Mani gonfie: cause comuni e rimedi naturali


Avete mani gonfie e non sapete il motivo? Le vostre mani vi sembrano dei salsicciotti e volete risolvere questo inestetismo? E’importante scoprire il motivo per cui tutto ciò accade e per farlo, vi diamo una mano. Seguiteci nell’articolo.

Il gonfiore delle mani si verifica quando il liquido si accumula all’interno dei tessuti. Numerosi fattori possono causarlo, tra cui il cambiamento di temperatura e altre condizioni di salute. Se le mani gonfie sono dovute a un problema medico, trattarlo dovrebbe risolvere il gonfiore.

Gonfiore alle mani: le cause

Una persona può notare che le dita o le mani appaiono più grandi e voluminose del solito. La pelle può sembrare gonfia o lucida e può apparire un’ammaccatura quando una persona preme la pelle.

Il gonfiore delle mani spesso scompare senza trattamento. Apportare alcuni cambiamenti nello stile di vita può aiutare a ridurre la frequenza del gonfiore.

Le mani gonfie possono verificarsi in determinate ore del giorno o essere collegate a determinate attività. Prendere nota di quando si verifica il gonfiore può aiutare a individuare la causa. Potrebbe essere una buona idea tenere un registro dell’ora del giorno e delle circostanze in cui le mani appaiono gonfie.

Alcuni semplici rimedi casalinghi possono ridurre il gonfiore delle mani. Il trattamento mira a incoraggiare il liquido a defluire attraverso il corpo, permettendo al gonfiore di diminuire.

Gonfiore di mattina

Le mani possono gonfiarsi durante la notte quando il liquido si accumula nel tessuto.
Le mani gonfie possono essere più evidenti al mattino. Stare sdraiati durante la notte può causare l’accumulo di liquidi nei tessuti delle mani, causando gonfiore.

Allungare le braccia e le mani all’inizio della giornata può aiutare a far circolare il fluido. Ecco alcuni esempi di semplici esercizi da provare:




-Allunga entrambe le braccia sopra la testa, verso il soffitto, e mantieni la posizione per alcuni secondi.
-Tieni le braccia dritte davanti al corpo e traccia lentamente cerchi in aria con i polsi.
-Stringere delicatamente le dita in un pugno e quindi rilasciarlo, ripetendo il movimento cinque volte o quante più è comodo.

Nella stagione calda

È molto frequente che le mani si gonfino quando fa caldo. Questo perché i vasi sanguigni si espandono per inviare più sangue alla pelle nel tentativo di raffreddare il corpo. Mentre le vene si espandono a causa della temperatura, parte del loro fluido può spostarsi nel tessuto delle mani.

Far correre mani e polsi sotto l’acqua fredda dovrebbe ridurre il gonfiore. Un’altra opzione è quella di riempire una bacinella con acqua fresca e immergere le mani fino a quando il gonfiore diminuisce.

Evitare abiti con maniche aderenti, che possono causare disagio insieme al gonfiore. Anche indossare orologi o gioielli ai polsi può ridurre la circolazione. Accertarsi che siano sufficientemente larghi per consentire al fluido di fluire normalmente da e verso le mani.

Dopo l’esercizio fisico

Il corpo si riscalda durante l’attività fisica, facendo gonfiare i vasi sanguigni come farebbero quando fa caldo. Ciò può causare mani gonfie, sebbene il gonfiore di solito scompaia mentre il corpo si raffredda.

L’esercizio fisico moderato è benefico per la salute. Bevi molta acqua prima e dopo l’allenamento e indossa abiti larghi che ti aiuteranno a mantenere il corpo fresco.

Durante la gravidanza

Molte donne avvertono un gonfiore delle mani e dei piedi durante la gravidanza. Indossare abiti larghi, rimanere attivi e sollevare le gambe può aiutare.




Il termine medico per gonfiore più grave è edema. Consultare un medico se la pelle si increspa quando viene premuta o se il gonfiore provoca disagio. Il gonfiore del viso o intorno agli occhi può essere un altro segno di edema.

Dopo aver mangiato molto sale

Una persona può notare gonfiore delle mani dopo aver mangiato un pasto ricco o salato.

Troppo sale può indurre le cellule ad attrarre liquidi e questo può portare a ritenzione idrica e gonfiore. I farmaci per l’artrite reumatoide possono anche indurre il corpo a trattenere il sale.

Ridurre la quantità di sale nella dieta può avere benefici per la salute. Mangiare troppo sale a lungo termine può causare ipertensione, malattie renali e attacchi di cuore .

Durante il trattamento del cancro

I farmaci chemioterapici possono causare edema.
Alcune forme di cancro possono causare edema. Inoltre, i farmaci chemioterapici possono causare gonfiore. Ciò può influire su piedi, caviglie, gambe o viso, nonché sulle mani.

Consultare un medico se il gonfiore accompagna uno dei seguenti sintomi:

-mancanza di respiro
-un battito cardiaco irregolare
-urinare meno del solito
-gonfiore che si alza su braccia o gambe

Malattie renali

I reni filtrano il liquido di scarto e l’acqua in eccesso dal corpo. Se i reni non funzionano correttamente, ciò potrebbe non funzionare come dovrebbe. Il fluido e l’acqua possono accumularsi nei tessuti, causando gonfiore.

