domenica - 2 Ottobre - 2022

Diventa sindaco di un comune, ma vuole solo 100 euro di stipendio al mese: grande ammirazione dai cittadini

Di tanto in tanto arrivano notizie che danno entusiasmo: siamo abituati a sentir parlare sindaci di piccoli paesi ma con grandi stipendi, mediamente parliamo di cifre che oscillano tra i 3 e i 4 mila euro al mese.
Se i loro stipendi gonfiati servono a compensare tutta la loro fatica per amministrare intere cittadine, c’è chi, invece, lo fa quasi gratis.
E’ il caso di una sindachessa Carmen Maria Gonzales, del comune di Ribatejada, a 50 chilometri da Madrid e che conta circa 805 abitanti.

- Advertisement -

Lei ha deciso, una volta stata eletta sindaco, di percepire come stipendio mensile solo 100 euro al mese, una somma soltanto simbolica che vuole le sia corrisposta solo per la sua partecipazione alle sedute plenarie.
La popolazione di Ribtejada ha apprezzato molto la sua iniziativa, paese la cui economia si basa sull’ agricoltura e sul turismo per le bellezze artistiche medievali che possiede.

Il proprio stipendio devoluto per pagare i libri nelle scuole

Rinunciare a 33 mila euro annui per il bene del proprio paese. In un’intervista la sindachessa, dall’animo grande, ha dichiarato: “Ho preferito che i miei soldi siano piuttosto destinati per pagare i libri nelle scuole, per i bambini o in alternativa offrirò con quei soldi gli alimenti per i servizi sociali”.

 

Una sindachessa che percepisce uno stipendio davvero effimero, di certo, non trascura il suo obbligo politico e lavorativo: inizia a lavorare alle 9 di mattina per poi proseguire fino al tardo pomeriggio e con grande entusiasmo, si occupa con molto interesse del suo paese e delle problematiche esposte dei suoi cittadini.
Lei, dal cuore grande e molto attenta a mettere gli altri al primo posto rispetto ai suoi interessi, aveva già rinunciato tempo fa ad un incarico in un importante catena di supermercati, per un orario di lavoro che non gli permetteva di godersi i suoi figli e rinunciando, anche questa volta, ad un proficuo stipendio per amore dei suoi bambini.
Lei è molto felice del suo ruolo e afferma: “la cosa che prediligo di più è lottare per i cittadini del mio paese, perché i miei figli ed io stessa siamo cresciuti lì. Per questo motivo, io amo ciò che faccio”.
Attualmente lei sembra uno pò preoccupata per la situazione finanziaria di Ribatejada poiché il budget per sostenere il paese non supera i 600 mila euro ma, le spese da sostenere sono molto più costose, specialmente ora che molti stanno decidendo di andar vivere lì, una cittadina tranquilla ma vicina alla capitale per scappare al traffico cittadino.
Facciamo i migliori auguri alla sindachessa e siamo certi che molti apprezzeranno il suo operato.

Fonte consultata: elpais.com
Immagine: Youtube

  © Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©