giovedì - 29 Ottobre - 2020

Milano: lavoravano nel ristorante pur essendo positivi al Covid. Rischiano 18 mesi di carcere

Nonostante le raccomandazioni del Ministero della Salute e del Governo Conte, molti ignorano la pericolosità del virus e sono poco consapevoli di quale danno possono causare a chi ha delle patologie.

Ne è un esempio la vicenda accaduta a Milano dove un titolare e un dipendente di un ristorante si sono recati a lavoro nonostante sapevano di essere positivi al Covid.
Hanno tentato la fuga allʼarrivo dei carabinieri, ma sono stati incastrati dai testimoni e dalle telecamere: rischiano fino a 18 mesi di carcere e una sanzione da 5mila euro

Positivi al Covid continuano a lavorare nel ristorante: beccati dai Carabinieri

Erano entrambi in isolamento fiduciario i due ragazzi che gestivano il ristorante e che erano risultati positivi al Coronavirus. Non appena hanno intravisto l’auto dei Carabinieri parcheggiare dinanzi al locale, sono fuggiti da un uscita secondaria ma sono stati comunque incastrati dalle telecamere e dalle testimonianze dei clienti.

Punizione salata – La gravissima leggerezza costerà loro un prezzo molto salato: per il reato in questione – inosservanza di un ordine legalmente dato per impedire la diffusione di una malattia infettiva – il Testo Unico delle leggi sanitarie prevede il carcere dai 3 fino a un massimo di 18 mesi e un’ammenda da 500 a 5mila euro.

Locale sequestrato – Dopo l’intervento dei carabinieri della Compagnia Milano Porta Monforte e del Nucleo Radiomobile di Milano, gli altri membri del personale e i clienti del ristorante sono stati invitati a tornare a casa e isolarsi in attesa di indicazioni dall’Ats. Il locale, che si trova in zona Turro, è stato sequestrato per ulteriori verifiche igienico-sanitarie da parte dei Nas.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Mamma positiva al coronavirus organizza due feste per il figlio: muore dopo contagio la nonna di un invitato

Nonostante le raccomandazioni del Governo, di tutte le istituzioni e a fronte dell'innalzamento della curva dei contagi, certi cittadini continuano ad ignorare, con stupidità,...

La polizia multa ragazzi davanti a scuola senza mascherina: genitori imbestialiti

Un modo per sensibilizzare i giovani ad indossare la mascherina: multarli con una sanzione di 400 euro. Questo è ciò che è successo all'ingresso...

La nuotatrice Federica Pellegrini viola la quarantena ed esce con sua madre: ora rischia grosso

Tante le critiche lanciate contro Federica Pellegrini, che questa mattina ha postato su instagram le foto mentre accompagna sua madre a fare il tampone....

Nonna Pierina compie 107 anni e festeggia con l’amica del cuore di 105

In questo periodo di grande incertezza a causa del virus, è bello leggere notizie di questo genere che ti fanno ancora credere nel valore...

Tassa rifiuti: per la Cassazione l’Iva va restituita. Facciamo chiarezza

La Cassazione ha stabilito, con la sentenza n.238 l'illegittimità dell'Iva a riguardi della TIA 1. Cerchiamo di capire le ultime novità Buona notizie arrivano dalla...

Babysitter picchia una bimba per molti mesi provocandole fratture e danni cerebrali: non andrà in carcere. La sentenza

Certe sentenze ci lasciano sbalorditi e ci fanno venire il dubbio che la giustizia non esista. Una baby-sitter 23enne  che ha picchiato diversi mesi...