Altri sintomi legati alla malattia renale includono sangue nelle urine, colesterolo alto e ipertensione.

Artrite

Un sintomo chiave dell’artrite è il gonfiore e la rigidità delle articolazioni. I sintomi e le aree interessate possono variare, a seconda del tipo di artrite, ma la malattia si verifica comunemente nelle mani.




Le articolazioni delle dita e dei polsi possono apparire rosse e gonfie, calde o rigide. Questi sintomi possono essere particolarmente evidenti all’inizio della giornata.

I seguenti sintomi che suggeriscono comunemente l’ artrite sono:

-articolazioni che sono rigide per 1 ora o più al mattino
-gonfiore che dura per 3 giorni o più
-gonfiore che si verifica tre o più volte al mese
L’artrite di solito risponde ai cambiamenti dello stile di vita e ai farmaci antinfiammatori non steroidei, come l’ aspirina , che può trattare il dolore e l’ infiammazione .

Insufficienza cardiaca

Qualsiasi tipo di gonfiore anomalo rappresenta un campanello d’allarme del cuore: Con insufficienza cardiaca si fa riferimento a una disfunzione in conseguenza della quale il cuore non è più in grado di soddisfare le esigenze dell’organismo, causando una riduzione del flusso ematico e accumulo (congestione) di sangue nelle vene e nei polmoni e/o altre alterazioni che possono ulteriormente indebolire o irrigidire il cuore. Rivolgersi al medico per indagare su questa pericolosa disfunzione.

Come ridurre le mani gonfie

Alcuni semplici rimedi casalinghi possono curare il gonfiore delle mani che si verifica ogni tanto.

-Il riscaldamento o il raffreddamento delle mani gonfie può fornire sollievo. Il calore può rilassare i muscoli e aiutare il sangue a circolare. Una doccia calda o un impacco caldo applicati alle mani possono aiutare con i sintomi.

-Il freddo può anche ridurre il gonfiore e intorpidire qualsiasi dolore. Avvolgi un impacco di ghiaccio in un asciugamano e applicalo sulle mani.

-Fare attenzione a non mettere qualcosa di troppo caldo o freddo contro la pelle. Riscaldare o raffreddare le mani per non più di 20 minuti e lasciare che la pelle torni alla normale temperatura prima di applicare di nuovo calore o freddo.

-Ridurre il sale limitando la quantità di cibo del fast food, cibi in scatola e cibi confezionati nella dieta. Tutti questi prodotti contengono alti livelli di sale o sodio. Mangia frutta e verdura fresca e usa erbe e spezie anziché sale per aggiungere sapore.




-Incoraggiare il fluido a circolare mantenendosi attivo. Cerca di non rimanere fermo troppo a lungo e fai regolarmente esercizio fisico. Allungare polsi e braccia può aiutare a ridurre il gonfiore delle mani.

-Alzare le mani o farle scorrere sotto l’acqua fredda può ridurre rapidamente il gonfiore. Stando seduti, appoggiare le mani su un tavolo o le braccia della sedia può aiutare.

-Bere molta acqua può aiutare a mantenere il giusto equilibrio di sostanze chimiche e liquidi nel corpo. Può anche aiutare con la circolazione e la ritenzione di liquidi.

Se le mani si gonfiano regolarmente, può derivare da una condizione di salute di base come malattie renali o artrite. Il trattamento per queste condizioni di solito comporta l’utilizzo di farmaci, che dovrebbero anche ridurre il gonfiore.

Rimedi naturali

Il gonfiore alle mani si può contrastare eseguendo dei lavaggi con la lavanda. Questa pianta, infatti, è nota per le sue molteplici proprietà curative. Per preparare la soluzione bisogna fare bollire, a fuoco lento, dei fiori secchi di lavanda per almeno 20 minuti. Dopo aver filtrato il liquido, lasciate raffreddare. Massaggiate la soluzione sulle mani con un batuffolo. Per un piacevole effetto, potete anche versare alcune gocce di olii essenziali sul batuffolo prima dell’uso.

Le tisane di zenzero, oltre ad essere utili come rimedio dimagrante, aiutano anche la circolazione. Il tubero, quindi, si può sfruttare anche quando è presente il gonfiore sulla mano.

Anche l’aloe vera si dimostra efficace per combattere il gonfiore.

Un altro rimedio consiste nella crioterapia. Il ghiaccio, noto per le sue proprietà antiinfiammatorie, può essere utilizzato per fare degli impacchi. È importante non tenere il ghiaccio sulla mano per più di 15 minuti e ricordarsi che questo non deve toccare in modo diretto la pelle.

Esercizi per le mani

Allargate e riunite le dita delle mani; in questo modo agevolerete la circolazione del sangue ed eliminerete i liquidi in eccesso. Per lo stesso motivo, portate le mani sopra la testa, restate in questa posizione per pochi secondi e riportatele in basso. Ripetete gli esercizi durante la giornata.