altri attacchi di emicrania? Più probabilità di scivolare in uno stato emotivo intorpidito del solito? Potrebbe essere una carenza di magnesio . Mentre il magnesio viene spesso parlato in termini di crescita e mantenimento delle ossa, è anche essenziale nella funzione nervosa e muscolare.



Ma gli studi dimostrano che quasi la metà della popolazione americana non ottiene la quantità richiesta di magnesio. Quindi, se ti sei mai lamentato di questi sintomi e in cambio hai avuto una risposta “mangia spinaci” leggermente concisa, sappi che non è del tutto infondato.

Spinaci, mandorle, avocado e persino cioccolato fondente sono tutti ricchi di magnesio. Non è necessario necessariamente un integratore per trattare la carenza di magnesio.

Quando si tratta di umore, il magnesio può anche aiutare. Il magnesio funziona con il sistema nervoso parasimpatico, che ti mantiene calmo e rilassato.

Alimenti ricchi di magnesio

  • lenticchie, fagioli, ceci e piselli
  • tofu
  • cereali integrali
  • pesce grasso, come salmone, sgombro e ippoglosso
  • banane
Assicurati di utilizzare correttamente i rimedi domestici

Sebbene la maggior parte di questi rimedi naturali non abbia effetti collaterali significativi, possono essere dannosi se utilizzati in quantità eccessive.

Alcune persone possono anche essere più sensibili alle quantità di dosaggio, quindi se stai assumendo farmaci o vivi con una condizione che è influenzata dalla tua dieta, parla con un medico prima di consumare questi alimenti regolarmente.