venerdì - 23 Aprile - 2021

Potenza: compravano la droga con i soldi del reddito di cittadinanza

I soldi del Reddito di cittadinanza vengono stanziati dal Governo per aiutare le famiglie in difficoltà, cittadini che non riescono a trovare lavoro, per sostenere le categorie più fragili.

Da molto tempo però, i nostri giornali si “popolano” di notizie che ci lasciano senza parole: il reddito di cittadinanza infatti, viene utilizzato per usi impropri, non conformi alla legge, a discapito di chi ha davvero bisogno di un sostegno economico. Ecco cosa è accaduto a Potenza.

Compravano la droga con i soldi del reddito di cittadinanza

Era un negozio di frutta e verdura, ma all’interno si vendevano anche stupefacenti e i clienti, per pagare, potevano usare anche la tessera del reddito di cittadinanza. Si trattava della sede logistica di una banda che riforniva la Puglia e la Basilicata, ora posta sotto sequestro.

I carabinieri hanno fermato i trafficanti e hanno sequestrato anche due abitazioni e quattro auto intestate agli indagati, cinque dei quali sono stati fermati e due arrestati.

Secondo il procuratore della Repubblica di Potenza, Francesco Curcio, la Basilicata è uno dei territori più infestati di droga del sud Italia. L’operazione, denominata “It’s business”, ha portato a enormi sequestri di droga e ha evidenziato una richiesta elevatissima di stupefacenti nel territorio di Potenza.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti